Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Questo esperto afferma che il legno ha “plasmato l’intera storia umana”, motivo per cui dobbiamo proteggere gli alberi

Dire che Roland Ennos ama gli alberi è un eufemismo piuttosto grande.

Come molte persone, un professore di scienze biologiche dell’Università di Hull apprezza gli alberi per il loro valore estetico, ecologico e materiale.

Ma per il professor Enos è molto di più. Pensavano gli alberi fatto noi. Dice che dobbiamo ringraziare gli alberi, soprattutto il legno, per il progresso umano compiuto fino a questo punto.

cespuglio australiano
Il nostro rapporto con gli alberi è più stretto di quanto molti possano immaginare.(Unsplash: David Claude)

Nel suo ultimo libro, The Woody Age: How One Material Shaped All of Human History, il professor Enos sostiene che il legno è strettamente intrecciato con la nostra evoluzione e ha contribuito a definire chi siamo oggi.

E mentre il mondo è testimone della dilagante deforestazione e degli effetti del cambiamento climatico, dice che è un momento cruciale per capire quanto siano importanti gli alberi per l’uomo.

Corpi modellati dagli alberi

La nostra connessione con gli alberi risale a milioni di anni fa fino ai primi antenati umani e, secondo il professor Enos, è ancora impressa nel nostro DNA.

“Pensiamo di essere diversi dal resto dei primati, ma la maggior parte dei nostri corpi è davvero progettata per permetterci di vivere sugli alberi, che è quello che facevamo. Ad esempio, abbiamo mani che si afferrano e braccia che ci aiutano a tirare salire e arrampicarsi sugli alberi” ABC dice a RN Late Night Live.

READ  Continua la guerra tra Russia e Ucraina, Mariupol viene aggredita violentemente, Peter Malinauskas, vincitore delle elezioni sudafricane del 2022, presta giuramento e il funerale privato di Kimberly Kitching a Melbourne