Luglio 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un nuovo studio sul Covid indica la perdita a lungo termine del tessuto cerebrale, avverte il dott. Scott Gottlieb

Il dottor Scott Gottlieb ha avvertito giovedì del potenziale di perdita del cervello a lungo termine legata a Covid, citando a Un nuovo studio dal Regno Unito.

“In breve, lo studio suggerisce che potrebbe esserci una perdita a lungo termine di tessuto cerebrale da Covid e ciò avrà alcune conseguenze a lungo termine”, ha affermato l’ex capo della Food and Drug Administration e collaboratore della CNBC.

Gottlieb, che fa parte del Covid Vaccine Maker Council, ha dichiarato: Pfizer.

Lo studio britannico ha esaminato l’imaging cerebrale prima e dopo l’infezione da coronavirus e ha esaminato in particolare il potenziale impatto sul sistema nervoso.

Gottlieb spiegato alla CNBC “La notizia con Shepherd Smith” La distruzione del tessuto cerebrale potrebbe spiegare perché i pazienti Covid perdono l’olfatto.

“La diminuzione della quantità di tessuto corticale si è verificata in aree del cervello vicine ai luoghi responsabili dell’olfatto”, ha detto. “Ciò che suggerisce è che l’odore e la perdita dell’olfatto sono solo un effetto di un processo iniziale in corso, e quel processo è in realtà la contrazione del tessuto corticale”.

Divulgazione: Scott Gottlieb è un collaboratore della CNBC e membro dei consigli di amministrazione di Pfizer, della startup di test genetici Tempus e di Aetion Inc. Tecnologia sanitaria e biotecnologia Illumina.

READ  Come "saltare le stelle" per vedere la cometa Leonard questa settimana