Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Zegna si quota in borsa con un accordo SPAC da 3,1 miliardi di dollari

Nelle principali notizie EMEA di oggi, l’azienda italiana di moda di lusso Zegna ha annunciato un accordo da 3,1 miliardi di dollari; Il settore della sanità digitale in Europa ottiene un sostegno finanziario di 30 milioni di dollari; Aumentano gli investimenti in venture capital nelle società saudite; Davos Economic Forum rinviato tra i divieti di viaggio in Israele e in Europa; I regolatori potrebbero concordare un quadro per la criptovaluta nel 2022; e altro ancora.

Zegna pubblica un accordo SPAC da 3,1 miliardi di dollari con Investindustrial

La società italiana di moda di lusso Zegna ha debuttato alla Borsa di New York con il simbolo ZGN dopo un accordo di Special Purpose Acquisition (SPAC) con la società di private equity europea Investindustrial, che valuta la società a $ 3,1 miliardi. L’ex CEO di UBS Sergio Ermotti guida il team di investimenti industriali, che ha siglato l’accordo con Zegna a luglio.

Il settore della tecnologia della salute digitale in Europa ottiene un aumento di 30 milioni di dollari mentre il Regno Unito guida i finanziamenti

La startup tedesca di tecnologia sanitaria Formel Skin ha ottenuto 30 milioni di euro (33,8 milioni di dollari) in un round di finanziamento della Serie 1 per la sua piattaforma di dermatologia. Guidata da Singular VC con sede a Parigi e dall’investitore tedesco HealthTech Heal Capital, la società ha un finanziamento totale di 36 milioni di euro ($ 40,6 milioni), rendendo l’azienda una delle aziende di tecnologia sanitaria in più rapida crescita in Europa.

In aumento gli investimenti di capitale di rischio nelle società saudite

Il mercato di e-commerce B2B Surrey ha raccolto $ 75 milioni in un round di finanziamento di serie C, sette mesi dopo aver raccolto $ 30,5 milioni nel suo secondo round. Il recente round di finanziamento, guidato dalla Sanabel Investment Company, finanziata dal Public Investment Fund, ha portato il finanziamento totale della società a $ 112 milioni, rendendola una delle più grandi società finanziate da venture capital saudite.

READ  Sandman torna sulla scena del ristorante Polaris

Rinvio del Forum economico di Davos. Israele impone il divieto di viaggio

Il World Economic Forum (WEF) ha rinviato un incontro del forum che era previsto dal 17 al 21 gennaio a Davos, la località montana svizzera. Questo è il secondo anno consecutivo che è stato rinviato. “Nonostante i rigidi protocolli sanitari per l’incontro, la trasmissibilità di omicron e il suo impatto su viaggi e mobilità hanno reso necessario il rinvio”, ha affermato l’organizzazione.

I regolatori globali potrebbero concordare un quadro crittografico nel 2022, afferma Benoît Cœuré . di BIS

Benot Cœuré, CEO dell’Innovation Center of the Bank for International Settlements (BIS), ha suggerito che i regolatori finanziari dovrebbero concordare un quadro globale per le criptovalute nel prossimo anno a seguito della rapida crescita della finanza decentralizzata (DeFi). Le conversazioni sui principi globali di alto livello della criptovaluta e della DeFi si sono intensificate negli ultimi mesi.

Il capo dei mercati interni dell’UE afferma che il capo del commercio degli Stati Uniti sta spingendo per la grande tecnologia

Thierry Breton, commissario dell’UE per i mercati interni, ha affermato che un alto funzionario statunitense sta conducendo una campagna per conto di Big Tech, nonostante l’approvazione dell’UE di una bozza di norma per ridurre il potere delle società tecnologiche statunitensi. Questo è stato accompagnato da un rancore transatlantico tra i funzionari. Britton ha affermato che il segretario al commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo sta esercitando pressioni per conto di Big Tech.

————————————

Nuovi dati PYMNTS: Documentare le identità nell’economia digitale – Dicembre 2021

in poi:Più della metà dei consumatori americani ritiene che i metodi di autenticazione biometrica siano più veloci, convenienti e affidabili delle password o dei PIN, quindi perché meno del 10% li usa? PYMNTS, in collaborazione con Mitek, ha intervistato più di 2.200 consumatori per determinare meglio questa percezione rispetto al divario di utilizzo e identificare i modi in cui le aziende possono aumentare l’utilizzo.

READ  Cinque spunti dalla cronometro maschile ai Mondiali 2021