Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ungheria, Italia e Grecia sfidano il mainstream dell’UE sulle sanzioni

La maggior parte degli ungheresi ha un’opinione diversa della politica sanzionatoria dell’UE nei confronti della Russia rispetto ai paesi occidentali. Il governo ha avviato una consultazione nazionale sulla questione.

Un nuovo sondaggio YouGov mostra che la maggior parte dei paesi occidentali sostiene un’azione più dura contro la Russia, ma non tutti i paesi europei sono sulla stessa linea. Custode L’indagine riassume le posizioni di Ungheria, Italia e Grecia come divergenti dal mainstream dell’UE.

Il progetto YouGov-Cambridge Globalism ha trovato “un forte sostegno per il mantenimento, spesso il rafforzamento e l’espansione delle misure militari ed economiche contro Mosca”, ma “molti paesi in tutto il mondo, inclusi alcuni occidentali, sono notevolmente ambivalenti o solidali con la Russia” . Custode segnalato.

Secondo Custode“Nelle votazioni dal 24 agosto al 22 settembre, 13 paesi occidentali o anglofoni – Francia, Germania, Svezia, Danimarca, Spagna, Italia, Grecia, Ungheria, Polonia, Inghilterra, Stati Uniti, Australia e Canada – hanno condotto un ’10- blocco forte, la Russia ha sostenuto il mantenimento delle sanzioni economiche alla Grecia, all’Ungheria e all’Italia all’estero.

Articolo correlato

La maggioranza dei tedeschi e degli ungheresi mette in dubbio l’efficacia delle sanzioni dell’UE

La maggioranza dei tedeschi e degli ungheresi mette in dubbio l'efficacia delle sanzioni dell'UE

Viktor Orban ha affermato a Berlino che la politica era arcaica nella sua attuazione e disastrosa nel suo impatto. Continua a leggere

Mentre solo il 7% degli intervistati in Danimarca, Polonia e Regno Unito ha affermato che la NATO sta facendo troppo per aiutare l’Ucraina, la cifra era del 22% in Italia, del 23% in Grecia e del 31% in Ungheria.

Solo il 37% in Ungheria e il 32% in Grecia è favorevole al mantenimento delle sanzioni, metà di alcuni paesi occidentali. Custode Menzionato. Il sondaggio ha mostrato che il 31% degli intervistati in Grecia, il 28% in Ungheria e il 23% in Italia preferivano riconoscere la sovranità russa sulla Crimea, anche se la Russia non ha ceduto nessuno dei suoi nuovi territori ucraini; Al contrario, le cifre erano dell’8% in Danimarca e del 6% in Inghilterra.

READ  Consolidamento della diplomazia in Bahrain e in Italia | La tribuna quotidiana

Secondo un recente sondaggio Compagnia Nézőpont In Ungheria, un ungherese su due pensa che le sanzioni dell’UE colpiscano l’Europa più della Russia.

Fu fondato il governo ungherese Consulenza Nazionale La scorsa settimana sulle sanzioni. Tra gli altri politici di spicco, István Holić, direttore delle comunicazioni del partito al potere Fidesz, ha esortato gli ungheresi a partecipare alla consultazione. “Quando milioni di ungheresi esprimono le loro opinioni sulle sanzioni, Bruxelles non può ignorarle”, ha affermato.

Foto in primo piano tramite Pixabay