Giugno 15, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Carlo Ancelotti lascia l’Everton per tornare al Real Madrid come capo allenatore notizie di calcio

Carlo Ancelotti ha lasciato il suo ruolo di allenatore dell’Everton per assumere la carica di allenatore del Real Madrid.

Il consiglio di amministrazione dell’Everton si riunirà martedì sera per discutere le potenziali alternative all’italiano in partenza. Si sono conosciuti la scorsa settimana per supportare il tecnico nei suoi piani per la prossima stagione, ma da allora Ancelotti ha detto al club che vuole andarsene.

Il 61enne tornerà al Real Madrid, dopo che il club spagnolo ha confermato la data martedì sera.

“L’Everton può confermare che Carlo Ancelotti ha lasciato il suo incarico di allenatore per assumere la carica di allenatore del Real Madrid”, ha detto il club dell’Everton.

L’Everton desidera registrare i propri ringraziamenti a Carlo per il suo servizio con il club negli ultimi 18 mesi.

“Il club inizierà immediatamente il processo di nomina di un nuovo allenatore e fornirà aggiornamenti tempestivi”.

immagine:
Ancelotti torna al Bernabéu per sostituire Zinedine Zidane

Ancelotti, che è entrato a far parte dell’Everton con un contratto di quattro anni e mezzo a dicembre 2019, ha dichiarato: “Vorrei ringraziare il consiglio di amministrazione, i giocatori e l’Everton per l’enorme supporto che mi hanno fornito durante il mio tempo. al club.

“Ho pieno rispetto per tutti coloro che sono associati all’Everton e spero che possano realizzare le entusiasmanti opportunità che li aspettano.

“Anche se mi piaceva stare all’Everton, ho avuto un’opportunità inaspettata che penso sia il passo giusto per me e la mia famiglia in questo momento”.

Ancelotti ha anche rilasciato una dichiarazione sul suo account Twitter, rivelando di aver deciso di lasciare Goodison Park per una nuova sfida a “Always in My Heart”.

Il Real Madrid ha annunciato la mossa nella propria dichiarazione e ha confermato che il loro ex allenatore è stato riconfermato in un accordo fino alla fine della stagione 2023/24.

READ  L'italiano Vendrami si precipita alla vittoria di Gero nella 12a tappa, Bernal indossa una maglia rosa

Il comunicato recita: “Il Real Madrid ha annunciato che Carlo Ancelotti sarà il primo allenatore della squadra per le prossime tre stagioni.

“La firma cerimoniale del contratto avverrà domani con il presidente del club Florentino Perez al Real Madrid, dopodiché Ancelotti si rivolgerà ai media dalle 18:00 (CET) in una conferenza stampa online”.

Carlo Ancelotti
immagine:
Carlo Ancelotti torna al Bernabéu a sei anni dalla fine del suo primo mandato

Ancelotti è tornato al Bernabéu dopo la partenza di Zinedine Zidane. Il 48enne se n’è andato dopo che il club non è riuscito a vincere il titolo in questa stagione per la prima volta dalla stagione 2009-10.

Lunedì il francese ha dichiarato di aver scelto di andarsene perché il club “non crede più in me di cui ho bisogno”.

Questa è la seconda volta che l’ex centrocampista del Real Madrid lascia il suo incarico di allenatore. Nel 2018, è scomparso dopo aver vinto nove titoli importanti durante il suo primo mandato, inclusi tre titoli di Champions League.

La mossa di Ancelotti – che in precedenza ha allenato il Real tra il 2013 e il 2015 – si è sviluppata rapidamente, con il presidente Florentino Perez a guidare personalmente le trattative dopo la partenza di Zidane.

Ancelotti

Durante il suo primo periodo al Bernabéu, Ancelotti ha portato il Real alla vittoria nella finale di UEFA Champions League 2014 contro i rivali dell’Atletico Madrid, così come la Coppa del Re, la Supercoppa Europea e la Coppa del Mondo per club quell’anno.

Tuttavia, è stato licenziato nel 2015 dopo aver terminato la stagione senza titoli importanti, dopodiché è passato ad allenare Bayern Monaco e Napoli, prima di passare all’Everton.

READ  Tanoi batte il record per tutti gli arrivi italiani a Siena

Ha ancorato la nave a Goodison Park dopo aver sostituito Marco Silva a metà stagione, quindi ha supervisionato la spinta dei Toffees alla qualificazione europea in questa campagna.

Tuttavia, la stagione dell’Everton è stata minata dalla loro forma costantemente scarsa in casa – hanno vinto solo sei partite casalinghe in Premier League – che alla fine li ha portati al 10 ° posto.

Ancelotti è stato legato a un ritorno al Real Madrid per diverse settimane, ma ha smentito le notizie di maggio, definendole “errate”.

“Questa è una buona propaganda per me essere associato al Real Madrid, ma questo non è vero”, ha detto. “Sono davvero felice di essere qui.

“Abbiamo difficoltà, ovviamente, ma mi sento bene all’Everton e il mio obiettivo è quello di rendere l’Everton sempre migliore ogni anno”.



27 ottobre 2020, Renania settentrionale-Vestfalia, M & # 39;  Nechengladbach: Calcio: UEFA Champions League, Fase a gironi, Gruppo due, Secondo round, Borussia M '  Nechengladbach - Real Madrid al Borussia Park.  L'allenatore Zinedine Zidane (L) da Madrid si trova ai margini dello stadio.  Foto: Marius Becker / picture-alliance / dpa / AP Images



0:28

Il giornalista di calcio spagnolo Alvaro Montero ha detto che Zinedine Zidane è “imprevedibile” dopo che si è dimesso da allenatore del Real Madrid per la seconda volta.

Basta un vero biglietto da visita per concludere il progetto Ancelotti

Analisi di Ben Grounds da Sky Sports …

Il rischio è arrivato con la nomina dell’Everton alla guida di Carlo Ancelotti, discesa in partita 18 mesi fa.

Scegliendo di inseguire l’italiano rispetto ad altri candidati, tra cui David Moyes, l’Everton si rese conto della possibilità che un club più noto – soprattutto con un track record di successo sotto la sua supervisione – esprimesse interesse se la loro casa avesse bisogno di essere riorganizzata.

Ciò che colpirà i tifosi sono le parole di Ancelotti, appena una settimana dopo che la casa della sua famiglia a Crosby è stata svaligiata, e poco dopo aver terminato l’attesa di 22 anni dell’Everton per la vittoria ad Anfield a febbraio.

“Mi piacerebbe essere presente quando aprirà il nuovo stadio”, ha detto. “Sarebbe un buon risultato per me. Terminare il contratto qui nel 2024 significa che hai fatto un buon lavoro e quando farai un buon lavoro il contratto non verrà interrotto nel 2024. Durerà. Il tempo che ho trascorso qui è di un anno e mi sentivo davvero bene, quindi mi piacerebbe restare il più a lungo possibile. “”.

Carlo Ancelotti punta dalla cucitura
immagine:
Carlo Ancelotti ha parlato con la gerarchia del club solo la scorsa settimana dei loro piani di trasferimento estivo

Vale la pena ricordare come il 61enne sia arrivato a Goodison Park in primo luogo.

Le sue scorte erano diminuite dopo una brusca partenza da Napoli. Il proprietario del club della Lega italiana, Aurelio de Laurentiis, ha concluso la sua residenza di 16 mesi ed è stato licenziato meno di un’ora dopo essersi qualificato agli ottavi di finale di UEFA Champions League.

De Laurentiis ha citato il modello domestico povero. Il Napoli è arrivato settimo nel campionato italiano, a otto punti dai primi quattro e al diciassettesimo dalla vetta. La sua partenza è avvenuta il 10 dicembre 2019, ma solo 11 giorni dopo viene nominato un allenatore entusiasmante per l’Everton.

Quest’uomo ha vinto 15 titoli importanti durante la sua carriera ed è uno dei soli tre allenatori a vincere tre Coppe europee / Champions League, insieme alla leggenda del Liverpool Bob Paisley e Zidane.

L’Everton è arrivato 15 ° in Premier League e quattro punti fuori dalla zona retrocessione quando questo vincitore di serie è diventato il quarto allenatore permanente del club in 21 mesi.

Certo, c’era chi era scettico sull’assunzione di un manager famoso per i suoi brevi soggiorni e il successo immediato nella sede calda di un club che era allo sbando verso la fine del mandato di Marco Silva.

Ancelotti ha apprezzato la nuova sfida, si è subito innamorato della sua casa al mare e ha sviluppato una forte affinità per i suoi sostenitori affamati di successo.

Si è stabilito sull’Everton nella seconda metà della stagione 2019/20 e ha portato in sicurezza il club fuori da qualsiasi problema di retrocessione con le valutazioni di coloro che voleva costruire la sua squadra nel tentativo di riportare il calcio europeo nella sua prima stagione completa.