Febbraio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un terremoto colpisce il Marocco, uccidendo centinaia di persone

Un terremoto colpisce il Marocco, uccidendo centinaia di persone

Le persone si mettono al riparo e controllano le notizie dopo il terremoto di Rabat, in Marocco.credito: AP

Il ministero degli Interni marocchino ha scritto che la maggior parte dei danni si è verificata fuori dalle città e dai paesi.

Spesso, dopo molti terremoti, soprattutto quelli che si verificano nel cuore della notte, le notizie sui danni e sulle eventuali perdite di vite umane richiedono molto tempo.

Invece di tornare negli edifici di cemento, uomini, donne e bambini sono rimasti per strada, preoccupati per le scosse di assestamento e altri echi che avrebbero potuto far tremare le loro case.

L’US Geological Survey ha affermato che la magnitudo del terremoto ha raggiunto 6,8 quando si è verificato alle 23:11 (ora del Marocco), con una scossa che è durata diversi secondi. La Rete nazionale di monitoraggio e allerta per i terremoti in Marocco lo ha misurato a 7 sulla scala Richter. L’agenzia statunitense ha riferito che 19 minuti dopo si è verificata una scossa di assestamento di magnitudo 4,9.

Le differenze nelle prime misurazioni sono comuni, anche se qualsiasi lettura sarebbe la più forte in Marocco da anni. Sebbene i terremoti siano relativamente rari in Nord Africa, un terremoto di magnitudo 5,8 vicino ad Agadir uccise migliaia di persone nel 1960.

Un uomo cammina vicino a un muro danneggiato nella storica città di Marrakech, dopo il terremoto.

Un uomo cammina vicino a un muro danneggiato nella storica città di Marrakech, dopo il terremoto.credito:

“Non riesco ancora a dormire a casa a causa dello shock e anche perché il centro storico è fatto di vecchie case”, ha detto Johari Mohamed, residente nel centro storico di Marrakesh, descrivendo scene disperate di persone che scappavano in cerca di sicurezza.

READ  Il processo contro un attivista climatico in Vietnam desta preoccupazione

“Se uno di loro cade, gli altri crolleranno”, ha aggiunto.

Una turista australiana, che ha detto di chiamarsi Tree, ha detto che la stanza ha cominciato a tremare. “Abbiamo portato dei vestiti e delle borse e siamo corsi fuori”, ha detto, mettendosi un cuscino sotto il braccio.

L’epicentro del terremoto di venerdì è stato in alto sulle montagne dell’Atlante, a circa 70 chilometri a sud di Marrakesh. Era anche vicino a Toubkal, la vetta più alta del Nord Africa e a Oukaimeden, la famosa stazione sciistica marocchina.

L’US Geological Survey ha affermato che l’epicentro del terremoto è stato a 18 chilometri sotto la superficie della terra, mentre l’Agenzia sismica marocchina ha determinato il suo epicentro a una profondità di 8 chilometri.

Il Dipartimento degli Affari Esteri e del Commercio ha affermato che la sua ambasciata a Rabat sta contattando le autorità locali per determinare se qualche australiano sia stato colpito.

Al momento il DFAT non è a conoscenza di infezioni o ricoveri in Australia.

Il terremoto è stato avvertito fino al Portogallo e all’Algeria, secondo l’Istituto portoghese del mare e dell’atmosfera e l’Agenzia per la protezione civile algerina, che supervisiona la risposta all’emergenza.

Un'auto ricoperta di polvere in seguito al terremoto di Marrakech, in Marocco.

Un’auto ricoperta di polvere in seguito al terremoto di Marrakech, in Marocco. credito: Al Oula TV/Bollettino tramite Reuters

Il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric ha dichiarato in una dichiarazione che le Nazioni Unite sono pronte ad assistere il governo marocchino nei suoi “sforzi per assistere la popolazione colpita”.

A Marrakesh, alcune case sono crollate nell’affollata città vecchia e la gente stava lavorando duramente per rimuovere le macerie in attesa di attrezzature pesanti, ha detto Eid Aziz Hassan, residente.

READ  Il valutatore dei vaccini del Regno Unito seleziona gli scioperi COVID per i bambini

Le riprese delle mura della città, che risalgono al Medioevo, hanno mostrato grandi crepe in una delle sue sezioni, parti di esse crollate e macerie gettate in strada.

Ibrahim Himi, residente a Marrakesh, ha detto di aver visto ambulanze lasciare la città vecchia e molte facciate di edifici sono state danneggiate. Ha aggiunto che le persone avevano paura e restavano fuori in previsione di un altro terremoto.

“Il lampadario è caduto dal soffitto ed è scappato. Sono ancora in viaggio con i miei figli e abbiamo paura”, ha detto Hoda Hafsi, 43 anni, a Marrakesh.

Un’altra donna, Dalila Fahim, ha detto che c’erano delle crepe nella sua casa e che i suoi mobili erano danneggiati. “Per fortuna non mi sono ancora addormentata”, ha detto.

Testimoni Reuters hanno riferito che le persone nella capitale Rabat, a circa 350 chilometri a nord di Ighil, e nella città costiera di Imsouane, a circa 180 chilometri a ovest, sono fuggite dalle loro case per paura di un terremoto più forte.

A Casablanca, a circa 250 chilometri a nord di Iguil, le persone che hanno trascorso la notte per strada avevano troppa paura per tornare alle proprie case.

Muhammad Taqawi, un residente, ha detto: “La casa tremava violentemente e tutti avevano paura”. “Pensavo che si stesse trasferendo solo la mia casa perché era fragile e vecchia. Ho sentito la gente urlare e tutti sono scappati di casa”.

AP, Reuters

Ricevi una nota diretta dai nostri stranieri Reporter Su ciò che sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.