Gennaio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nuovi fossili di rinoceronte gigante, il più grande mammifero terrestre mai trovato, sono stati trovati in Cina

Uno studio pubblicato giovedì ha rivelato la scoperta di fossili di due rinoceronti giganti risalenti a circa 22 milioni di anni in Cina.

È tra le reliquie più recenti del gigantesco animale scoperto in pompa magna all’inizio del secolo scorso. Molto più grande del rinoceronte moderno, il rinoceronte gigante spesso è alto più di 20 piedi alla spalla e pesa più di 20 tonnellate, rendendolo più grande del mammut e il più grande mammifero di tutti i tempi.

I nuovi fossili sono stati trovati nel maggio 2015 nel distretto di Linxia, ​​nella provincia di Gansu, nel nord-ovest della Cina. Un fossile è costituito da un cranio, ossa mascellari, denti e la vertebra dell’atlante – dove la testa si collega alla colonna vertebrale – mentre l’altro è costituito da tre vertebre.

Da questi resti, gli scienziati hanno ricostruito gli antichi animali. E hanno scoperto abbastanza differenze nei loro scheletri da classificarli come una nuova specie, secondo Ricerca pubblicata sulla rivista Communications Biology. L’hanno chiamata Linksyensis Paraceratrium – Il primo nome dal suo gruppo più ampio di rinoceronti giganti, e il secondo dalla zona in cui è stato trovato.

Tao Ding, direttore dell’Istituto di paleontologia e paleoantropologia dei vertebrati presso l’Accademia cinese delle scienze di Pechino, ha spiegato che la regione di Linxia è famosa per i fossili sin dagli anni ’50, quando i contadini locali scoprirono per la prima volta “ossa di drago” che venivano usate per fabbricare medicine tradizionali.

Enorme mozzo di rinoceronte gigante Lyncians Paraceratherium rispetto al tecnico. tao ding

Ha detto in una e-mail che il team di Ding stava cercando fossili a Linxia dagli anni ’80 e aveva scoperto diversi scheletri completi di antichi mammiferi. Ma prima d’ora avevano trovato solo frammenti di fossili di rinoceronte gigante, anche se fossili più completi sono stati trovati altrove in Cina.

READ  Questa è l'immagine più stimolante della Stazione Spaziale Internazionale che abbia mai visto

La nuova specie di rinoceronte gigante non è proprio la più grande – Ding ha detto che è un po’ più piccola di lui Dzungariotherium orgosense, Una specie identificata dai fossili della Cina negli anni ’70, ma era circa un quinto più grande della specie relativamente comune paraceratrium bugtiense, I primi resti furono identificati in quello che oggi è il Pakistan all’inizio del XX secolo.

Nessuno dei rinoceronti giganti aveva le corna sul naso, sebbene siano gli antenati dei rinoceronti moderni: le corna che portano il loro nome sono un adattamento successivo.

Il rinoceronte gigante è diventato famoso in tutto il mondo negli anni ’20 dopo una spedizione in Mongolia e in Cina del famoso esploratore americano Roy Chapman Andrews, un modello per molti dei primi eroi di Hollywood.

Il team di Andrews ha trovato fossili di un rinoceronte gigante nel deserto del Gobi, in gran parte sconosciuto, e ha restituito il teschio fossilizzato di una delle bestie a New York, dove è esposto all’American Museum of Natural History. La scoperta è stata un tale successo Il rinoceronte gigante ha brevemente superato anche i dinosauri più grandi nell’immaginario collettivo, secondo lo storico Chris Manyas del Kings College di Londra.

Donald Prothero, paleontologo del Los Angeles County Museum of Natural History e autore di A Rinoceronte gigante libro GiantHa detto che l’enorme animale è stato uno degli ultimi giganti sopravvissuti a cacciare la Terra.

Sedimenti rossi cenozoici del bacino di Linxia nella provincia di Gansu, Cina nord-occidentale. tao ding

Sebbene i mammiferi giganti fossero comuni in alcuni periodi preistorici precedenti, la maggior parte di essi si è estinta quando il clima è diventato più secco durante il periodo dell’Oligocene, da circa 34 a 23 milioni di anni fa, ha detto.

READ  I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie riportano altri 46 decessi per COVID-19 in Oklahoma; Sono stati aggiunti più di 1400 nuovi casi

Ciò ha portato alla scomparsa delle vaste foreste della terra e la maggior parte dei mammiferi che dipendevano da loro per il cibo si sono estinti. Ma il rinoceronte gigante è ancora vivo da tempo.

“Il clima era molto più secco con molta erba aperta e gli alberi erano l’unica risorsa su cui i grandi mammiferi potevano vivere”, ha detto. “Quindi stavano andando da una piattaforma all’altra”.

Deng sottolinea che la nuova specie di rinoceronte gigante era strettamente imparentata con la specie in Pakistan, aumentando la possibilità che un antenato vicino vagasse per la regione tibetana prima che diventasse l’altopiano che è oggi.