Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I funzionari sanitari delle Hawaii identificano un residente di Oahu con un possibile secondo caso di vaiolo delle scimmie

Questo pomeriggio, il Dipartimento della Salute delle Hawaii ha annunciato il secondo “caso probabile” di vaiolo delle scimmie che è stato identificato in un residente hawaiano.

Funzionari sanitari hanno affermato che l’individuo è residente a Oahu ed è stato in stretto contatto con Primo possibile caso di un altro residente di Oahu che è stato ricoverato in ospedale al Tripler Army Medical Center. Funzionari sanitari statali il 3 giugno hanno segnalato il primo caso possibile di un individuo che presentava sintomi compatibili con il vaiolo delle scimmie e si era recentemente recato in un’area con casi confermati.

Il dipartimento statale dei laboratori ha rilevato il ceppo orthopoxvirus del vaiolo delle scimmie testando campioni di lesioni cutanee del primo residente.

Un test per confermare entrambe le condizioni è in attesa con i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Il Dipartimento della Salute ha affermato di non avere un calendario per quando ciò sarebbe accaduto. I contatti sono stati identificati e sono oggetto di monitoraggio.

“Mentre il rischio per la maggior parte degli hawaiani rimane basso, esortiamo le persone con sintomi compatibili con il vaiolo delle scimmie a contattare il proprio medico”, ha affermato il vice epidemiologo dello stato, il dottor Nathan Tan in un comunicato stampa. “Continuiamo a lavorare a stretto contatto con i fornitori, le agenzie federali e la comunità mentre rispondiamo a questi casi”.

I funzionari sanitari descrivono il vaiolo delle scimmie come una malattia rara causata dal virus del vaiolo delle scimmie.

L’infezione inizia con sintomi simil-influenzali come affaticamento, febbre, mal di testa, brividi, dolori muscolari e linfonodi ingrossati. Quindi si sviluppa in un’eruzione cutanea o piaghe, spesso su mani, piedi, torace, viso o genitali, hanno detto, aggiungendo che i pazienti generalmente si ammalano entro 21 giorni dall’esposizione.

READ  Evanston, Illinois, aumenta il livello di trasmissione di COVID a "alto" con l'aumento dei casi; Le raccomandazioni sono state emesse sulla base delle linee guida CDC

I funzionari hanno affermato che una persona è considerata contagiosa dal momento in cui compaiono i sintomi e dovrebbe rimanere tale fino a quando le lesioni non si sono incrostate, le squame si sono separate e un nuovo strato di pelle sana si forma al di sotto.

Il vaiolo delle scimmie può essere diffuso attraverso il contatto stretto e prolungato con una persona o un animale infetto, ma non viene trasmesso sessualmente. Ciò include il contatto diretto con fluidi corporei, parassiti o oggetti usati da una persona con vaiolo delle scimmie, come la biancheria da letto.

Il vaiolo delle scimmie può anche essere diffuso attraverso grandi goccioline respiratorie. Queste goccioline generalmente non possono viaggiare per più di pochi piedi, quindi è necessario un contatto faccia a faccia prolungato, secondo il Dipartimento della Salute.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il vaiolo delle scimmie si trova più comunemente nell’Africa centrale e occidentale, dove ci sono foreste pluviali tropicali e dove di solito vivono animali che possono essere portatori del virus, ma è in aumento nelle aree urbane.

Il CDC sta attualmente monitorando più casi segnalati di vaiolo delle scimmie in molti paesi che normalmente non segnalano il vaiolo delle scimmie, compresi gli Stati Uniti. 15 statitra cui Washington, California, Utah, Arizona, Texas, New York e Florida.

Funzionari sanitari hanno affermato che coloro che mostrano sintomi compatibili con l’infezione da vaiolo delle scimmie dovrebbero contattare immediatamente il proprio medico, che dovrebbe segnalare immediatamente qualsiasi caso sospetto al dipartimento sanitario statale.

Secondo il comunicato stampa, “I fornitori dovrebbero prestare attenzione ai pazienti con eruzioni cutanee compatibili con il vaiolo delle scimmie, in particolare quelli con una storia di viaggio recente in aree che hanno segnalato casi di vaiolo delle scimmie e indipendentemente dal sesso o dall’orientamento sessuale”.

READ  Suoni spaziali: Jingle, pizzicare e ronzare