Dicembre 3, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un istantaneo grande squalo bianco squarcia la costa di Cape Cod

Sebbene la stagione degli squali abbia superato il suo picco, un grande squalo bianco è stato recentemente visto al largo della costa del Massachusetts attaccare una foca, secondo quanto riportato di recente dall’Autorità per la conservazione dello squalo bianco atlantico.

L’organizzazione non profit ha twittato un attacco che si è verificato vicino alla punta meridionale dell’isola di Monomoy, una distesa di sabbia di otto miglia che si estende a sud-ovest di Chatham, nel Massachusetts.

L’attacco ha avuto luogo il 7 novembre, la cui registrazione è stata chiamata da un uomo di nome R.Nosa.

La clip di 32 secondi mostra lo squalo che insegue le foche, con la pinna dorsale dello squalo che penetra brevemente la superficie dell’acqua.

Scorri verso il basso per il video

Un grande squalo bianco è stato avvistato vicino a Cape Cod, nel Massachusetts, mentre attaccava una foca

Il video mostra lo squalo che insegue la foca e la pinna dorsale dello squalo sfondare brevemente la superficie dell'acqua

Il video mostra lo squalo che insegue la foca e la pinna dorsale dello squalo sfondare brevemente la superficie dell’acqua

Il sanguinoso attacco ha avuto luogo vicino alla punta meridionale dell'isola di Monomoy, una distesa di sabbia di otto miglia a sud-ovest di Chatham, nel Massachusetts.

Il sanguinoso attacco ha avuto luogo vicino alla punta meridionale dell’isola di Monomoy, una distesa di sabbia di otto miglia a sud-ovest di Chatham, nel Massachusetts.

L'attacco è avvenuto dopo

L’attacco è avvenuto dopo “abbiamo superato l’alta stagione per” [great] L’Atlantic White Shark Conservation Organization ha affermato che la grande attività degli squali bianchi lungo la costa di Cape Cod

C’è un bel po’ di colpi e l’acqua sembra diventare rossa, prima che l’oceano si calmi di nuovo.

I Great White sono frequenti visitatori di Cape Cod e visitano regolarmente l’area tra agosto e ottobre, in gran parte a causa delle calde acque della zona durante questo periodo. Non è insolito che gli squali appaiano alla fine di novembre, ma non sono considerati “di picco”, secondo l’AWSC.

READ  Il telescopio Hubble della NASA di nuovo in modalità provvisoria

A luglio, i ricercatori di squali hanno avvertito che quattro uova giganti, tra cui un gigante di 16 piedi e 3.456 libbre noto come Mary Lee, si stavano dirigendo da New York e New Jersey a Cape Cod.

Poiché la maggior parte del filmato in questo video è sott’acqua, non è chiaro se qualcuno dei Big Four bianchi sia stato coinvolto nell’attacco.

Separatamente a luglio, i ricercatori hanno scoperto squali testa nera al largo della costa di New York, notando che la specie si stava spostando a nord a causa dei cambiamenti climatici per nuotare in acque più calde.

C’è stato un aumento del numero di foche e squali negli ultimi anni, a causa degli sforzi di conservazione, secondo Scienze dal vivo.

A maggio, uno studio ha scoperto che ci sono quasi 300 bianchi anziani che vivono al largo della costa della California, un aumento del 35% in 10 anni.

Il notiziario ha aggiunto che, data la sovrappopolazione, c’è stato un aumento dei grandi avvistamenti di bianchi al largo della costa del New England, alcuni dei quali si sono verificati entro 10 piedi dalla costa.

Tuttavia, se considerato in modo completo, un terzo di tutte le specie di squali e razze è “minacciato di estinzione” a causa della pesca eccessiva, secondo uno studio pubblicato a settembre.

I risultati, che durano otto anni, mostrano che il numero di squali, razze e chimere in pericolo di estinzione – un gruppo noto come condritti – è raddoppiato fino al 32,6% dal 2014.

Nonostante l’aumento del numero di grandi squali bianchi visto nella memoria recente, il numero di attacchi all’uomo è rimasto più o meno costante.

Secondo l'International Security Assistance Force (ISAF), le probabilità di uccidere uno squalo negli Stati Uniti sono più di 3,7 milioni su 1

Secondo l’International Security Assistance Force (ISAF), le probabilità di uccidere uno squalo negli Stati Uniti sono più di 3,7 milioni su 1

secondo file di attacco internazionale di squali (ISAF), nel 2020 si sono verificati 57 casi inspiegabili di attacchi di squali sugli esseri umani, in calo rispetto alla media 2015-2019 di 80 all’anno.

Nonostante il numero basso, in parte dovuto alla pandemia di COVID-19, 10 persone sono morte per attacchi di squali nel 2020, il numero più alto dal 2013, quello che gli esperti hanno descritto come un “anno insolitamente mortale”.

Le morti medie di squali non provocati sono quattro all’anno.

È noto che oltre il due percento delle 548 specie conosciute di squali attaccano gli esseri umani, ma tre di loro – squali toro, grandi squali bianchi e squali tigre – sono responsabili della stragrande maggioranza di essi.

Le probabilità di essere uccisi da uno squalo negli Stati Uniti sono più di 3,7 milioni per 1 secondo Forza internazionale di assistenza alla sicurezza, Insieme a USA OGGI Notando che api, vespe e cani uccidono più persone a livello locale rispetto agli squali.

In che modo gli squali hanno guadagnato la loro reputazione di non così crudele?

Mentre un nuovo studio fa luce sul comportamento di caccia e alimentazione degli squali, incluso il pericoloso squalo toro, questi predatori all’apice hanno a lungo terrorizzato e affascinato gli umani allo stesso tempo.

Il suo design di base non è mai cambiato nel corso di 200 milioni di anni ed è considerato complesso e intelligente.

I loro denti sono il fattore di paura numero uno, con i denti dei Great Whites lunghi fino a due pollici e mezzo.

READ  Gli astronauti SpaceX Crew Dragon arrivano alle loro case con un raro tuffo prima dell'alba nel Golfo del Messico

La loro preda è appesa ai denti appuntiti della mascella inferiore mentre vedevano parti del corpo lontano. I bordi seghettati aiutano in questo processo.

I loro denti sono fragili e costantemente scheggiati ma anche in costante crescita, in media ci sono 15 file di denti in bocca contemporaneamente.

Gli squali sono i predatori più efficienti sulla Terra.  Il suo design di base non è mai cambiato nel corso di 200 milioni di anni

Gli squali sono i predatori più efficienti sulla Terra. Il suo design di base non è mai cambiato nel corso di 200 milioni di anni

La loro velocità è il secondo fattore di paura.

Sono molto veloci nell’acqua rispetto agli umani con lo squalo Mako che è in grado di raggiungere un’incredibile velocità di 60 mph a raffiche.

Il Great White può raggiungere velocità fino a 25 miglia all’ora.

In confronto, una velocità di 5 mph è la più veloce che un essere umano possa raggiungere.

Gli squali toro, che si trovano comunemente nelle acque calde, sono probabilmente responsabili della maggior parte degli attacchi di squali costieri, incluso il morso di altre specie.

Anche la forza e le dimensioni dello squalo ci terrorizzano.

Il grande squalo bianco può raggiungere i 20 piedi e, sebbene non abbia un gusto particolare per gli umani, è sufficiente una puntura esplorativa per tagliare a metà un uomo.

La maggior parte degli squali rilascia un essere umano dopo il primo morso, ma a volte è tutto ciò che serve per uccidere una persona.

Tuttavia, gli squali hanno molte più ragioni per avere paura degli umani. Ne uccidiamo fino a un milione ogni anno, spesso tagliando loro le pinne per fare la zuppa e gettando il resto dello squalo nell’acqua, dove muore di fame o annega.