Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Wim Wenders sarà ospite speciale al Festival Italiano Ritrovato Cinema

Wim Wenders sarà ospite speciale al Festival Italiano Ritrovato Cinema

Il regista Wim Wenders sarà ospite speciale al Ritrovato Cinema Festival, dedicato ai tesori cinematografici del passato, dove sarà presentata una versione recentemente restaurata del suo film Il trucco della luce (“Die Gebrüder Skladanowsky”), che rende omaggio ai pionieri dimenticati del movimento immagine, avrà la sua prima mondiale.

Girato da Wenders con un gruppo di studenti dell’Accademia di cinema di Monaco nel 1995 per celebrare il centenario della nascita del cinema, il film ruota attorno alle origini del cinema e ai suoi inventori tedeschi: i fratelli Skladanovsky che, il 1° novembre 1895, presentarono una proiezione di otto episodi al Wintergarten di Berlino sei settimane prima della mostra più famosa dei fratelli Lumière a Parigi.

“Trick of Light” utilizza strumenti stilistici del cinema muto, inclusa una macchina fotografica fatta a mano degli anni ’20 che produce 16 fotogrammi al secondo. Anche la musica del film, composta dal compositore francese Laurent Petitegand, rende omaggio all’era del cinema muto.

La prima mondiale della versione restaurata di “Trick of Light” il 22 giugno sarà l’occasione per un’esperienza di visione e ascolto speciale: Petitjand, autore delle musiche di 10 film diretti da Wenders, tra cui “Tokyo-ga” e “Away , Così presto!” si esibirà. E “Il Sale della Terra”, una performance personale accompagnata dal vivo da piano elettrico, sassofono, armonica e chitarra al cinema Modernissimo di Bologna.

Sabato sera, Wenders e Alexander Payne presenteranno l’epico western di John Ford del 1956 The Searchers in un nuovo restauro in 70mm in Piazza Maggiore a Bologna.

Nei giorni successivi, Wenders sarà a Bologna per tenere un seminario e presentare molti altri suoi film, tra cui “Paris, Texas” e “Buena Vista Social Club”, oltre a opere di registi che hanno avuto una profonda influenza sul suo lavori, come il western “Devil’s Door” del regista Anthony Mann e il film muto “Born, But…” del regista giapponese Yasujirō Ozu nel 1932.

READ  Cinema Akil rende omaggio al regista Roberto Rossellini alla Settimana del Cinema Italiano

Dal 22 al 30 giugno si svolgerà la 38esima edizione di Cinema Ritrovato.