Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Punjab: Il Governo ha esaminato 125 passeggeri a bordo di un volo Italia-Amritsar

L’aeroporto internazionale di Amritsar giovedì è stato interrotto dall’atterraggio di un volo charter proveniente da Roma con 179 passeggeri a bordo, 125 dei quali sono risultati positivi al Covit-19.

Tredici dei passeggeri provenivano da Amritsar, mentre il contingente più numeroso di 26 proveniva da Hoshiarpur nello stato, 10 da Haryana e uno ciascuno dal Rajasthan e dal Jammu e Kashmir.

La situazione all’aeroporto è diventata tesa poiché c’era una guerra di parole tra la direzione e i passeggeri che tutti loro avevano preparato rapporti negativi di Govt-19 prima di imbarcarsi sul volo e che molti di loro non sarebbero stati testati. Positivo all’arrivo.

L’aereo charter, di proprietà della SAARC Aviation con sede a Nuova Delhi, è atterrato all’aeroporto di Amritsar giovedì alle 4.20.

Fuori dall’aeroporto, i parenti dei passeggeri hanno scandito slogan contro il governo del Punjab e il governo centrale, accusando l’aereo di essere una “cospirazione” sulla scia di un gran numero di casi governativi.

Gurinder Kaur, che è venuta a prendere suo marito, ha detto: “Govind era negativo per loro quando sono saliti a bordo dell’aereo. Come avrebbero potuto essere positivi in ​​un volo di otto ore? Kovit è stato costretto a ricevere segnalazioni negative 72 ore prima di imbarcarsi su un volo per l’Italia. Questo è impossibile.

La rabbia è aumentata quando le ambulanze sono arrivate all’aeroporto per prelevare i passeggeri al Guru Nanak Dev Hospital di Amritsar.

“Abbiamo portato tutti e 13 i passeggeri in ospedale. Ci sono istruzioni dal governo per non permettere ai viaggiatori internazionali che risultano positivi di essere isolati a casa. Saranno monitorati e curati in ospedale “, ha affermato il direttore medico di Amritsar Saranjit Singh.

READ  L'Italia vince il Mondiale di pasticceria, ma lo chef britannico si sente congelato dalla politica

Quando gli è stato chiesto delle accuse dei passeggeri, ha detto: “Abbiamo controllato tutti i passeggeri e molti di loro sono risultati negativi. Non c’è cospirazione».

Secondo le Linee guida per le visite internazionali emesse dal Ministero della salute e del benessere familiare, i viaggiatori provenienti da paesi a rischio devono presentare i loro campioni per il test Govt-19 “autofinanziato” all’arrivo. L’Italia è uno dei “Paesi d’Europa, Regno Unito compreso” e, ad eccezione di 11 Paesi, i passeggeri che volano in India devono sottoporsi al test Kovit.