Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Saudi Dar Al Arkan pianifica l’espansione internazionale con nuovi progetti

Lo sviluppatore immobiliare saudita Dar Al Arkan prevede di espandersi a livello globale con nuovi progetti in Europa, Cina e nei paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo per stimolare la crescita, secondo il vicepresidente della società.

La società questa settimana ha presentato un progetto residenziale da 800 milioni di Dh (217,83 milioni di dollari), la Da Vinci Tower a Dubai, dopo aver lanciato il suo primo progetto dello stesso valore in ottobre.

La società quotata a Tadawul, che ha un patrimonio di 25 miliardi di riyal sauditi (6,8 miliardi di dollari), prevede di avviare un altro progetto a Dubai il prossimo anno, mentre il mercato immobiliare dell’emirato continua a riprendersi dal rallentamento causato dalla pandemia di coronavirus.

“Stiamo abbracciando la visione 2030 dell’Arabia Saudita per diffondere marchi di successo al di fuori dell’Arabia Saudita, dove saremo in grado di mostrare ciò che un marchio saudita può offrire… e saremo un riflesso di ciò che abbiamo in Arabia Saudita”, ha affermato Ziad El Chaar, Vicepresidente Dar Al-Arkan Consiglio di amministrazione la nazionale.

L’Arabia Saudita, la più grande economia del mondo arabo, si sta concentrando sulla diversificazione della sua economia lontano dal petrolio come parte del suo programma Vision 2030. La società sta attualmente costruendo diversi nuovi progetti in Arabia Saudita.

Nell’ambito dei suoi piani di espansione, Dar Al-Arkan lancerà un nuovo progetto residenziale a Doha in collaborazione con Katara Hospitality e un nuovo progetto ad uso misto a Muscat del valore di sei miliardi di riyal in una joint venture con l’Oman Investment Authority.

El Shaar ha affermato che la società sta esaminando altri paesi tra cui Regno Unito, Spagna e Cina come parte dei suoi piani di espansione globale. Sta anche costruendo un nuovo progetto in Bosnia.

READ  I legislatori hanno approvato una proposta per designare la torta di fragole come dessert ufficiale, hanno approvato una procedura nel PIE

“Valutiamo molte aree [for expansion] Ma queste due aree in Europa ci interessano e si concentrano su di noi”.

Ha detto che la società ha aperto un ufficio a Pechino la scorsa settimana e prevede di sviluppare nuovi progetti nella seconda economia più grande del mondo in collaborazione con altre società.

“È il momento migliore per entrare [Chinese] Il mercato è ora perché le valutazioni sono molto interessanti e il governo cinese in molte città sta fornendo molti incentivi agli sviluppatori internazionali per entrare nel mercato”.

L’economia cinese dovrebbe crescere dell’8% quest’anno e del 5,6% l’anno prossimo, secondo il Fondo monetario internazionale.

Shaar ha affermato che l’avvio del progetto in Cina “dipende dalla rapidità con cui possiamo formare un’alleanza con un’azienda cinese”.

“Non abbiamo esperienza in Cina e faremo affidamento su uno sviluppatore cinese per aiutarci a trovare la terra e lavorare con noi su autorizzazioni, progettazione, sviluppo e costruzione. Aiuteremo con la nostra vasta esperienza nelle vendite, nel marketing, nell’ingegneria del valore e nella finanza .”

La società è ottimista riguardo al mercato immobiliare di Dubai poiché mira ad avviare un nuovo sviluppo il prossimo anno.

“La resilienza della città è davvero impeccabile. Nonostante le condizioni molto difficili del virus Covid, Expo 2020 era aperto e molte persone volevano essere qui perché lo vedevano come un luogo come un rifugio e una fuga durante i lockdown in il mondo intero.”

I prezzi degli immobili residenziali a Dubai sono aumentati del 21% nei primi 10 mesi dell’anno a 1.235 dirham per piede quadrato a ottobre, da 1.021 dirham per piede quadrato a gennaio, secondo un recente studio di Knight Frank.

READ  Boston estende la scadenza per le applicazioni di ristorazione all'aperto del North End

Con l’avvento del Covid “abbiamo assistito allo sviluppo del mercato dell’ultra lusso ed è questo che ci ha spinto a lanciare il progetto DaVinci in partnership con la casa automobilistica italiana Pagani”.

La torre ha una dimensione media dell’unità di 3.000 piedi quadrati e il progetto dovrebbe essere completato nel 2023.

L’azienda sta attualmente costruendo nuovi progetti in Arabia Saudita tra cui Riyadh, Medina, Jeddah, Makkah e Taif.

“La domanda è molto alta a Riyadh perché c’è una popolazione giovane e in crescita”, ha detto. Ha sottolineato che molti espatriati che si trasferiscono nella capitale con le loro famiglie stanno pagando affitti e prezzi in aumento.

I prezzi degli appartamenti a Riyadh sono aumentati del 17% all’anno nel terzo trimestre, mentre i prezzi delle ville sono aumentati di circa il 10%, trainati da una popolazione in crescita, secondo un nuovo rapporto di Knight Frank.

“Speriamo tutti che il governo permetta ai musulmani non sauditi di acquistare con un contratto di locazione di 99 anni alla Mecca ea Medina, il che darà una grande spinta al mercato”.

L’Arabia Saudita ha fissato l’ambizioso obiettivo di aumentare i tassi di proprietà delle case tra i sauditi nel regno al 70% entro il 2030 nell’ambito del Programma Sakani, un’iniziativa congiunta del Ministero degli alloggi e del Fondo per lo sviluppo immobiliare. Knight Frank ha affermato che circa 88.000 famiglie hanno beneficiato del programma nella prima metà dell’anno.

La società finanzierà nuovi progetti attraverso una combinazione di debito, capitale e proventi delle vendite fuori piano, secondo Chaar.

Aggiornato: 16 dicembre 2021, 05:30