Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Antonio Conte: il Tottenham è la sfida più grande del nuovo allenatore fino ad ora

Il Tottenham ha vinto solo una partita sotto Conte

Antonio Conte afferma che la gestione del Tottenham è la “sfida più grande” finora.

italiano chi Ha assunto la presidenza del Tottenham All’inizio di novembre, ha affermato che il livello della sua nuova squadra “non era alto” dopo essere stato imbarazzato da NS Moura nella European Conference League la scorsa settimana.

Il Tottenham è settimo in Premier League, avendo vinto solo una delle ultime tre partite, e giovedì giocherà con il Brentford.

“La sfida più grande, sì – ha detto Conte. Ma come ho detto a Mora, non ho paura di questo”.

“Ho molto entusiasmo. Quando arrivo qui, mi godo la situazione. Mi piace lavorare con i giocatori, mi piace parlare con il club, mi piace creare una buona base. Ora la cosa più importante è creare una buona base e poi costruire qualcosa di importante.”

Abbiamo bisogno di un po’ di tempo ma sono sicuro che possiamo migliorare molto e accontentare i nostri tifosi.

“Ma questa è una grande sfida per me. Questa è una grande sfida per il club. Questa è una grande sfida per i giocatori. Per tutti”.

Conte ha vinto tre titoli di Serie A con la Juventus prima di allenare i rivali del Chelsea a Londra, aggiungendo la Premier League e la FA Cup ai suoi titoli durante il suo periodo allo Stamford Bridge.

Ha poi guidato l’Inter al suo primo titolo di Serie A in 11 anni prima di lasciare il club a maggio, per poi tornare a Londra per sostituire Nuno Espirito Santo come allenatore del Tottenham.

Il Tottenham è arrivato secondo dietro al Chelsea nella stagione 2016-17 che ha vinto il titolo, ma Conte afferma che il club sta ora pagando il prezzo per non aver aggiornato la squadra prima.

READ  Incontra gli studenti AFS di West Hartford: Irene Falceta dall'Italia - We-Ha

“Il club, negli anni passati, è in declino”, ha detto. “Se confronti il ​​Tottenham quando ero al Chelsea, erano molto, molto competitivi ed erano una squadra davvero forte.

“E penso che per il gusto di perdere giocatori importanti o uno di loro invecchia e poi cambia generazione, penso che il Tottenham ne stia pagando un po’.

“Ora dobbiamo creare, ricominciare. Per pensare dobbiamo fare una base solida e poi costruire. Perché se non abbiamo una base solida, è impossibile costruire qualcosa di importante”.

“Penso che questo sia il momento giusto per gettare solide basi e poi iniziare a costruire. E per tornare a lottare per qualcosa di così importante come [in] il passato.

“Penso che dovrebbe essere il nostro obiettivo, ma quell’obiettivo dovrebbe includere tutti, il club e i giocatori. Penso anche ai nostri tifosi.

“Capisco che a volte diventano impazienti, ma ripeto che sono qui per mettermi completamente per gli Spurs e lavorare 24 ore per questo club perché è una grande sfida per me. Forse la sfida più grande è la difficoltà – intorno alla posizione in cui abbiamo iniziato .”

Come seguire il Tottenham sul banner della BBCsperoni banner footer