Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Stefano Domenicali avverte in vista del Gran Premio d’Italia

Stefano Domenicali, amministratore delegato della Formula 1, ha insistito sul fatto che il futuro di Monza è incerto mentre la pista si prepara ad ospitare il 72° Gran Premio d’Italia.

La Formula 1 torna sul famoso circuito di Monza in occasione del Gran Premio d’Italia. Il circuito è stato uno dei sette circuiti della stagione inaugurale ufficiale di F1 nel 1950.

La pista ha un sacco di storia che scorre sotto la sua pista.

I tifosi, i razzi rossi e le bandiere sventolanti della Ferrari sono l’identità del circuito nord di Milano.

Si può dire che l’atmosfera qui sia impareggiabile. Le scene sono uniche in Formula 1 con piste come Zandvoort, Silverstone e Messico in grado di fornire tale potenza.

2022 Gran Premio d’Olanda Ha mostrato chiaramente l’atmosfera energica.

Futuro di Monza incerto?

Tuttavia, il futuro dell’iconico circuito sembra incerto secondo Stefano Domenicali, amministratore delegato di F1:

“La F1 ora è una festa ovunque andiamo. C’è una lista d’attesa per ospitare il Gran Premio”,

Domenicali ha detto a Sky Italia.

“La storia non basta più per questo e un’organizzazione come Monza dovrà alzare l’asticella per sopravvivere ai mondiali”.

“Monza fa parte della storia della Formula 1, ma ciò non significa che ne farà sempre parte”

alla cautela.

“Il circuito ha bisogno di investimenti, perché la Formula 1 è un’esperienza diversa ora. La spinta competitiva per ottenere gare significa che tutti devono alzare l’asticella”.

Alla domanda se c’è stato un aumento del numero di gare per stagione, l’italiano ha risposto:

“Non andremo oltre le 24 gare del motomondiale”.

Circuiti famosi come Spa, Silverstone, Monza e Monaco sono sottoposti a un’enorme pressione per migliorare l’esperienza dei fan. La F1 sta cercando di espandersi su nuove piste come Miami e Las Vegas poiché la sua base di fan negli Stati Uniti è aumentata vertiginosamente.

READ  Mondiali 2022: Stephanie Frappart diventa la prima donna arbitro del torneo in Germania contro il Costa Rica | notizie di calcio

Tuttavia, queste mosse per cercare di sostituire i vecchi circuiti iconici saranno accolte con favore dai vecchi fan della Formula 1? È noto a tutti che queste piste sono l’identità della Formula1. La rimozione di questi percorsi può essere un movimento del coltello a doppio taglio.

Tutti amano il cambiamento, ma le tracce che definiscono la F1 dovrebbero essere rimosse.

Una pista come Monza o Spa offre un’esperienza di corsa senza eguali. Queste tracce devono davvero essere rimosse per esplorare una nuova base di fan? Prendere sempre più circoli stradali invece dei vecchi percorsi iconici nel calendario è una mossa alquanto controversa.

Per ulteriori aggiornamenti, seguici su Twitter.