Giugno 16, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Spettacolo teatrale Il vento dell’est torna al punto di partenza

Spettacolo teatrale Il vento dell’est torna al punto di partenza

Mary Poppins È apparso in tutto il mondo da quando il premiato musical è stato presentato in anteprima a Londra nel 2004: ci sono state produzioni in finlandese, danese, ceco, ungherese, tedesco, italiano e persino islandese.

Ora, 12 anni dopo che la tata perfetta è salita per l’ultima volta sulle travi dell’Her Majesty’s Theatre nell’aprile 2011, il vento dell’est l’ha finalmente riportata a Melbourne.

Stephanie Jones nei panni di Mary Poppins nella produzione teatrale all’Her Majesty’s Theatre di Melbourne.credito:Wayne Taylor

Questa volta, era Stephanie Jones nel ruolo del titolo, e mentre si esibiva già nelle stagioni di Sydney e Brisbane, sentiva “Mary Poppins È tornato nella sua “casa spirituale” con Return to the Stage, uscito in Australia nel 2010.

Giovedì mattina, il cast e l’orchestra eseguono tre numeri dello spettacolo prima dell’apertura ufficiale di venerdì. Erano, come ci si potrebbe aspettare dopo poche centinaia di spettacoli dall’apertura a Sydney lo scorso maggio, una macchina ben oliata, con Jones che condivideva la voce con Jack Chambers come Burt e Marina Prior come Lady Bird.

Ma mentre si fanno otto spettacoli a settimana, questo potrebbe affinare il mestiere e, ammette Jones, togliere un po’ di magia.

“È proprio come qualsiasi altro lavoro”, dice. “Alcuni giorni vorresti davvero restare a casa, riposare e guardare il tuo film preferito. Ma poi arrivi e trovi un pubblico fantastico, e ci sono bambini che non hanno mai visto un musical, o forse non sanno nemmeno chi Mary Poppins lo è, e questo ti aiuta a portare i beni.

Jones come Mary e Jack Chambers come Bert.

Jones come Mary e Jack Chambers come Bert.credito:Wayne Taylor

Chambers, che ha vinto la prima stagione dello show televisivo Quindi pensi di poter ballare in Australia Quando aveva 19 anni nel 2008, lo spazzacamino – reso famoso nel film Disney del 1964 da Dick Van Dyke con forse il peggior accento cockney di sempre – è “un ruolo da sogno per me”, dice Burt. Canta, balla, recita e persino balla il tip tap mentre è appeso a testa in giù dal soffitto.

READ  Thom Yorke recensisce la musica del nuovo film di Daniel Lucchetti "Confidenza"

Anche se sfida la gravità, ha anche un peso di anticipazione. “C’è un’ulteriore pressione che tutti conoscono così bene questo ruolo”, dice, “ma ho una tale palla che non sento più quella pressione”.