Febbraio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

SB1 danneggia gravemente l’economia dell’Indiana

Se i sondaggi sono corretti, la nuova legge sull’aborto dell’Indiana è così restrittiva da avere il sostegno di non più del 16% degli americani in un’ampia fascia demografica. Quando richiesto, solo l’11% dei giovani tra i 18 e i 29 anni sostiene leggi restrittive come la nostra. I sondaggi in tutto lo stato sono più vecchi e meno affidabili, ma il migliore che ho visto indica che quasi due terzi degli Hoosier supportano un accesso all’aborto più ampio di quello concesso in SB1.

I sondaggi dell’opinione pubblica sono utili perché forniscono alcune informazioni sui meccanismi di danno economico che deriveranno alla fine dalla nuova legge sull’aborto. Gli Stati Uniti hanno trascorso mezzo secolo con una legislazione governativa ragionevolmente simile sull’aborto. Ora è cambiato. Gli incentivi politici ed economici per evidenziare e sfruttare queste differenze sono profondi. L’Indiana è particolarmente vulnerabile agli effetti economici del divieto di aborto.

Ricorda, la forza lavoro dell’Indiana è la più bassa in termini di livello di istruzione. Peggio ancora, abbiamo visto le iscrizioni all’università diminuire del 12% in soli sei anni. Questo ci pone nel regno degli stati economicamente più fragili dell’unione – Mississippi, Louisiana e West Virginia – e appena sotto Porto Rico. Questo è significativo perché nove persone in età scolare su 10 in tutto il paese preferirebbero abortire più di quanto non faccia l’Indiana ora.

Giusto per essere chiari, l’Indiana ora ha le leggi sull’aborto più restrittive del continente. Le nostre leggi sono più restrittive di quelle in Irlanda, Italia o Arabia Saudita. SB1 è stato superato pochi giorni dopo la certificazione ed è stato firmato frettolosamente venerdì sera. Ciò dimostra che i leader del Partito Repubblicano sono molto preoccupati per le ramificazioni economiche della legislazione. Hanno ragione ad esserlo.

READ  Cardinale vaticano sotto processo in uno storico caso di corruzione finanziaria

Vedo due grandi sfide economiche per l’Indiana come risultato di SB1.

In primo luogo, ciò comporterà un numero molto inferiore di studenti universitari fuori dallo stato che verranno in Indiana. Sebbene questa legislazione non influirà sulle decisioni degli studenti fuori dallo stato che verranno in Indiana questo mese, influirà sulle decisioni del college per il 2023. Va notato che per ogni uomo al college ora ci sono due donne. Dovremmo aspettarci un calo significativo degli studenti fuori dallo stato diretti in Indiana e un maggiore afflusso di studenti Hoosier.

Sebbene i numeri di iscrizione all’università nel nostro stato si riprenderanno un po’ dopo il COVID, dovremmo prepararci a ulteriori cali nel 2023 e oltre. Arrestare il declino degli studenti universitari in Indiana costerebbe diverse centinaia di milioni di dollari all’anno. Il mancato stop loss sarà molto più costoso. Tuttavia, l’elevata fuga di cervelli tra gli studenti in età universitaria non è il nostro rischio maggiore.

Le aziende determinano dove possono accedere un gran numero di lavoratori del tipo di cui hanno bisogno. Non vengono per incentivi fiscali o terreni a buon mercato, che offriamo generosamente. Vengono per i lavoratori giusti, di cui abbiamo pochissimi. Negli ultimi tre decenni, oltre l’80% della crescita dell’occupazione a livello nazionale è andato ai lavoratori con un’istruzione universitaria. Con questa tendenza che continua, e lo farà, l’Indiana è ora in svantaggio.

Ogni funzionario delle risorse umane in ogni grande azienda in America osserva il dibattito sull’aborto. Stanno cambiando i piani sanitari per i lavoratori che vivono in stati che proibiscono gli aborti limitati, facendo aumentare il costo del lavoro. Sono ben consapevoli che l’accesso all’aborto è ora una questione di primo piano per molti americani che considerano una transizione di carriera. I funzionari delle risorse umane in tutto il paese stanno preparando i loro capi per anni di assunzioni e trasferimenti difficili in stati che hanno restrizioni sulle leggi sull’aborto.

READ  Powell: il declino economico "morbido" potrebbe essere fuori dal controllo della Fed | Agenzia di stampa

Permettetemi di essere perfettamente chiaro. La questione dell’aborto scoppierà nei campus universitari questo autunno. I datori di lavoro Hoosier saranno selettivamente esclusi dalle fiere del lavoro in tutto il paese. Soprattutto, gli studenti universitari cercheranno attivamente luoghi con la legislazione più popolare o cercheranno lavoro a distanza da quelle aziende. Non c’è da stupirsi che Lilly, Cummins e molti altri siano così frustrati dall’SB1 in Indiana e dall’impatto che avrà sulle loro operazioni.

Alcuni nel mondo politico descriveranno questo come “il capitalismo si è svegliato”. Sciocchezze, è matematica. Le aziende con sede in stati con leggi sull’aborto altamente restrittive sono svantaggiate per l’occupazione. Per le aziende che hanno bisogno di attrarre giovani istruiti, l’Indiana è davvero un ambiente stimolante. La nuova legge sull’aborto dell’Indiana sconvolgerà drammaticamente le esigenze occupazionali di molte aziende, e più il dibattito nazionale sull’aborto, peggiore è il danno. Gente, preparatevi, il dibattito sarà devastante.

Tuttavia, penso che la maggior parte delle aziende rimarrà pubblicamente in silenzio su questo problema. James Briggs ha chiarito questo punto in un recente articolo. A differenza della RFRA, ha detto, poche aziende prenderebbero una posizione pubblica sulle leggi sull’aborto. Sì, Lilly e Cummins hanno rilasciato dichiarazioni che condannano la natura frettolosa della legislazione. Tuttavia, per la maggior parte delle aziende, non ha molto senso fare un annuncio pubblico sull’aborto. Sospetto che questo sia particolarmente vero in Indiana. I leader aziendali hanno implorato silenziosamente lo stato di invertire la fuga dei cervelli e il declino dell’istruzione per più di un decennio, senza alcun effetto.

La breve clip di SB1 illustra la crescente attenzione contro il business per la stragrande maggioranza dell’Indiana. Di conseguenza, credo che i leader eletti dell’Indiana dovrebbero aspettarsi un minore coinvolgimento degli affari in politica. Molti abbandoneranno tranquillamente lo stato e trasferiranno le operazioni e l’occupazione altrove. Alcune aziende semplicemente non possono andarsene e cercheranno sicuramente di supportare più voti favorevoli alle imprese in tutto lo stato.

READ  Il marchio di lusso italiano Prada punta a raddoppiare la propria attività in Cina nel medio termine

Non mi aspetto che questi effetti cambino le opinioni dei sostenitori iniziali di SB1. Lo stato meno prospero dell’Indiana è semplicemente il prezzo del mantenimento di leggi sull’aborto restrittive e impopolari. La politica pubblica riguarda i compromessi, è solo necessario sapere quali sono.

Infine, un’importante lezione di storia economica è che i luoghi con uno straordinario vantaggio economico di solito possono resistere a scelte politiche altamente impopolari. Pensa a Chicago o San Francisco. Il problema è che l’Indiana ha alcuni vantaggi economici rilevanti per il 21° secolo. Non abbiamo abbastanza per superare le politiche che alienano la stragrande maggioranza dei giovani altamente istruiti e mobili di cui abbiamo così disperatamente bisogno.

Michael C. Hicks è direttore del Center for Business and Economic Research e George and Francis Paul Distinguished Professor of Economics presso la Miller School of Business della Ball State University. Invia commenti a [email protected]