Maggio 13, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un miliardario condannato a 12 mesi di carcere per una manifestazione a favore della democrazia

Il magnate dei media di Hong Kong Jimmy Lai è stato condannato a 12 mesi di prigione per aver contribuito a condurre un’importante manifestazione a favore della democrazia.

Il miliardario 73enne è stato condannato a un anno di carcere mentre altri quattro attivisti sono stati incarcerati per un periodo compreso tra gli otto ei 18 mesi.

Sig. Lai, fondatore della pro-democrazia Apple Daily Il giornale è uno dei nove veterani attivisti democratici condannati per aver organizzato e partecipato a uno dei più grandi raduni che la regione abbia mai visto.

Gli organizzatori affermano che 1,7 milioni di persone – quasi un quarto della popolazione di Hong Kong – hanno preso parte a una massiccia manifestazione che ha costituito la spina dorsale delle manifestazioni che hanno travolto la città per tutto il 2019.

All’inizio della giornata, il signor Lai è stato accusato di altri due crimini, un altro conteggio di complicità straniera e di aver tentato di aiutare gli attivisti locali a fuggire a Taiwan.

Entrambe le accuse sono regolate dalla nuova e rigida legge sulla sicurezza nazionale del paese, che è stata implementata a Hong Kong dalla Cina lo scorso anno.

Le marce del 2019 tenutesi a Hong Kong sono spesso diventate violente e sono diminuite in scontri tra polizia antisommossa e manifestanti.

Le manifestazioni hanno costituito la sfida più concertata per governare la Cina dal passaggio di consegne dell’ex colonia britannica nel 1997.

Di conseguenza, la Cina si è mossa per schiacciare il movimento democratico, ha lanciato una massiccia repressione del dissenso e ha sancito una riforma radicale del sistema elettorale della città.

All’inizio di questa settimana, Apple Daily Diffondi una lettera con la grafia del signor Lay che ha inviato dalla prigione.

READ  Un uomo con sindrome di Down viene cremato vivo in Cina; Donna accusata di un incidente alla McLaren Fall che ha ucciso Ivy Rose Hughes; Bambino trovato morto alla Perth Private School

“È nostra responsabilità come giornalisti cercare giustizia. Finché non saremo accecati da tentazioni ingiuste, finché non lasceremo che il male si faccia strada attraverso di noi, adempiremo alla nostra responsabilità”.

Parlando prima dell’udienza, il signor Lai ha detto di … BBC Che anche se fosse stato mandato in prigione, avrebbe comunque vissuto la sua vita “intenzionalmente”.

“Sono venuto qui con un dollaro. Ha detto:” Ho ottenuto tutto quello che ho grazie a questo posto “. Ha detto al giornale:” Se è il momento di ripagare, allora questo è il mio compenso “.

Tra gli altri imputati c’era Martin Lee, 82 anni, un rispettato avvocato noto come il “padre della democrazia” a Hong Kong, che è stato scelto una volta da Pechino per aiutare a scrivere la mini-costituzione della città.

Includono anche Margaret Ng, avvocato di 73 anni ed ex politico dell’opposizione.

Anche il signor Lee e la signora Ng sono stati condannati a pene detentive, ma le loro pene sono state sospese.

Il signor Lee Wali si è dichiarato colpevole di aver partecipato a un altro raduno illegale il 31 agosto 2019.

La pena massima è di cinque anni di carcere e anche venerdì pomeriggio dovrebbero essere emesse condanne.

Venerdì mattina sette degli imputati che si erano precedentemente dichiarati non colpevoli sono stati portati avanti.

“Non esiste un diritto tanto prezioso per il popolo di Hong Kong quanto la libertà di espressione e la libertà di riunione pacifica”, ha detto la signora Ng, che ha licenziato il suo team legale e ha testimoniato di persona.

Ha aggiunto di essere pronta a stare a fianco e difendere le persone “che sono state costrette in ultima istanza a esprimere collettivamente le loro sofferenze e sollecitare il governo a rispondere”.

READ  CTV Calgary detiene una foto di un assassino con la sua famiglia assassinata

“Credo nel giusto servitore della legge, ma il primo del popolo”, ha detto, la cui resa si è conclusa con un applauso in aula.

– Con Agence France-Presse