Aprile 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Torino: una bambina di 5 anni è morta dopo lo schianto di un aereo militare italiano

Torino: una bambina di 5 anni è morta dopo lo schianto di un aereo militare italiano
  • Scritto da Thomas Mackintosh
  • notizie della BBC

Commenta la foto,

Il pilota è scappato con il paracadute, mentre nell’incidente è morta una bambina di cinque anni

Un aereo militare italiano è precipitato mentre partecipava ad un’esercitazione acrobatica a Torino, uccidendo a terra una bambina di cinque anni all’interno di un’auto.

Un video clip mostra il pilota sopravvissuto che esce dall’aereo pochi istanti prima della collisione, seguito da un’enorme palla di fuoco vicino all’aeroporto di Torino.

Il fratello di nove anni della ragazza è rimasto gravemente ferito, mentre i genitori hanno riportato ustioni.

Il vicepremier Matteo Salvini ha definito l’incidente una “terribile tragedia”.

Un video girato vicino all’aeroporto principale di Torino mostra nove aerei che guadagnano quota in due formazioni serrate prima che uno di loro si allontani e inizi a cadere dal cielo.

Quando l’aereo si scontra con il suolo, si alza un denso fumo nero e si può vedere il pilota saltare con un paracadute dopo essere saltato dall’aereo.

Secondo i media locali italiani, un’indagine preliminare indica che l’aereo potrebbe aver colpito uno stormo di uccelli, che potrebbe aver fatto entrare un animale nel motore e provocarne il malfunzionamento.

L’aereo faceva parte della squadra delle Frecce Tricolori che avrebbe dovuto partecipare domenica all’evento che celebrava il centenario dell’Aeronautica Militare Italiana.

Questo evento è stato ora cancellato, secondo Reuters.

Il Ministro della Difesa Guido Crosetto ha aggiunto: “Il Ministero esprime il cordoglio ai familiari.

Ha aggiunto che i funzionari “hanno fornito tutte le strutture e le competenze necessarie per affrontare l’emergenza e supportare chiunque sia interessato”.

“Una tragedia spaventosa”, ha aggiunto. “La preghiera e l’abbraccio toccano la vicinanza.”