Agosto 9, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Borse di studio interessanti e opportunità di lavoro in tutta Europa attirano studenti indiani in Italia | Notizie dall’India

Ambica Subhash Di Bengaluru, studente all’Università degli studi di Milano a Italia. Dopo essersi laureata in Business Administration presso la Bangalore University nel 2009, ha lavorato per 10 anni in diverse aziende in vari settori prima di decidere di perseguire il suo sogno di iscriversi a un master all’estero. Tuttavia, uno sfortunato incidente nel 2018 l’ha costretta a letto e sono passati due anni prima che si riprendesse.
“Soffrivo di depressione, ma allo stesso tempo ho scoperto un master in Italia che viene insegnato a livello internazionale Gli studenti Sono state offerte borse di studio. Questo mi ha aiutato a riprendermi e a pianificare la mia nuova carriera”.

Ad aprile 2020 ho ricevuto dall’Università degli Studi di Milano un’offerta per un Master in Gestione delle Risorse Umane. E non si è voltata indietro.
L’esperienza di studio in Italia è stata molto emozionante per lei. “Oltre all’istruzione, mi piace la cultura italiana ed esploro posti meravigliosi. Incontro persone di diversi paesi. L’Italia è un paese bellissimo e negli ultimi due anni ho incontrato molti indiani che si sono stabiliti qui con le loro famiglie”, dice.

Modulo 1 (5)

Subhash rileva che il numero di studenti indiani e studenti internazionali provenienti da altri paesi aumenta ogni anno. La nostra università offre opportunità a studenti provenienti da molti paesi. Questo ci ha aiutato a connetterci con colleghi di luoghi diversi e a conoscere e comprendere culture diverse”.
Inizialmente, quando ha iniziato i suoi studi, c’erano restrizioni sui viaggi e sui visti a causa della pandemia, ma ora è tutto risolto. “Gli studenti dall’India possono viaggiare nel loro Paese e tornare in Italia senza problemi legati all’epidemia”, afferma Subhash, tornato in Italia il mese scorso dopo aver visitato l’India.
Ora sta pianificando di esplorare opportunità di lavoro in tutti i paesi europei in aziende rispettabili una volta completato il suo programma di master. “Conosco studenti che hanno completato i loro corsi negli anni precedenti e che ora hanno un buon lavoro in paesi come Francia, Danimarca, Svezia, Norvegia e Irlanda”, dice. Ma sente che una delle grandi sfide che gli studenti indiani devono affrontare in Italia è imparare l’italiano. “Anche per i lavori part-time, che molti di noi fanno, abbiamo bisogno di conoscere la lingua”, dice.
Dice che il numero di visti rilasciati agli studenti indiani che vanno a studiare in Italia ogni anno è di circa 3500 Federica Maria Geoff, Direttore del Centro Uni-Italia in India, dal 2019. Uni-Italia è un’agenzia riconosciuta dal governo italiano dedicata alla promozione dello studio in Italia all’estero. L’organizzazione principale, che ha una sede all’interno del Consolato Generale d’Italia a Mumbai, prevede un aumento del numero di studenti indiani quest’anno. “L’Italia ha il sesto gruppo più numeroso di studenti internazionali nell’Unione Europea e gli studenti indiani sono tra i primi cinque con numeri in aumento ogni anno”, ha affermato Geoff.

Modulo 1 (7)

Le ragioni per attrarre brillanti studenti indiani in Italia, secondo Geoff, sono molte tra cui il fatto che alcune delle più antiche istituzioni accademiche del mondo si trovano in Italia e le università italiane sono tra le università più conosciute al mondo per la ricerca e l’innovazione. “L’ultima classifica annuale QS delle università ha assegnato alle università in Italia posizioni di primo piano con posizioni elevate in una gamma di materie dalle scienze umane alla scienza, tecnologia, ingegneria e matematica”, afferma. Inoltre, le tasse universitarie sono convenienti e inferiori rispetto alla maggior parte delle altre parti del mondo occidentale. Si basa sul reddito familiare senza distinzione tra studenti nazionali e internazionali.
“Studiare in Italia è un investimento nella loro futura carriera per gli studenti indiani. L’Italia è un hub di produzione ed esportazione; insieme a più di 600 aziende italiane che operano in India e desiderose di attingere talento tra gli studenti indiani che hanno studiato in Italia”.
Tuttavia, in un avvertimento rivolto agli studenti indiani che pianificano l’istruzione superiore in Italia, ha affermato che devono diffidare dei broker non ufficiali e fare affidamento solo su fonti di informazioni affidabili durante il processo di candidatura.

Modulo 1 (2)

Sachvati Perbacco Studentessa magistrale al Politecnico di Milano nel suo campus di Piacenza in provincia di Milano dal 2019. Ha frequentato un master in Urban Planning and Policy Design dopo aver conseguito la laurea a Calcutta perché l’università è considerata tra le prime 10 università al mondo per architettura e ha anche molti rapporti con altre università europee. “Le borse di studio disponibili per studenti internazionali dall’Italia lo rendono molto interessante per gli studenti indiani e l’interesse è in costante aumento”, afferma Ghosh, che è stato tra i primi gruppi di studenti internazionali, durante la pandemia, bloccati in India tra gennaio 2020 e settembre 2020 a causa del viaggio. restrizioni. Ma ora le cose sono tornate alla normalità e sta seriamente valutando la possibilità di lavorare in Europa dopo aver terminato il suo master. “La situazione lavorativa non è stata così buona durante la pandemia, ma ora le cose stanno migliorando e molte aziende stanno assumendo di nuovo”, afferma. A Ghosh non mancano la cultura e il cibo indiano perché c’è una grande comunità indiana a Milano e dintorni. Tuttavia, ritiene anche che imparare l’italiano sia importante per gli studenti indiani anche se potrebbe non essere obbligatorio per i loro corsi di studio.
Nikhita Mudraboina ha anche deciso di conseguire un master al Politecnico di Milano dopo la laurea in architettura a Chennai mentre cercava una laurea adeguata in architettura sostenibile e progettazione del paesaggio presso un’università rispettabile con un alto rating internazionale. “Ho esaminato molte università in Europa e ho scoperto che questa università si adattava ai miei obiettivi. Quando è stato scelto il mio profilo, è stata una decisione facile partecipare a un programma di master. Il vantaggio in più è che le università italiane offrono borse di studio a studenti indiani sulla base di criteri economici e di merito.Questo non è il caso di alcuni altri paesi europei dove l’istruzione superiore per studenti internazionali è molto costosa.È una studentessa con borsa di studio per merito d’oro con tasse universitarie al 100%, vitto e alloggio tutti coperti dall’università. che il grande mercato del lavoro sia in tutta l’UE, compresa la Germania, è un enorme vantaggio per gli studenti che finiscono i loro corsi con un semplice requisito di permesso di lavoro.
Interagisce con la grande comunità indiana a Milano e nella sua università dove ogni classe ha un minimo di 20-30 studenti indiani. “Non ci manca casa troppo spesso e celebriamo insieme le feste indiane”.

Modello 1 (3)

IIT- Allume di Delhi Nand Kumar Korup Ha frequentato la SDA Bocconi School of Management a Milano, Italia nel 1997 per il suo MBA; E non se n’è mai andato. “Nel 1997 quando sono venuto a Milano c’erano circa 5 studenti indiani in tutta la città. Ora sono più di 1.200 e in tutta Italia da 6000 a 8000 in tutta Italia”, dice Korup, che prevede che il numero aumenterà man mano che le università frequentano Riceve studenti di lingua inglese e più borse di studio per studenti indiani.
Trovare lavoro non è facile per gli studenti indiani dopo la laurea, ma Korup, che dal 2007 dirige l’azienda di moda Ince Global a Milano, scopre che la maggior parte di loro vuole rimanere e vivere in Italia almeno per qualche altro anno. Tutti gli studenti internazionali che studiano in Italia hanno una finestra di un anno dopo il completamento degli studi, per cercare un lavoro.
Gli studenti indiani si sono integrati bene con la comunità indiana di Milano. La principale associazione culturale – l’Associazione Indiana del Nord Italia – è gestita con il supporto di studenti volontari.
Beyush Joshi Chi si è laureato all’Università di Mumbai quest’anno con una laurea in Economia aziendale, era molto ansioso di partecipare a un master in un campo correlato prima di iniziare il proprio viaggio di avvio di un’impresa. “L’Italia è stata la migliore per me perché le università italiane non fanno pagare tasse alte agli studenti indiani, molti dei miei amici che seguono corsi nel Regno Unito dovranno pagare circa 30 lakh rupie all’anno, il che sarà molto difficile per me. Inoltre, le classi si terrà in inglese e sono stato selezionato per un programma di master che fa per me molto bene,” joshi che ha in programma di iscriversi a un corso in International Business and Entrepreneurship presso l’Università di Pavia, vicino a Milano, nel settembre 2022. Ora sta preparando i documenti per la domanda di visto studentesco e ha istituito un social media group per studenti indiani presso l’Università di Pavia 2022 -23. “Questo gruppo è di grande aiuto per entrare in contatto con gli altri che stanno pianificando di entrare all’università quest’anno, così come con gli anziani che sono già iscritti all’università e vi studiano”.
Migliaia di studenti indiani sono attratti in Italia per corsi post-laurea in varie materie tra cui moda, design, architettura, gestione dei marchi di lusso, ingegneria informatica, economia aziendale, medicina e chirurgia.
Vaniram Pharma Da Hyderabad, che ha terminato la laurea specialistica in Ingegneria dell’Automazione Industriale presso l’Università di Pavia nel 2020 e ora lavora a Piacenza, una città del nord Italia, sente che il numero di studenti indiani che hanno scelto di scegliere l’Italia è in aumento nel passato pochi anni e la pandemia non ha visto cali di interesse. “La qualità dell’istruzione, lo stile di vita e la disponibilità di borse di studio mi hanno attratto in Italia anche se non conoscevo l’italiano quando sono arrivato qui per la prima volta”, dice.
Ora aumenta anche il numero di studenti che scelgono di iscriversi ai corsi di laurea. Il costo dell’istruzione è alla portata di tutti; La disponibilità di borse di studio e opportunità di lavoro in tutta Europa sono fattori a lungo termine che attireranno sempre più studenti indiani in Italia.

READ  L'italiana Illycaffè punta sul mercato del caffè americano