Febbraio 6, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

SpaceX ha in programma di lanciare due veicoli spaziali sulla luna stasera

Ingrandire / Veicolo spaziale Hakuto-R confezionato in un regalo Falcon 9.

ispace

La seconda metà dell’anno è stata impegnativa per la Luna. Dalla fine di giugno, tre razzi statunitensi hanno lanciato carichi utili sulla luna e un altro è stato lanciato venerdì mattina presto.

Attraverso questi quattro lanci, due sul razzo Falcon 9 di SpaceX, uno su Electron di Rocket Lab e uno sullo Space Launch System della NASA, un totale di 15 veicoli spaziali sono stati inviati per volare vicino alla Luna, entrare in orbita o atterrarvi. Il più notevole di questi, ovviamente, è La navicella spaziale Orion della NASAche dovrebbe tornare sulla Terra l’11 dicembre.

Ciò ha segnato una notevole rinascita nell’esplorazione lunare. Tieni presente che dal 1973 al 2022, la NASA e gli Stati Uniti hanno inviato un totale di 15 veicoli spaziali sulla Luna in cinque decenni. Ora, grazie a un mix di carichi utili commerciali, accademici e governativi, i razzi statunitensi lanceranno 15 veicoli spaziali sulla luna in circa cinque mesi.

Hakuto-R

Il prossimo è il razzo Falcon 9, che dovrebbe essere lanciato alle 3:37 ET (8:37 UTC) da Cape Canaveral, in Florida, giovedì. Il suo carico utile principale è un veicolo spaziale commerciale e un lander noto come missione Hakuto-R, sviluppato da una società giapponese chiamata ispace.

La missione è stata posticipata di un giorno dopo che SpaceX ha affermato di aver bisogno di tempo per eseguire “controlli aggiuntivi”, un termine gergale che la società utilizza quando ha bisogno di più tempo per affrontare vari problemi tecnici di lancio. Il lander relativamente piccolo impiegherà circa tre mesi seguendo una lunga traiettoria per raggiungere la Luna, che gli consentirà di arrivarci utilizzando la minor quantità di carburante.

READ  Il lancio del nuovo Megarocket della NASA è stato ritardato almeno fino a marzo

Con Hakuto-R, ispace si sforza di diventare la prima azienda privata a far atterrare con successo un veicolo spaziale su un altro mondo. E se l’impresa avrà successo, il Giappone diventerà il quarto paese (dopo Stati Uniti, Unione Sovietica e Cina) a sbarcare sulla luna.

L’atterraggio sulla luna è una grande sfida. Negli ultimi anni, gli sforzi dell’India e dell’organizzazione SpaceIL sostenuta da Israele per produrre un atterraggio morbido sulla luna sono falliti.

Tra i carichi utili trasportati dal lander Hakuto-R c’è il modulo lunare Rashid, costruito dagli Emirati Arabi Uniti. Questo rover è piccolo, la sua massa è di circa 10 kg e trasporterà due telecamere ad alta risoluzione come esperimento per studiare la viscosità della polvere lunare.

Altro sta arrivando

La NASA sta anche inviando un veicolo spaziale sulla Luna in questo lancio del Falcon 9 come passeggero secondario. Questa piccola missione con torcia lunare, un CubeSat 6U delle dimensioni di una valigia, è collegata a un’orbita di alone quasi rettilinea attorno alla Luna, simile allo spazio privato. Veicolo spaziale CAPSTONE Sono entrato all’inizio di questo autunno.

L’obiettivo di questa missione sarà la ricerca del ghiaccio sulla Luna. Quattro tipi di laser emetteranno luce nel vicino infrarosso che viene facilmente assorbita dal ghiaccio d’acqua. Maggiore è l’assorbimento osservato nei crateri sulla Luna, maggiore è la probabilità che sia presente del ghiaccio. Questa missione dovrebbe aiutare a guidare gli sforzi futuri di robot e umani per esplorare i depositi di ghiaccio sulla Luna.

Per quanto questo periodo sia stato impegnativo per la Luna, c’è molto di più in arrivo. Durante la prima metà del 2023, si prevede che due società commerciali americane – Intuitive Machines e Astrobotic – tenteranno di atterrare sulla luna per conto della NASA. Anche l’India, il Giappone e forse anche la Russia hanno in programma di lanciare missioni sulla luna nel 2023.

READ  La NASA sposterà la Stazione Spaziale Internazionale per evitare voli "indesiderati"

Più avanti nel decennio, ovviamente, la NASA sta costruendo l’intero programma Artemis attorno all’esplorazione lunare, comprese le missioni umane e un possibile insediamento alla fine del decennio. Anche la Cina sta cercando di guidare un ambizioso programma sulla Luna, con la prospettiva di sbarcare i propri astronauti in circa un decennio.

Dopo 50 anni è tornata la luna.