Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Politico di estrema destra espulso dalla squadra di calcio di Zinedine Zidane | Francia

Nell’inaspettato confronto tra un politico francese anti-immigrazione e un eroe sportivo i cui genitori sono emigrati in Francia, il risultato finale è stato chiaro: Zemmour 0 – Zidane 1.

Una settimana dopo il primo turno delle elezioni presidenziali francesi, il candidato di estrema destra si è ritrovato espulso quando è apparso in una partita di calcio presso la squadra di calcio a cinque Z5 di Aix-en-Provence creata dell’ex nazionale francese Zinedine Zidane.

Eric Zemmour, che indossava un nuovo elegante kit che includeva i calzini originali fino al ginocchio, ha appena toccato la palla quando il fratello di Zidane, Noureddine, ha fischiato.

«Portali via di qui», disse Zidane.

Mentre lo staff del club cercava di lasciare lo stadio, Zemmour ha detto alla troupe cinematografica che lo accompagnava: “Non so cosa sta succedendo, stiamo giocando bene, è fantastico”, aggiungendo: “Abbiamo affittato lo stadio”.

Un film del programma di scambio mostra il personale che promette di rimborsare i 160 euro pagati da un membro sconosciuto della squadra politica di Zemmour, che fa una campagna sotto lo striscione “Reconquête” (Reconquer) per affittare lo stadio per due ore.

“Non abbiamo il diritto di suonare qui? Bene, questo dice tutto”, ha aggiunto Zammour prima di partire.

Secondo quanto riferito, Noureddine Zidane ha difeso la sua decisione, dicendo che Zammour non è stato schietto o li ha avvertiti che sarebbe venuto con i media. Ha detto che il centro sportivo non voleva associare la sua immagine al candidato di estrema destra.

“Come puoi vedere, in Francia non ci sono solo zone vietate, ma anche zone vietate per il calcio”, ha detto Zemmour al quotidiano La Provence.

READ  Luis Suarez insegue il Barcellona e la Juventus fa tardi per battere il Torino.. Tour Europeo | notizie di calcio

In precedenza, Zemmour aveva fatto una visita improvvisata a un mercatino delle pulci nel nord di Marsiglia, sede di una numerosa popolazione di immigrati, dove il candidato è stato fischiato dopo aver notato che i venditori erano “per lo più illegali” e dovrebbero essere “rimpatriati”. Le autorità ecclesiastiche locali hanno anche chiesto a Zemmour di non tenere una conferenza stampa davanti alla chiesa di Notre Dame de la Garde che domina la città.

“Marsiglia è dilaniata dall’immigrazione – ha detto ai giornalisti -. Se non facciamo nulla, l’intera Francia sarà come Marsiglia, sommersa dall’immigrazione e in parte islamizzata”.

Alcuni media francesi si sono chiesti se Zemmour avesse agito in modo provocatorio. “Andare in un complesso sportivo gestito dal fratello di Zinedine Zidane, Eric Zemmour stava cercando di fare storie?” Chiedi a Le Parisien.

Zemmour si candida alle elezioni presidenziali sulla base di una piattaforma anti-immigrazione e vuole creare un ministero dell’immigrazione per espellere un milione di “stranieri” dalla Francia.

Nato a Marsiglia, Zinedine Zidane, soprannominato “Zizou”, è il più giovane di cinque fratelli di genitori algerini emigrati a Parigi nel 1953. È una figura estremamente popolare in Francia dove ha collezionato 108 presenze e guidato il paese alla vittoria nel 1998 World Cup, che gli è valso la World Cup. Legion d’Onore. Gli è stato assegnato anche il Pallone d’Oro come Giocatore del Torneo ai Mondiali del 2006 vinti dall’Italia ai calci di rigore, anche se è stato espulso in finale per un’insolita esplosione in cui ha colpito la testa al petto di Marco Materazzi dopo l’italiano giocatore ha insultato la sua controparte. sorella.

READ  Marquez avanza al 14 ° posto dopo una caduta, mentre Quartaro prende il comando di Jerez

Considerato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, Zidane è ora il direttore del calcio.