Maggio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I manifestanti filo-palestinesi tentano di entrare nel World Trade Center di New York mentre migliaia di persone inondano Manhattan

I manifestanti filo-palestinesi tentano di entrare nel World Trade Center di New York mentre migliaia di persone inondano Manhattan

Giovedì il Dipartimento di Polizia di New York (NYPD) ha chiuso l'ingresso all'Oculus vicino a Westfield presso l'edificio del World Trade Center mentre i manifestanti filo-palestinesi tentavano di entrare.

Migliaia di manifestanti hanno partecipato alla manifestazione “Protesta di emergenza: inondazioni a New York per la Palestina”, iniziata alle 14 allo Zuccotti Park di Lower Manhattan.

Gli organizzatori hanno iniziato a nominare le aziende americane che sostengono sostengano Israele e hanno accusato i media mainstream, tra cui la CNN, il New York Post e il New York Times, di “mentire per produrre consenso al genocidio”.

La protesta arriva pochi giorni dopo che Israele ha intensificato la sua invasione di Gaza, con i carri armati che avanzavano in profondità nella Striscia di Gaza centrale e lanciavano un attacco aereo alla vigilia di Natale che uccideva 70 persone nel campo profughi di Maghazi, nel centro di Gaza.

Il gruppo si è fatto strada attraverso Lower Manhattan, tenendo manifestazioni presso il municipio, Zuccotti Park e la sede Mellon della Bank of New York (BNY).

Si possono sentire i manifestanti gridare “vergogna” presso la sede della Banca di New York, accusata di finanziare il genocidio.

Un gruppo di manifestanti ha bloccato l'ingresso principale del World Trade Center, e un altro gruppo ha organizzato un corteo funebre per i bambini uccisi a Gaza, ha riferito il New York Post.

Fuori dall'ingresso del World Trade Center si sente un uomo gridare “Allahu Akbar” mentre altri manifestanti cantano “C'è solo una soluzione… l'insurrezione rivoluzionaria”.

Uno dei manifestanti ha parlato alla folla, chiedendo la fine dell'occupazione della Palestina.

Ha aggiunto: “Liberare il popolo di Gaza non è sufficiente. Piuttosto, bisogna porre fine all'intera occupazione della Palestina”.

L'attivista politico australiano Drew Buffalo ha messo in dubbio il luogo della manifestazione in un post su Twitter. Viene mostrato il filmato della protesta.

“Perché diavolo la gente canta ‘Intifada’ accanto al World Trade Center Memorial a New York City?” ha scritto.

READ  Migliaia di messaggi dal dottor Li Wengliang, il defunto informatore cinese sul COVID-19, due anni dopo

“Perché stanno protestando contro il World Trade Center?? Chi se ne esce con queste cose???”

Un manifestante portava un cartello con la scritta “Joe ha subito un genocidio”, riferendosi al presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Un post su Instagram degli organizzatori, l’organizzazione comunitaria a guida palestinese Within Our Lives, afferma che gli appelli a una protesta a Manhattan hanno avuto luogo pochi minuti dopo un attacco aereo in Cisgiordania.

“Pochi minuti fa, sei palestinesi sono stati uccisi in un villaggio della Cisgiordania a Tulkarem a seguito di un attacco aereo e di esecuzioni sioniste”, hanno scritto.

“Proprio ieri c’erano più di 70 persone nel campo profughi di Maghazi a Gaza. Centinaia di altri sono rimasti feriti.

“Molti sono ancora intrappolati sotto le macerie. Da ottobre sono stati uccisi più di 25.000 palestinesi, tra cui 10.000 bambini”.

“Non accetteremo niente di meno che la completa liberazione dal fiume al mare nella nostra ricerca della libertà”.

La polizia locale in quel momento non ha effettuato alcun arresto.