Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Stoccaggio di gas in Bulgaria e in Italia

[Reuters]

Il ministero dell’Energia greco sta valutando le riserve di gas naturale in Italia e Bulgaria per garantire un approvvigionamento adeguato per l’inverno 2022-23.

La Commissione Europea (CE) ha chiesto che tutti gli Stati membri dell’UE che non hanno riserve di gas raggiungano accordi con le loro riserve entro il 1° novembre di quest’anno. Secondo la Grecia, il consumo annuo di gas naturale nel 2020 sarà di 5,8 miliardi di metri cubi, il che significa che è necessario garantire un volume immagazzinato di 0,9 miliardi di m³.

La Bulgaria dispone di un impianto di stoccaggio del gas naturale, con l’Hellenic Gas Transmission System Operator (DESFA) interconnesso, e l’interconnessione del gas con un secondo punto di interconnessione sarà presto operativa tramite il gasdotto Grecia-Bulgaria (IGP). Ma la struttura sotterranea della Bulgaria ha una capacità relativa di 0,6 miliardi di m³.

La capacità degli impianti di stoccaggio in Italia è nell’ordine di 20 miliardi di m³. La Grecia è collegata all’Albania tramite il gasdotto transadriatico (TAP). In questo caso, gli importi richiesti possono essere garantiti sulla base di accordi di cambio.

READ  Vuoi lasciare la Romania? Una bella città in Italia offre case fatiscenti per 1 euro, ma anche appartamenti già pronti a buon mercato come un Logan