Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Bellissimo spettacolo di palle di fuoco questo fine settimana dalle Tauridi • Earth.com

Bellissimo spettacolo di palle di fuoco questo fine settimana dalle Tauridi • Earth.com

Lo sciame meteorico delle Tauridi meridionali, uno straordinario evento celeste, raggiungerà il suo apice questo fine settimana, offrendo uno spettacolo unico per gli appassionati di osservazione delle stelle.

Secondo il Società americana delle meteoritiSi prevede che questo spettacolo astronomico raggiungerà il picco intorno alle 20:47 ET di domenica.

Commerci del Sud

Vale la pena notare che i rospi meridionali, attivi dalla fine di settembre, sono particolarmente famosi per le loro palle di fuoco. Queste palle di fuoco sono meteore incredibilmente luminose, che eclissano persino Venere, rendendole una caratteristica prominente nel cielo notturno, ha spiegato la NASA.

Bill Cook, leader del gruppo di ricerca, ha dichiarato: “I meteoriti fanno parte del cielo notturno e sono qualcosa di fuori dall’ordinario per le persone”. Ufficio per l’ambiente dei meteoriti della NASA. “Esci e vedi le stelle, vedi la luna, vedi i pianeti: quelli sono sempre lì… ma non sempre vedi le meteore. Le meteore sono una parte temporanea del cielo notturno e le persone sono affascinato da ciò.”

Come vedere le Tauridi

Secondo Cook, il momento ottimale per osservare gli sciami meteorici è dopo la mezzanotte in qualsiasi fuso orario. Si consiglia inoltre agli osservatori delle stelle di essere pazienti, poiché gli orioidi in genere mostrano una frequenza di solo circa cinque meteore all’ora.

Cook consiglia di guardare lontano dalla Luna e di coprire la maggior parte del cielo possibile e sconsiglia l’uso dei telescopi a causa del loro campo visivo ristretto.

“Devi guardare lontano dalla luna, ma non esiste una direzione preferita: cerca solo di catturare la maggior parte del cielo possibile”, ha detto. “E usa i tuoi occhi. Non vuoi usare un telescopio per osservare una pioggia di meteoriti; il campo visivo è troppo piccolo.”

READ  Ondol: riscaldamento a pavimento coreano | Hakkadai

Luminosità della luna

La luminosità della luna durante il picco della pioggia sarà di circa il 44%, avvicinandosi allo stato di mezzaluna. Nonostante le potenziali preoccupazioni sulla luce lunare che ostruisce la vista di deboli meteore, Cook sottolinea che la luminosità di Thoreiodes probabilmente le renderebbe visibili indipendentemente dal bagliore della luna.

Tauridi e la cometa Encke

Le eruzioni meridionali hanno origine dalla cometa Encke, nota per la sua orbita notevolmente breve tra le comete del nostro sistema solare. Il periodo orbitale della cometa Encke è di circa 3,3 anni e il suo ultimo avvicinamento al Sole, o perielio, è avvenuto di recente il 22 ottobre.

La scia di detriti lasciata da questa cometa durante il suo viaggio nello spazio dà origine al meteorite Tauride meridionale quando la Terra interseca il suo percorso.

Attività di Tauride

Sebbene la cometa Encke sia stata recentemente vicina al Sole, si prevede che lo sciame meridionale del Toro produrrà tassi di attività inferiori quest’anno.

L’anno scorso è stato osservato un aumento dell’attività del Toro, un fenomeno attribuito all’influenza gravitazionale di Giove che concentra i detriti della cometa lungo il percorso orbitale della Terra.

Aspettare l’inaspettato

Cook sottolinea la natura imprevedibile degli sciami meteorici, esprimendo la sua apertura alla possibilità che si verifichino eventi inaspettati durante l’evento di quest’anno.

“Non dico mai mai, perché l’inaspettato può sempre accadere”, ha detto. “L’anno scorso è stato un buon anno per le Tauridi, il 2023 e il 2024, non tanto”.

Le stelle del sud continueranno ad illuminare il cielo notturno fino all’8 dicembre, sovrapponendosi a quelle del nord, attive da metà ottobre. Si prevede che le eruzioni settentrionali raggiungeranno il loro picco una settimana dopo, domenica 12 novembre, prolungando ulteriormente questo periodo di attività celeste.

READ  Nuovo piano di 10 anni per l'universo

Maggiori informazioni sugli sciami meteorici

Gli sciami meteorici sono uno spettacolo celeste, uno spettacolo di luci naturali che ha abbagliato l’umanità nel corso della storia. Questi sciami si verificano quando la Terra attraversa un flusso di detriti lasciati da una cometa o da un asteroide. Quando queste particelle entrano in collisione con l’atmosfera terrestre, bruciano, creando strisce luminose nel cielo: meteore.

Comete: antenati dei meteoriti

I principali contributori agli sciami meteorici sono le comete. Mentre la cometa orbita attorno al Sole, lascia una scia polverosa di detriti di meteoriti. Queste particelle rimangono nel percorso orbitale della cometa, creando un “flusso di meteoriti”. Quando l’orbita terrestre interseca un tale flusso, il risultato è una pioggia di meteoriti.

Asteroidi: una fonte secondaria

Mentre le comete sono i soliti sospetti, anche gli asteroidi possono essere la fonte dei meteoriti. Quando l’orbita di un asteroide incrocia l’orbita terrestre, i detriti che rilascia possono innescare una pioggia di meteoriti. Tuttavia, questo è meno comune rispetto agli sciami cometari.

Quando e dove cercare

Gli sciami meteorici prendono il nome dalle costellazioni da cui si irradiano, conosciuti come il loro punto radiante. Per ottenere la migliore visione dello sciame meteorico, si dovrebbe guardare verso questo radiante dopo mezzanotte e prima dell’alba, quando il cielo è scuro. Le aree rurali lontane dalle luci della città offrono la migliore visibilità.

Spettacoli annuali da guardare

Alcuni sciami meteorici si verificano ogni anno e la loro attività è prevedibile. Le Perseidi, una delle piogge più abbondanti, raggiungono il picco in agosto. Le Geminidi organizzano uno spettacolo invernale a dicembre. Le Leonidi a novembre sono note per produrre tempeste meteoriche.

READ  Ora che la Cina è atterrata su Marte, qual è il prossimo passo per la missione?

Meteoriti a meteore: una fine infuocata

Quando i meteoriti entrano nell’atmosfera terrestre, lo fanno ad alta velocità, riscaldandoli a causa dell’attrito dell’aria. Questo calore fa brillare i gas che circondano il meteorite, che è ciò che osserviamo sotto forma di meteorite.

Meteoriti: sopravvissuti all’affondamento

In rari casi, un meteorite può sopravvivere al suo atterraggio infuocato e atterrare sulla superficie terrestre. Questi pezzi rimanenti sono chiamati meteoriti e gli scienziati li cercano per studiarli.

Ispirazione e mito

Gli sciami meteorici hanno ispirato innumerevoli miti e leggende. In varie culture erano visti come presagi o messaggi degli dei. Oggi ispira ancora stupore ed è un tema comune nell’arte e nella letteratura.

Importanza scientifica

Gli astronomi studiano gli sciami meteorici per saperne di più sulla formazione delle comete e sul primo sistema solare. Gli sciami meteorici hanno anche aiutato a comprendere l’atmosfera superiore della Terra poiché le meteore interagiscono con i gas che vi si trovano.

In breve, gli sciami meteorici ci danno un’idea di come funziona il nostro sistema solare. Ci ricordano la natura dinamica del nostro pianeta e la nostra connessione con l’universo. Quando osserviamo il cielo, partecipiamo a una tradizione antica quanto l’umanità stessa: guardare con meraviglia i misteri dell’universo.

Ti piace quello che ho letto? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere articoli accattivanti, contenuti esclusivi e gli ultimi aggiornamenti.

Visitaci su EarthSnap, un’app gratuita offerta da Eric Ralls e Earth.com.