Maggio 6, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ha truffato gli utenti a registrarsi sulla sua piattaforma e non ha segnalato la raccolta dei dati immediatamente e in modo adeguato.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sta nuovamente consentendo a Facebook di elaborare i dati degli abbonati “imbrogliati”, ha detto Radar citando Il Fatto Quotidiano.

Secondo l’autorità, Facebook Ireland Limited e Facebook Inc. “Non ha rispettato l’avvertenza di rimuovere la cattiva condotta legata all’uso dei dati degli utenti e non ha rilasciato la dichiarazione di modifica richiesta dall’autorità”, che era stata raccomandata nel regolamento emesso contro di loro nel novembre 2018.

Quindi ora viene multato di 7,7 milioni: questo non è certo un ostacolo al social networking, che ha registrato un profitto di 29 miliardi di dollari lo scorso anno.

Nel 2018 Facebook “ha indotto in errore gli utenti a registrarsi sulla sua piattaforma e non ha informato immediatamente e adeguatamente – durante l’attivazione dell’account – la raccolta aziendale dei dati forniti. Tra questi, in generale, sottolineano il servizio per pagare le intenzioni e sottolineare la gratitudine ”, ricorda una dichiarazione.

Allo stesso tempo, secondo l’Antitrust, le informazioni fornite da Facebook sono “generali e incomplete, e non forniscono una distinzione sufficiente tra l’uso dei dati necessari per personalizzare il servizio (per facilitare la socializzazione con altri utenti) e l’uso dei dati per campagne pubblicitarie specifiche. “

Oltre ai 7 milioni di dollari riscossi su Facebook, la Commissione ha bandito la diffusione di pratiche fraudolente e ha disposto la pubblicazione di un report emendato sulla home page del sito dell’azienda italiana, sull’applicazione Facebook e su ogni italiano registrato. Utente.

Tuttavia, l’indagine è riuscita a scoprire che entrambe le società non hanno rilasciato il rapporto di revisione e non hanno fermato il malcostume: “Sebbene abbia rimosso la domanda di registrazione gratuita sulla piattaforma, non sono state fornite informazioni chiare e immediate sulla raccolta e l’utilizzo dei dati dell’utente per scopi commerciali.

READ  Italia: Capitano della Marina arrestato per intelligence filo-russa / Ufficiale russo - Uomo catturato in un telefono trasparente mentre consegnava documenti segreti della NATO all'Internazionale

Secondo l’autorità, alla luce del valore economico per Facebook derivante dai dati forniti dall’utente, spetta al consumatore decidere se aderire o meno al servizio, che è il corrispettivo per l’utilizzo del servizio.

Fonte: Verità quotidiana/ Radar / Traduzione: Ona Avram