Giugno 29, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un editore di lingua cinese fa un complimento ai candidati alle elezioni su WeChat. Ma l’adulazione ha un prezzo

Un’oscura agenzia di media è dietro l’offerta di una tassa per il servizio ai candidati alle elezioni federali, incluso il tesoriere Josh Frydenberg, e la pubblicazione di articoli di notizie favorevoli e interviste sulla piattaforma di social media in lingua cinese WeChat.

Il Financial News (AFN) dell’Australia ha pubblicato più di 131 annunci e articoli relativi alle elezioni federali da gennaio, secondo i ricercatori delle università Deakin e Monash che monitorano i materiali elettorali sui social media cinesi.

Alcuni di questi contenuti sono presentati come articoli di notizie scritti da giornalisti indipendenti.

La ABC ha scoperto una proposta dell’AFN per un candidato politico che avrebbe fornito, a un prezzo fisso, sei settimane di pubblicità, oltre a un video e un articolo su WeChat.

L’AFN ha aiutato almeno cinque campagne politiche di tutto lo spettro politico a pubblicizzare la comunità australiana di lingua cinese tramite WeChat, che ha oltre 1,2 miliardi di utenti attivi, molti dei quali sono tra gli 1,2 milioni di elettori cinese-australiani che voteranno sabato .

Il cancelliere federale dello scacchiere Josh Frydenberg, il leader laburista Anthony Albanese, il ministro delle comunicazioni Paul Fletcher, la candidata a nord di Sydney Catherine Renshaw e la candidata indipendente Kelia Tink sono apparsi tutti negli annunci sul canale WeChat dell’AFN.

Il signor Frydenberg – che è bloccato in una lotta per la vita o la morte nel centro di Melbourne, sede di Kooyong contro la candidata indipendente Monique Ryan – ha pagato per gli annunci sul canale WeChat dell’AFN.

È stata la campagna del signor Frydenberg ad avere un posto di rilievo sull’AFN, con più di un quarto dei contenuti elettorali dell’AFN – inclusi annunci, annunci e commenti – dal 6 gennaio contenenti almeno un riferimento al Tesoriere.

Quando ha presentato offerte a potenziali clienti, AFN ha anche inviato esempi di annunci WeChat che ha pubblicato per conto del signor Frydenberg a potenziali clienti politici.

frydenberg sui social media
Josh Frydenberg è stato elencato come una storia principale su WeChat di AFN.(WeChat: AFN)

Un portavoce di Frydenberg ha dichiarato: “Ci sono banner pubblicitari con l’Australian Financial News che promuovono la situazione economica del governo Morrison e pianificano un futuro più forte”.

“Le informazioni riguardanti il ​​record di Anthony Albanese a sostegno degli aumenti delle tasse per gli australiani sono state evidenziate anche da un banner pubblicitario.

Il ricercatore di WeChat Robbie Fordyce della Monash University nota anche un aumento significativo del numero di annunci e contenuti editoriali positivi su Mr. Frydenberg da aprile 2022 in poi.

Ha affermato che “questo livello di copertura” sarà disponibile solo per i clienti che pagano una tariffa.

Mentre l’ufficio del Tesoro ha riconosciuto di aver pubblicato i suoi annunci pubblicitari autorizzati sulla campagna AFN, ha negato di pagare la società per pubblicare un’interessante copertura editoriale.

“Non è previsto alcun pagamento per gli articoli”, ha detto un portavoce di Frydenberg.

Un’esistenza commerciale inafferrabile

Sebbene AFN sia stato un attore di spicco su WeChat durante la campagna elettorale, mantiene una presenza commerciale fuori portata.

Il suo indirizzo commerciale elencato nel distretto Barangaroo di Sydney era vuoto quando ha visitato la ABC la scorsa settimana. Inoltre, il suo numero di telefono non è più associato all’attività.

Il suo direttore, Han Guoliang, è stato anche regista e collaboratore del media cinese-australiano Sydney Today.

Nel 2020, l’AFN si è scusato per aver pubblicato “false accuse” su un gestore di denaro australiano.

L’AFN Press Toolkit del 2021 si definisce un “think tank AFN” che elenca l’ex economista laburista e segretario al commercio Craig Emerson come membro.

Il signor Emerson dice di non aver mai sentito parlare di AFN.

“Non ho familiarità con questa organizzazione, né ricordo di essere stato coinvolto in nessuno dei loro rapporti”, ha detto alla ABC.

“Sembra che la mia descrizione provenga direttamente dal mio sito web.”

Il gruppo stampa ha anche elencato una serie di società australiane e dipartimenti governativi come “Partner cooperativi”.

L’elenco include organizzazioni come i fornitori di notizie e dati Bloomberg, due delle più grandi società di consulenza australiane, PWC e KPMG, e l’agenzia governativa del Victoria Invest Victoria.

Elenco dei loghi di organizzazioni che includono Bloomberg, Sina Media e KPMG
L’Australian Financial News (AFN) elenca molte organizzazioni famose, media cinesi e partner di collaborazione.(In dotazione: AFN)

Tra coloro che hanno risposto all’ABC, tutti hanno negato di avere contatti attuali con l’AFN.

Invest Victoria ha affermato di “non avere traccia di alcuna relazione o partnership con Australian Financial News”.

lavorare per servizio

Fan Yang della Deakin University – parte di un gruppo di ricerca che ha esaminato oltre 3.200 annunci e articoli relativi alle elezioni su WeChat da 134 conti pubblici da maggio 2021 – afferma che aziende come AFN operano come business for service pur mantenendo l’aspetto di un’agenzia di stampa .

“Sono una via di mezzo tra i media e gli affari”, ha detto.

Il team di ricerca ha scoperto che AFN era uno degli editori più prolifici su WeChat di contenuti relativi alle elezioni federali, pubblicando più annunci e articoli su Frydenberg di qualsiasi altro account pubblico monitorato.

“Nell’ultima settimana abbiamo visto diversi casi con due articoli al giorno da AFN con riferimento a [Mr] Ha detto il dottor Fordyce della Monash University.

Cartelloni pubblicitari sul lato di un edificio a Camberwell Junction
Josh Frydenberg e Monique Ryan hanno una dura resa dei conti sabato.(Notizie ABC: Naseem Khadem)

La signora Fan e i suoi colleghi hanno anche scoperto che in tutti i 134 account WeChat monitorati per i contenuti elettorali, il 7,7% includeva alcuni riferimenti al signor Frydenberg, nel testo dell’articolo o come annuncio allegato a un rapporto.

La campagna del signor Frydenberg sembra aver fornito ad AFN e ad un altro canale WeChat materiale originale che apparirà in seguito in articoli scandalosi.

Eddie Chan, che gestisce un’attività di lavaggio a secco a Melbourne, è apparso in un video e in due articoli su WeChat, elogiando il tesoriere federale.

Il signor Chan ha detto alla ABC che l’intervista video patinata è stata organizzata dopo che si è offerto personalmente di aiutare il signor Frydenberg nei suoi sforzi per la rielezione.

Uomo asiatico anziano in tintoria
Eddie Chan di Grosvenor Dry Cleaners a Kew, Victoria, è apparso in un video brillante di Josh Frydenberg.(In dotazione: AFN)

Ha detto che il signor Frydenberg ha organizzato per il suo team di campagna di fotografare il signor Chan nel suo negozio. Il filmato è apparso in seguito sul canale WeChat di AFN.

Il signor Chan è stato felice di apparire nel materiale promozionale, dicendo che rifletteva la sua vera opinione sul signor Frydenberg.

“Josh unisce le persone. Ha un forte legame domestico”, ha detto il signor Chan.

Kylea Tink, anche lei una candidata indipendente per North Sydney, ha pubblicato annunci e un articolo di intervista è apparso su WeChat tramite AFN.

La sua campagna ha detto alla ABC che la società ha offerto una serie personalizzata di diversi annunci, un’intervista e un video sottotitolato della durata di un periodo di sei settimane.

Gli annunci, il video e l’articolo erano un pacchetto.

Nella storia principale con la signora Tink, AFN ha scritto che il candidato “ha compreso l’importanza di cercare un terreno comune pur mantenendo le differenze”.

“La sua partecipazione alle questioni del benessere pubblico l’ha resa più consapevole dell’attuale situazione sociale e del sentimento pubblico in Australia”, afferma l’articolo.

In fondo all’intervista retribuita con la signora Tink, il disclaimer afferma che l’articolo è un articolo intitolato “Promozione elettorale”.

Un gruppo di sostenitori del candidato politico con in mano cartelli con la lettura di Kelia Tink
Indipendentemente dal team di North Sydney, Kylea Tink afferma di aver pagato AFN per gli articoli pubblicati su WeChat.(AAP: Bianca de Marchi)

Un articolo dell’AFN pubblicato su WeChat sulla candidata laburista di Sydney settentrionale Catherine Renshaw include il seguente mandato: “Le informazioni di cui sopra sono autorizzate da Bob Nanfa dell’Australian Labour Party (New South Wales). Level 9, 377 Sussex Street Sydney NSW 2000”.

Secondo le leggi elettorali australiane, i contenuti considerati “comunicazioni elettorali” richiedono in genere l’autorizzazione per garantire trasparenza, responsabilità e tracciabilità.

Non c’è tale disclaimer o autorizzazione negli articoli su Mr. Frydenberg.

Alla domanda sulla mancanza di una licenza appropriata, la campagna di Tink ha detto che avrebbe informato l’editore e chiesto loro di aggiungere una licenza.

L’AEC e il professor Renshaw sono stati contattati per un commento, ma nessuno dei due ha risposto al momento della pubblicazione.

Giro positivo per Friedenberg

Gli articoli dell’AFN sul signor Frydenberg sono quasi universalmente lusingati e, in alcuni casi, sembrano essere stati presi da altri organi di informazione.

Una storia dell’AFN, pubblicata a metà febbraio, era intitolata “Il prossimo primo ministro australiano sta per essere deciso?”

Descrivendo la storia della vita del signor Frydenberg, sembra parafrasare parti positive di precedenti resoconti dei media sul candidato liberale di altri media, tra cui il Sydney Morning Herald e The Australian.

Josh Frydenberg e Scott Morrison indossano yamaka e si stringono la mano
Un articolo brillante fa luce sull’eredità ebraica di Friedenberg e suggerisce che dovrebbe sostituire Scott Morrison come prossimo leader del partito.( AAP: Mick Tsikas)

L’articolo afferma che il primo ministro Scott Morrison è stato abbandonato dagli elettori per essere partito per le Hawaii durante gli incendi estivi neri e per aver assistito alle partite di calcio durante la pandemia.

“Gli elettori stanno fuggendo a frotte”, si legge nell’articolo. “Se la coalizione spera di tornare al potere, non può escludere un nuovo leader e l’attuale tesoriere, Josh Frydenberg, sarebbe il favorito”.

READ  La famiglia reale si prepara, la regina Elisabetta, a riprendere i doveri reali