Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

MotoGP Argentina 2022, Termas de Rio Hondo, risultati, classifiche, Alex Espargaro, Aprilia, Jack Miller, Ducati

Per la seconda volta in tre gare, la MotoGP si è guadagnata il titolo di primo vincitore, ma la vittoria di Alex Espargaro non è stata un successo nella seconda stagione.

Nessuno ha aspettato più a lungo nella storia della prima divisione per ottenere la prima vittoria da Espargaro, e l’emozione repressa del dodicenne si è finalmente scatenata quando ha preso la bandiera a Termas de Rio Hondo per vincere il Gran Premio d’Argentina.

La sua importante vittoria e l’Aprilia hanno fatto notizia, ma il loro vero successo è stata la costanza che ha catapultato il pilota in vetta al campionato.

Guarda tutte le prove libere, le qualifiche e la gara della MotoGP 2022 dal vivo, senza pubblicità, mentre corri a Cayo. Nuovo su Kayo? Prova subito 14 giorni gratis>

In effetti, la coerenza è il tema crescente della stagione, e la sua mancanza in Ducati e Honda sta costando gravemente a entrambe le marche di fronte a rivali anche insignificanti ma ben organizzati finora nel 2022.

Ecco cosa abbiamo imparato dalla grande, memorabile ed emozionante gara dell’Argentina.

Alex Espargaro fa la storia

Ci sono volute 200 gare, nella sua dodicesima stagione a tempo pieno in MotoGP, ma Alex Espargaro è finalmente un vincitore di alto livello e sarebbe difficile trovare qualcuno scontento di vederlo in cima al podio.

La sua colonna sonora in Argentina è stata uno dei libri di storia.

Il suo primo posto sabato è stato il primo di Aprilia in MotoGP e l’unico terzo in assoluto in Serie A, dato che la squadra italiana ha finalmente fatto l’ultimo passo verso la testa del campo da quando è tornata nella categoria nel 2015.

READ  Thiago Motta nominato allenatore dello Spezia

Ha anche messo lo stesso Espargaró in un posto raro come il primo pilota a essere al centro della scena per tre diversi produttori nell’era della MotoGP, i due precedenti sono arrivati ​​​​per Yamaha nel 2014 e Suzuki nel 2015.

La vittoria nel suo 200esimo Gran Premio ha anche rimosso dall’acqua il suo record alquanto non invidiabile per la maggior parte delle gare prima della prima vittoria nella classe Prima Divisione, dove Danilo Petrucci aveva precedentemente detenuto il titolo dopo 124 iscrizioni.

Foto di Juan Mabromata/AFP.Fonte: Agence France-Presse

Anche Espargaro si libera felicemente dalla vetta della classifica nella maggior parte delle gare senza una vittoria in gara, che torna ad essere stata superata dall’americano Colin Edwards in 196 partite.

Nonostante tutta questa storia, Espargaro si è assicurato un posto in testa alla classifica del campionato, sette punti dietro Brad Bender della KTM e nove punti davanti all’ex leader Ina Bastianini.

L’affetto di Espargaró è stato evidente subito dopo che è stata portata la bandiera e anche dopo le cerimonie di incoronazione. La sua attesa non fu solo lunga, ma anche ardua.

Solo tre anni prima aveva pensato di rinunciare del tutto alle corse dopo tre stagioni difficili nella ricostruzione dell’Aprilia che avevano fruttato il miglior risultato con un paio di sesti e lo avevano lasciato sepolto nella classifica del titolo.

“Non avevo potenza, il serbatoio era completamente vuoto”, ha detto alla MotoGP. Ho parlato con mia moglie e ho detto ‘Laura, non posso andare avanti, non mi sto divertendo [racing]. sono ancora giovane; Proviamo a fare qualcos’altro.

“E lei mi ha aiutato molto – molto – e anche con l’arrivo di [Aprilia CEO] Tutto iniziò a cambiare Massimo Rivola.

“Quindi credo ancora nel progetto e alla fine penso che ce lo meritiamo perché abbiamo lavorato così duramente”.

Più auto

Dollari rifiutati: Christian Horner afferma che Daniel Ricciardo ha rifiutato l’offerta “stratosferica” ​​di rimanere alla Red Bull Racing

THREE’S A Folla: la F1 ottiene la terza gara negli Stati Uniti con la nuova gara notturna a Las Vegas

‘Mentalmente lottato’: Lewis Hamilton si apre sui demoni personali

E in uno degli inizi più imprevedibili di sempre della stagione MotoGP, con nove diversi podi in tre gare e tre diverse case costruttrici come vincitori, non c’è motivo per cui un rinnovato Espargaró non possa essere soddisfatto.

Merita una menzione anche il compagno di squadra Maverick Vinales. Lo spagnolo ha accennato prima del fine settimana di aver trovato qualcosa in ritardo in Indonesia, la seconda di due gare di apertura impegnative, che lo avrebbe aiutato a liberare il potenziale della RS-GP, e il quinto in griglia e il settimo al traguardo è stata una radura . al suo ottimismo. Se solo avesse intenzione di diventare più forte da qui, allora l’Aprilia sarebbe improvvisamente apparsa come una potenza in questa stagione.

Guai alla Honda che ha un weekend migliore

Non avrebbe scelto Alex che ha ottenuto la sua prima vittoria prima del fratello minore e pilota ufficiale della Honda Paul, ma forse questa è solo la conferma del doloroso inizio del 2022 per Honda Racing Corporation.

Il guadagno di Aprilia è la perdita di Honda. Con il solito abitante del seminterrato che si godeva la sua forma vincente, la Honda è stata lasciata a sostenere la classifica del campionato costruttori in un territorio molto sconosciuto per il marchio giapponese che era il leader indiscusso dello sport.

Questa nuova moto ha chiaramente del potenziale, come dimostra la propensione alla vittoria di Espargaro in Qatar, ma lo spagnolo, che guidava la squadra in assenza di Marc Marquez, da allora non è più riuscito a capitalizzare. Uno spettacolo scadente in Indonesia potrebbe almeno essere cancellato come un ritorno sulle copertine Michelin riviste, ma la sua caduta durante una battaglia sul podio con Álex Rins è stata una pillola amara da ingoiare. Per lo meno, avrebbe avuto un discreto quarto posto e portato via alcuni punti dal nuovo leader Suzuki nella classifica a squadre.

Foto di Juan Mambromata/AFP.Fonte: Agence France-Presse

Ha lasciato Takaaki Nakagami di LCR come pilota di testa, il giapponese è tornato a casa al 12° posto, impressionante considerando che non avrebbe mai dovuto correre con una diagnosi di COVID-19, quindi la cancellazione di venerdì gli ha dato abbastanza tempo per risultare negativo e fare il viaggio in Argentina.

Ma non sono solo i punti che mancano a Espargaro dopo la scadenza del contratto; Si è lasciato sfuggire l’opportunità di cogliere l’opportunità della Honda in modo aggressivo prima che Marquez avesse la possibilità di conoscere la moto che in gran parte lo ha respinto in Indonesia. Non è chiaro quanto tempo ci vorrà, ma arriverà sicuramente prima piuttosto che dopo.

La notizia se Marc Marquez sarà in grado di correre dopo che gli è stata diagnosticata la doppia visione due settimane fa è prevista imminente.

Il momento di Miller si è fermato ed è tornato a Baghdad

Jack Miller sembrava prendere un po’ di slancio nei primi due round, con ottime qualifiche in Qatar e una corsa sparring per il podio in Indonesia, ma si è fermato in Argentina.

L’incidente di qualificazione in rotta verso l’11° posto è stato un presagio di cose a venire, ed è stato poi punito con tre posizioni per un fallo su Fabio Quartararo.

È partito al 14° posto e, nonostante le collisioni che lo stavano aspettando, è esattamente lì che ha finito.

“Non ho mai corso senza aver sorpassato una persona in tutta la mia vita. Per me è stato un grande successo”, ha detto l’australiano a Crash.net. “Non mi sento bene. Stiamo tutti lavorando sodo ora per capire quali sono i problemi e cercare di trovare una soluzione il più rapidamente possibile”.

Foto di Juan Mabromata/AFP.Fonte: Agence France-Presse

Miller non è riuscito ad afferrare la presa della GP22 sulla superficie sporca e polverosa di Termas. Ha trascorso l’intera gara religiosamente nella serie più dura, incapace di sterzare per paura di rinchiuderlo, privandolo così dell’opportunità di fare progressi su una moto che aveva un potenziale evidente.

Il suo compagno di squadra Francesco Bagnaia ha dimostrato molto nel tornare alla forma tanto necessaria. Il secondo classificato del campionato 2021 era visibilmente frustrato dopo essere stato eliminato di nuovo nel primo quarto, ma le modifiche all’assetto pre-gara lo hanno aiutato ad affrontare l’infelicità della moto con la pista più facilmente di Miller, salendo fino a un solido quinto. Scienza.

I piloti Ducati sono fortunati perché la lotta in testa è stata molto instabile in questa stagione. Miller e Banaya sono rispettivamente a 30 e 33 punti dal vantaggio, ma le sfide del campionato sarebbero già finite se qualsiasi altro pilota si fosse fatto avanti per togliere la stagione dal colletto. Entrambi avranno bisogno di coerenza per tornare indietro da qui.

Campionati di Costruzioni di Coerenza

La Suzuki non ha ancora fatto il suo passo in questa stagione, ma ha lasciato l’Argentina in testa alla classifica della squadra dopo una costanza quasi record di entrambi i piloti. Né Alex Reigns né Joan Mir sono finiti fuori dai primi sette, e lo slancio della squadra sta crescendo con l’avanzare dell’anno, con il terzo e quarto posto questo fine settimana che hanno ottenuto il miglior risultato combinato di sempre.

Foto di Juan Mabromata/AFP.Fonte: Agence France-Presse

Lo stesso è evidente nella classifica piloti, con Alex Espargaro che avanza di tre posizioni nella top ten, davanti a Brad Bender, che non ha ancora vinto una gara in questa stagione, e alla vincitrice del primo round Ina Bastianini, che non scende dall’11°. . Tieni inoltre presente che i risultati irregolari di Miguel Oliveira su entrambi i lati della sua vittoria in Indonesia, che includeva una caduta e un 13° posto, lo hanno lasciato settimo indipendentemente dal trofeo.

È stato un inizio di stagione virtuoso, senza pilota o squadra ancora in vantaggio in campionato. Derivare punteggi coerenti per punti rispettabili che scadono all’inizio dell’anno conterà molto quando i punti vengono conteggiati in ritardo.

Buone notizie per il campione Fabio Quartararo, che è a soli 10 punti dal vantaggio nonostante la delusione apparentemente infinita per la sua moto.

I meccanici sono gli eroi delle auto che non sono al loro posto

Un’ultima parola dovrebbe andare ad alcuni degli eroi sconosciuti del motorsport, i meccanici, i cui sforzi hanno assicurato che questa gara continuasse dopo che i ritardi nella spedizione hanno minacciato di rovinare il ritorno post-pandemia della MotoGP in Argentina.

Un problema tecnico su un volo dall’Indonesia ha costretto uno dei cinque aerei che trasportavano biciclette e attrezzatura a Termas de Rio Honda a tornare indietro, ma anche questo ha sofferto di un problema sulla strada in Kenya. Mentre alcune squadre sono rimaste senza attrezzatura extra, altre non ne avevano praticamente nessuna – nessuna bici, nessuna infrastruttura del garage, nessuna pelle – costringendo l’azione in pista di venerdì in un sabato ormai impegnato.

Ma l’arrivo delle merci nella tarda serata di venerdì ha richiesto ai meccanici di diversi team che lavorano 24 ore su 24 di essere pronti in tempo per il sabato mattina, dormendo e mangiando a malapena per assicurarsi che iniziassero gli allenamenti e si qualificassero per la gara di domenica.

La MotoGP sta stabilendo un record di 21 gare in questa stagione, e anche se questo è ottimo per gli spettatori domestici e l’elenco crescente di circuiti che ospitano gare e anche per i piloti con più possibilità di lottare per i risultati, sono i meccanici che lo fanno davvero. Legwork per lasciare il segno della stagione.

Sono i primi ad arrivare e gli ultimi a partire, spesso lavorando lunghe e dure ore allestendo garage e biciclette per il lavoro e facendo del loro meglio per battere la fatica del viaggio.

Sono stati davvero testati in Argentina e il Gran Premio degli Stati Uniti inizia questo fine settimana, dopo di che avranno finalmente il tempo tanto necessario per recuperare a casa prima di un round meno faticoso delle gare europee in un fuso orario.

Cosa poi?

Il Gran Premio degli Stati Uniti all’Austin Circuit of the Americas segue questo fine settimana. Le prove libere iniziano alle 12:55 di sabato e la gara inizia alle 4:00 di lunedì.

Puoi guardare tutti gli allenamenti, le qualifiche e le sessioni di gara del Gran Premio degli Stati Uniti 2022 dal vivo e senza pubblicità durante la corsa su Cayo.