Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Perché è la destinazione perfetta dopo la pandemia in America

Il vecchio alla porta urla sempre la stessa cosa, anche se non sentirò quello che urla finché non sarò al suo fianco.

“Stasera blues, $ 12, solo contanti, prendi le tue tessere di vaccinazione.”

Dietro di lui – due anni Ottanta in abiti larghi sul palco dietro una tastiera e un basso. Un musicista più giovane tiene il microfono mentre accorda la sua chitarra qui tra le benedette mura del famoso blues bar di Chicago.

“che diavolo?” La guardia dice mentre presento il mio ICC. “Non ne ho ancora visto uno.” Adesso sta guardando da vicino. “Okay, amico… $ 12, solo contanti, blues stasera.”

Benvenuti a Chicago: dove la vita continua a essere vissuta, Omicron è semplicemente un altro ostacolo sulla strada.

Nella settimana di Natale, qui ci sono stati 10.000 nuovi casi di Omicron al giorno. Ma a febbraio c’è stato un calo del 95%.

“Le notizie sono ancora molto buone in termini di superamento dell’aumento di Omicron”, afferma Alison Arwady, capo della Chicago Public Health.

Chiunque cerchi una facile transizione negli Stati Uniti dopo due anni di vita nella relativa sicurezza dell’Australia dovrebbe iniziare a Chicago.

Con la sua storia recente di mandati di maschere e il fatto che tutti i suoi stabilimenti di imbarco richiedono la prova della vaccinazione per entrare (Chicago ha allentato i suoi termini dal 7 marzo), Chicago è stata vicino a casa come lo è in America, fuori New York .

Ma cosa è completamente Diverso qui da casa è che Chicago non ha quasi saltato un colpo lungo la strada. Covid19? Omicron? Lo scrollano di dosso come se fosse solo un’altra fredda mattina d’inverno.

Vengo a Chicago da alcuni mesi dal 2016 e nulla sembra essere cambiato. Se qualcuno riesce a superare il COVID, è Chicago… chiedi a chiunque di Chicago.

“Omicron?” Me lo chiede retoricamente il direttore del ristorante Anthony Gagliano quando metto in dubbio l’impatto della pressione sul commercio.

“Siamo stati così arrotondati su e giù. Mi sento come se non riuscissi a immaginare un’altra palla curva che potrebbe essere lanciata contro di noi. Abbiamo tutto sistemato, siamo resilienti, non vedi persone a Chicago lamentarsi.”

Lo stabilimento di Gagliano, Portofino’s Pizza, si trova sulle rive del fiume Chicago, quindi saluto i passeggeri in giro in barca mentre passano.

Ordino una pizza (vai con una crosta sottile; ordinare una pizza con un piatto profondo mostra che sei un turista… immagina una casseruola di formaggio) e mi guardo intorno. I numeri sono in calo, ma appare lo stesso sentimento elevato nella vita; I pranzi della domenica in un ristorante italiano a Chicago sono una lezione sul mangiare lento (ordina una bottiglia o due di rosso, non andrai da nessuna parte velocemente). I camerieri qui sono tuoi amici, è il Midwest, qualcosa che non trovi a Los Angeles o New York. Chiedi a qualsiasi Chicago.

“Sai, puoi dire ai tuoi amici australiani: ‘Questo è il momento migliore in assoluto per venire a Chicago. Di solito veniamo prenotati ora. Ora avranno un tavolo'”, dice Gagliano.

Il giorno successivo, dall’altra parte della città, nella zona della Gold Coast, il famoso brunch di Chicago viene servito sette giorni su sette in uno degli altri leggendari ristoranti della città: le steakhouse.

Dimentica New York, in questi giorni Chicago è la destinazione gastronomica numero uno in America (la Bibbia del cibo più famosa della nazione, in buona saluteÈ stata appena soprannominata “la migliore città di ristoranti degli Stati Uniti”).

Non è così affollato come al solito, qui al leggendario Gibsons Bar & Steakhouse (avrai un tavolo), uno dei ristoranti più famosi di Chicago, ma lì uomini pazzi L’atmosfera del pranzo qui è puro teatro.

Dimentica il cibo, guarda lo spettacolo Camerieri in bianco, clienti seduti accanto a un lungo open bar. Oh, sono solo le 11:30… di lunedì.

I Martini sono un briciolo di favore, ma tutto va bene. Ordinane uno e non sai mai chi vedrai seduto.

Immagini di celebrità sono su ogni centimetro del muro quando sali le scale verso il bagno degli uomini. In questo tipo di stabilimenti di Chicago, le stelle si avvicinano di soppiatto a te.

Il socio amministratore John Colletti dà il benvenuto a tutti coloro che si presentano per nome. Ha visto tutto durante i suoi 30 anni nel ristorante.

“Billy Joel suonava il piano”, mi disse, indicando un bambino grande al nostro tavolo.

“Il [Chicago] I Bulls venivano dopo ogni partita in casa perché abbiamo aperto le nostre porte in ritardo. Liz Taylor, Sinatra, Muhammad Ali, lo chiami, erano qui”.

Ha detto che il COVID in tutte le sue forme non potrà mai fermare Gibson. “Non abbiamo mai chiuso le nostre porte, abbiamo mangiato fuori per un po’, ma non abbiamo mai chiuso”, dice.

“Il COVID ha unito la città, è il Midwest [USA] Il fatto è che ci attacchiamo l’uno all’altro. Poi quando abbiamo potuto riaprire per mangiare, siamo stati allagati. La gente a Chicago vuole andarsene. Siamo esseri sociali, questo è quello che facciamo”.

Fuori c’è il sole quando parto, ma c’è una forte brezza che arriva attraverso il lago Michigan.

Costruita su uno dei Grandi Laghi, Chicago è una vera e propria città d’acqua: “…potrebbe anche essere l’oceano”, dice Colletti. “Non puoi vedere l’altro lato.”

Passeggia lungo il fiume per sezionare il CBD e imparerai a conoscere le strade gotiche da film come Il Cavaliere Oscuro E il immateriale.

Ma ho la migliore vista della città dall’ultimo piano del mio hotel, The Langham. Qui nel club lounge, guardo a est, oltre i ponti che attraversano il fiume Chicago, verso il gelido bagliore blu del lago Michigan. Mi sembra di guidare la nave da crociera più grande del mondo.

La sera mi siedo nella lounge del suo ristorante, Travelle, e ordino un involtino di aragosta con vista sulla città.

“Penso che la resilienza di Chicago svolga un ruolo enorme nella ripresa della città”, afferma Edward Sheppard, amministratore delegato di Langham Chicago.

“Guarda fuori, le strade sono piene di acquirenti, i nostri teatri sono aperti, i nostri ristoranti sono affollati”.

C’è un ronzio nell’aria intorno a Chicago che il COVID non è riuscito a uccidere. In uno dei comedy club più famosi del paese – Second City (che ha contribuito a dare inizio alla vita di comici da John Belushi a Steve Carell) – un cliente ricorda agli avventori di indossare le maschere dopo aver finito i loro drink, ma un po’ di stoffa non può muori ridendo.

Chicago sta affrontando il COVID con la cautela che richiede, ma nessuno si è tolto il divertimento. Mi sento felice qui, tra i fan del blues, i clienti abituali della steak crew, gli amanti della pizza e i fan di Cubs, Bulls, White Sox e Black Hawks che celebrano la bella vita in una città piena di sport che non ha mai imparato a mangiare (o bere) al casa.

i dettagli

di più

sceglichicago.com

stai lì

Il Langham Chicago si trova nel cuore della città, affacciato sul fiume Chicago e sul lago Michigan. langhamhotels.com/en/the-langham/chicago

Dirigersi lì

Delta effettua voli giornalieri per Los Angeles dall’Australia con voli in coincidenza per Chicago, delta.com

mangiare lì

Mangia nella steakhouse più famosa di Chicago, il Gibsons Bar & Steakhouse, gibsonsteakhouse.comGoditi un lungo pasto italiano alla Pizzeria Portofino! pizzeriaportofino.com

L’autore ha viaggiato con il permesso di Choose Chicago

READ  Rapporto ATP: Nick Kyrgios vince per tre set nell'apertura di Houston