Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Che fine ha fatto l’aviazione russa? Funzionari ed esperti statunitensi perplessi

I combattenti russi Sukhoi Su-35 sparano missili durante la competizione Aviadarts, nell’ambito dei Giochi dell’esercito internazionale 2021, in piazza Dubrovichy fuori Ryazan, Russia, 27 agosto 2021. REUTERS/Maxim Shemetov/file Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

WASHINGTON (Reuters) – In vista dell’invasione russa dell’Ucraina, i servizi segreti statunitensi hanno previsto un violento attacco da Mosca che mobiliterebbe rapidamente la formidabile potenza aerea russa che il suo esercito ha assemblato per dominare i cieli dell’Ucraina.

Ma i primi sei giorni hanno confuso queste aspettative e invece hanno assistito alle azioni di Mosca più sfumate con la sua potenza aerea, al punto che i funzionari statunitensi non sono in grado di spiegare esattamente cosa stia guidando l’apparente comportamento avverso al rischio della Russia.

“Non sono necessariamente disposti a correre rischi significativi con i loro aerei e piloti”, ha affermato un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti, che ha parlato in condizione di anonimato.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Significativamente in inferiorità numerica rispetto all’esercito russo, sia in termini di numeri grezzi che di potenza di fuoco, l’aviazione ucraina sta ancora volando e le sue difese aeree sono ancora praticabili, un fatto che sconcerta gli esperti militari.

Dopo i primi attacchi della guerra del 24 febbraio, gli analisti avevano previsto che l’esercito russo avrebbe tentato di distruggere immediatamente l’aviazione e le difese aeree ucraine.

Questo sarebbe stato “un passo successivo logico e ampiamente previsto, come si è visto in quasi tutti i conflitti militari dal 1938”, ha scritto il think tank RUSI a Londra, in un articolo intitolato “The Mysterious Case of the Russian Air Force’s Loss”.

READ  150 ancora dispersi, 11 morti mentre continuano fino al sesto giorno le ricerche per crollo edificio a Miami

Invece, i caccia dell’aeronautica ucraina effettuano ancora sortite di basso livello, di controdifesa e di attacco al suolo. La Russia vola ancora attraverso lo spazio aereo conteso.

Le forze ucraine che trasportano missili terra-aria sono in grado di minacciare gli aerei russi e di rappresentare una minaccia per i piloti russi che cercano di supportare le forze di terra.

“Ci sono molte cose che fanno che sono sconcertanti”, ha detto Rob Lee, uno specialista militare russo presso il Foreign Policy Research Institute.

Si credeva che l’inizio della guerra sarebbe stato il “massimo uso della forza”.

“Perché ogni giorno che succede c’è un costo e i rischi stanno aumentando. E non lo fanno ed è davvero difficile da spiegare per qualsiasi motivo realistico”.

La confusione su come la Russia utilizzi le sue forze aeree arriva quando l’amministrazione del presidente Joe Biden rifiuta le richieste di Kiev di imporre una no-fly zone che potrebbe portare gli Stati Uniti direttamente in conflitto con la Russia, i cui piani per le sue forze aeree non sono chiari.

Esperti militari hanno visto prove della mancanza di coordinamento dell’aeronautica russa con le formazioni delle forze di terra, poiché molte colonne delle forze russe sono state inviate fuori dalla portata della loro copertura di difesa aerea.

Ciò rende i soldati russi vulnerabili agli attacchi delle forze ucraine, compresi quelli equipaggiati di recente con droni turchi e missili anticarro americani e britannici.

David Deptula, un generale dell’aeronautica statunitense a tre stelle in pensione che comandava una no-fly zone sul nord dell’Iraq, si è detto sorpreso dal fatto che la Russia non abbia lavorato di più per stabilire il suo dominio aereo fin dall’inizio.

READ  Il famigerato tweet del Fire Festival potrebbe essere venduto per $ 100.000

“I russi stanno scoprendo che coordinare operazioni multidominio non è facile”, ha detto Deptola a Reuters. “E non sono così buoni come dovrebbero essere.”

Mentre i russi si sono comportati male, l’esercito ucraino ha finora superato le aspettative.

La costante guerra di trincea ha dominato l’esperienza dell’Ucraina negli ultimi otto anni di combattimenti con le forze separatiste sostenute dalla Russia a est.

Al contrario, le forze russe hanno acquisito esperienza di combattimento in Siria, intervenendo a fianco del presidente Bashar al-Assad, e hanno mostrato una certa capacità di sincronizzare le manovre di terra con attacchi aerei e di droni.

Gli esperti affermano che la capacità dell’Ucraina di continuare a pilotare i suoi aerei dell’aeronautica è una chiara indicazione della capacità di recupero del Paese di fronte agli attacchi ed è stata una morale per l’esercito e il popolo ucraino.

Ha anche trasformato l’aviazione ucraina in miti, inclusa la storia di un caccia ucraino che ha abbattuto da solo sei aerei russi, soprannominato su Internet il “fantasma di Kiev”.

un Un fact-check di Reuters ha mostrato come è apparso un video Dal videogioco Digital Combat Simulator interpretato erroneamente online per affermare che si trattava di un vero jet da combattimento ucraino che abbatteva un aereo russo.

Biden ha guidato una standing ovation a sostegno degli ucraini nel suo discorso sullo stato dell’Unione martedì, lodando la loro determinazione e deridendo Putin per aver creduto di poter “rotolare in Ucraina” senza opposizione. Per saperne di più

“Invece, ha incontrato un muro di forza che non avrebbe mai immaginato”, ha detto Biden. “Ha incontrato il popolo ucraino”.

READ  La variante Omicron Covid ha più casi, il Regno Unito impone restrizioni di viaggio

L’alto funzionario statunitense ha affermato che gli Stati Uniti stimano che la Russia abbia utilizzato poco più di 75 aerei nella sua invasione dell’Ucraina.

Prima dell’invasione, i funzionari stimavano che la Russia avesse equipaggiato centinaia di migliaia di aerei nella sua forza aerea per la missione in Ucraina. Tuttavia, martedì l’alto funzionario statunitense ha rifiutato di stimare quanti aerei da combattimento russi, compresi gli elicotteri d’attacco, potrebbero rimanere disponibili al di fuori dell’Ucraina.

Entrambe le parti subiscono perdite.

“Abbiamo indicazioni che abbiano perso alcuni (aerei), oltre agli ucraini”, ha detto il funzionario.

“Lo spazio aereo è attivamente contestato ogni giorno.”

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Phil Stewart e Idris Ali) Montaggio di Mary Milliken, Lincoln Fest e Sandra Mahler

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.