Giugno 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Thomas festeggia i suoi 37 anni mantenendo la guida del Giro; Roglic al secondo posto

Thomas festeggia i suoi 37 anni mantenendo la guida del Giro;  Roglic al secondo posto

Geraint Thomas ha festeggiato il suo 37° compleanno con un’altra potente corsa in montagna per mantenere la maglia rosa nella 18a tappa del Giro d’Italia giovedì.

Thomas ha incrociato proprio alle spalle di Primoz Roglic, che è risalito dal terzo al secondo.

“Le gambe erano buone”, ha detto Thomas. “Devi goderti questi momenti.”

João Almeida è sceso dal secondo al terzo assoluto dopo aver perso 21 secondi sul percorso di 161 chilometri (100 miglia) da Oderzo alla Val di Zoldo, che comprendeva due salite di prima categoria seguite da due salite di categoria alla fine, incluso un arrivo in salita.

Thomas – Campione del Tour de France 2018 – precede Roglic di 29 secondi e Almeida di 39 secondi.

“È una giornata divertente. Ho preso il mio tempo su Almeida e non ho lasciato andare Primoz”, ha detto Thomas. “Mi sentivo molto bene, sempre in controllo, ma Primoz ovviamente è andato duro. Non è stato facile. … Voglio solo essere coerente fino alla fine.

“Primoz, João e io siamo così simili. Ognuno di loro ha avuto una brutta giornata e domani potrei essere io. Non mi lascio trasportare, mi limito a fare le cose di base”, ha aggiunto Thomas. fino a un TT nel giorno della montagna l’ultimo.”

Il campione italiano Filippo Zanna ha vinto la tappa davanti al compagno di fuga Thibaut Pinot in uno sprint a due.

Con solo altre due salite rimaste prima dell’arrivo cerimoniale di domenica a Roma, Thomas è pronto a diventare il vincitore del Giro più anziano della storia, battendo il record di Fiorenzo Magni, che aveva 34 anni quando vinse nel 1955.

READ  L'Inghilterra batte l'Italia e si qualifica a Euro 2024

Chris Horner detiene il record per il più anziano campione del Grand Tour, stabilito quando vinse la Vuelta spagnola nel 2013 all’età di 41 anni.

Tuttavia, Thomas sarà ancora in libertà vigilata per i prossimi due giorni.

La 19a tappa di venerdì è forse la più dura della gara, un tratto lungo 183 chilometri (114 miglia) da Longarone alle Tre Cime di Lavaredo con cinque salite principali. Poi c’è la cronometro in montagna sabato.

___

Copertura AP Sports dall’Europa: https://apnews.com/hub/sports-europe e https://twitter.com/AP_Sports