Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Crisi in Ucraina: Peter Dutton chiede alla Cina di fare pressione sulla Russia per porre fine al conflitto

Secondo Peter Dutton, il presidente cinese Xi Jinping è “l’unica persona” che può impedire alla Russia la massiccia carneficina in corso in Ucraina.

Il ministro della Difesa, che martedì si è unito al primo ministro impegnando 105 milioni di dollari per aiutare le forze ucraine e gli alleati della NATO a resistere all’invasione russa, ha affermato che la situazione sta peggiorando.

I paesi occidentali hanno condannato fermamente il presidente russo Vladimir Putin per l’invasione e gli hanno imposto severe sanzioni.

Ma la Cina non ha seguito l’esempio e ha invece rafforzato i legami commerciali tra i due paesi.

Cina e Russia hanno da tempo forti legami diplomatici e finanziari, con molti leader occidentali che chiedono al signor Xi di prendere una mano più forte sull’attuale conflitto.

Dutton ha detto mercoledì che il presidente Xi era l’unico leader mondiale che Putin avrebbe ascoltato.

icona della fotocameraIl segretario alla Difesa Peter Dutton ha affermato che la Cina doveva “fornire parole di guida” alla Russia immediatamente mentre il conflitto si intensificava. NCA NewsWire/Gary Ramage credito: notizie corp australia

“La carneficina che stiamo vedendo in tutta l’Ucraina in questo momento è molto conflittuale e penso che si intensificherà”, ha detto Dutton a Sky News.

“Voglio che scompaia, ma dobbiamo essere realistici sull’intenzione di qualcuno con la mentalità di Putin.

“Solo la Cina, davvero, ora può impedire a Putin di andare avanti così com’è, e la pressione dovrebbe davvero essere sul presidente Xi affinché risponda a questo telefono e invece di offrire sollievo, guida le parole al presidente Putin che dovrebbe ritirarsi dall’Ucraina il prima possibile Forse “.

Morrison si è detto “preoccupato” per le relazioni tra Russia e Cina.

primo ministro
icona della fotocameraIl primo ministro Scott Morrison si dice “preoccupato” per le relazioni tra Russia e Cina e le sue implicazioni nel Pacifico. NCA NewsWire/Gary Ramage credito: notizie corp australia

“Lo sostengo ormai da molti anni. Quando si ottiene una stretta cooperazione da paesi autoritari o autoritari di queste dimensioni, con questa capacità, ciò ovviamente presenta rischi reali per la stabilità globale nella regione indo-pacifica”, ha affermato.

Ecco perché sono stato propenso a insistere sul fatto che i paesi della nostra regione, in particolare la Cina, non forniranno un’ancora di salvezza alla Russia, ma la chiuderanno.

“L’impatto della risposta del mondo all’imposizione di un prezzo al presidente Putin deve essere rafforzato da paesi come la Cina, perché se allungano loro un’ancora di salvezza, come hanno fatto spostando le loro esportazioni di grano allentando le restrizioni commerciali sul grano russo verso la Cina, funziona , credo, di minare il principio della situazione adottato da molti altri paesi nel mondo.

“Incoraggerei (la Cina) a unirsi allo sforzo globale e inviare un messaggio molto chiaro al presidente Putin che questo tipo di comportamento non è accettabile”.

Si teme anche che la Cina possa cercare di invadere Taiwan.

La scorsa settimana, prima dell’inizio della guerra, Morrison ha messo in guardia dal fare confronti, ma ha affermato che la Cina “non dovrebbe nemmeno prendere in considerazione” l’invasione di Taiwan.

“Penso che la Cina … lo stia osservando con molta attenzione, motivo per cui ho trovato difficile dire che la Cina ha bisogno di prendere una posizione forte come altri paesi nel condannare ciò che la Russia sta facendo”, ha affermato Morrisons.

READ  Un famoso archeologo egiziano rivela i dettagli dell'antica città