Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nella città favorevole alla Brexit nel cuore della campagna elettorale di Nigel Farage

Nella città favorevole alla Brexit nel cuore della campagna elettorale di Nigel Farage

Clacton-on-Sea: È la casa di alcuni degli uomini e delle donne che inondarono l’Europa.

Otto anni fa, questo villaggio costiero britannico nell’Essex, oggetto di infinite battute e spesso definito la peggiore località del Regno Unito, ha registrato uno dei voti più alti a favore del Leave nel referendum sulla Brexit del 2016.

Circa il 70% delle persone qui voleva lasciare l’Unione Europea e “riprendere il controllo” delle proprie leggi e dei propri confini, guadagnandosi il titolo di “la città che ha portato a termine la Brexit”.

Uno scorcio della cittadina balneare di Clacton-on-Sea dove si candida Nigel Farage.credito: Immagini Getty

Ora, questa città, a circa 90 minuti di treno a nord-est di Londra, è tornata in prima linea nella politica britannica come trampolino di lancio per Nigel Farage e il suo nuovo partito ribelle Reform UK, che si oppone alle politiche sull’immigrazione e sul clima. Promette di ribaltare le elezioni generali previste per la prossima settimana.

Farage, che ha sopportato la settimana più dura della sua campagna elettorale sotto esame feroce per i suoi entusiastici elogi nei confronti del presidente russo Vladimir Putin in passato, descrive questo luogo come “il capolinea”, ma anche un luogo dove i suoi 53.000 residenti si sentono ” molto inglese”.

“Evidentemente c’è un po’ di lutto per i giorni di gloria del lungomare”, ama dire il 60enne.

Dopo tre settimane di intensa copertura mediatica, la gente qui, in una mattina soleggiata, quando arriva questo giornalista, non ha più molta voglia di parlare di politica.

“Quasi tutti i giornalisti della Gran Bretagna sono venuti qui e hanno cercato di raccontarci tutte le stronzate”, dice il residente locale Dermot Simon, che non vuole essere fotografato e dice di essere in ritardo per il pranzo della domenica. sbarra.

    Un uomo è seduto fuori da un pub a Clacton-on-Sea.

Un uomo è seduto fuori da un pub a Clacton-on-Sea.credito: Immagini Getty

“Nigel Farage è il nostro salvatore? Non ne sono sicuro. Ma è peggio di tutti gli altri?

Nonostante abbia piccole sacche di ricchezza, Clacton è una città molto povera e piuttosto anziana. Quasi il 30% delle persone ha più di 65 anni, per non parlare dei bianchi (95,3%).

Ha i più alti livelli di inattività economica di qualsiasi collegio elettorale in Inghilterra e Galles, al 51%, suggerendo che la comunità è in pessime condizioni di salute. Ciò ha portato a molte accuse secondo cui Farage, che vive nel Kent, nel sud-est dell’Inghilterra, si sta cinicamente paracadutando per sfruttarla con il suo marchio di politica populista di destra.

READ  Il bilancio delle vittime in Brasile ha superato i 400.000 con COVID-19, con il bilancio delle vittime che rimane alto per diversi mesi

Da quando ha annunciato la sua candidatura tre settimane fa, i numeri di Farage sono aumentati vertiginosamente, surclassando anche tutti gli altri partiti e candidati su TikTok, superando i politici che in precedenza erano considerati più popolari tra i giovani.

Tendente ad una generazione apatica, Farage è apparso anche su podcast rivolti ai giovani e ha creato video in cui se stesso pronunciava i testi di Eminem.

Nonostante sette tentativi falliti di vincere le elezioni per il Parlamento britannico, Farage rimane una delle figure politiche britanniche più famose, avendo alternato ruoli politici, mediatici e di partito politico durante la sua carriera.

È vicino all’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e fino a poco tempo fa dava priorità alla candidatura per la rielezione di Trump rispetto alla campagna elettorale del Regno Unito.

Il leader riformista britannico Nigel Farage sta facendo il suo ottavo tentativo di ottenere un seggio nel parlamento britannico.

Il leader riformista britannico Nigel Farage sta facendo il suo ottavo tentativo di ottenere un seggio nel parlamento britannico. credito: Immagini Getty

Farage ha imparato molto dalle regole di Trump e si è concentrato sulla discussione su argomenti controversi come un modo per attirare maggiore attenzione.

Clacton è anche l’unico posto in Gran Bretagna ad eleggere un membro del precedente partito di Farage, l’UKIP, in un’elezione generale, quando il disertore conservatore Douglas Carswell è stato rieletto nel 2015.

Spera di poterlo portare in Parlamento e, con la sua vittoria, un terremoto politico più ampio.

“Non è questa la città più patriottica di tutto il nostro paese?” ha urlato da Clacton Pier all’inizio di questo mese in occasione del lancio della sua campagna, aggiungendo che sarebbe stato un “maledetto inconveniente” a Westminster se riuscisse a diventare deputato al suo ottavo tentativo.

“Formeremo un governo laburista. Che ci piaccia o no, formeremo un governo laburista. La domanda è: chi sarà la voce dell’opposizione?”.

Nei giorni scorsi, sono stati sferrati attacchi contro Farage da tutte le parti, dopo che nel fine settimana aveva scatenato un’ondata di critiche quando aveva affermato che la “continua espansione verso est della NATO e dell’UE” aveva spinto Putin a lanciare un’invasione su vasta scala dell’Ucraina nel paese. 2018.2022.

Un volontario del Partito riformista viene ignorato a Clacton-on-Sea.

Un volontario del Partito riformista viene ignorato a Clacton-on-Sea.credito: Immagini Getty

L’ex primo ministro Boris Johnson, un tempo alleato amichevole dei suoi compagni sostenitori della Brexit, è stato il principale cane da attacco, liquidando l’argomentazione di Farage come “disgustosa assurdità storica e ulteriore propaganda del Cremlino”.

READ  I turisti visitavano il “Continente perduto” senza nemmeno saperlo

Sotto Johnson nel 2019, i conservatori hanno vinto due terzi dei seggi costieri come questo. Giles Watling, deputato conservatore di Clacton, è stato eletto con il 72% dei voti. In tempi normali, la sua maggioranza di 25.000 voti sarebbe stata quasi inattaccabile.

Ma l’anno scorso, il think tank di destra Onward ha avvertito che il partito doveva fare di più per aiutare le città costiere in difficoltà per non rischiare una “ondata di marea” politica.

Lo studio ha rilevato che le persone che vivono entro nove chilometri dalla costa dell’Inghilterra hanno un reddito medio disponibile di circa 2.800 sterline (5.300 dollari) in meno rispetto a coloro che vivono nell’entroterra, un divario che si è ampliato dopo la crisi finanziaria del 2008.

“Quello che è successo?” si è chiesto Farage al momento del lancio. I conservatori hanno tradito questa fiducia. “Hanno aperto le frontiere alla migrazione di massa in un modo mai visto prima”.

La migrazione netta verso il Regno Unito è diminuita del 10% a 685.000 persone nel 2023, rispetto all’anno precedente, ma è rimasta al di sopra dei livelli storici medi. La maggior parte delle persone ha viaggiato per lavoro o studio, con un numero molto inferiore, 29.437 persone lo scorso anno, arrivate attraverso il pericoloso viaggio attraverso la Manica dalla Francia.

Passa un uomo

Un uomo passa davanti alla “casa sottosopra” a Clacton-on-Sea.credito: Immagini Getty

Ma l’immigrazione è una questione centrale per gli elettori di tutto lo spettro politico, soprattutto dopo che i conservatori non sono riusciti a mantenere la promessa di “fermare le barche” e di deportare gli immigrati clandestini in Ruanda.

Durante un discorso su un autobus elettorale a Maidstone, la città più grande del Kent, Farage ha attribuito all’immigrazione l’aumento dei prezzi degli affitti, lo scarso traffico, la pressione sugli alloggi sociali e i tempi di attesa negli ospedali.

“È semplice: domanda e offerta”, ha detto.

L’ascesa delle riforme nel Regno Unito è arrivata nello stesso momento in cui il Partito conservatore, dopo 14 anni al potere, sta affondando nei sondaggi d’opinione. Hanno espresso la speranza che il sostegno possa migliorare durante la campagna elettorale, ma i loro numeri nei sondaggi sono diminuiti con l’avvicinarsi delle elezioni del 4 luglio.

Secondo i dati di YouGov, compilati dopo che Farage è stato riportato alla carica, mostra che, sebbene la stragrande maggioranza degli elettori riformisti del Regno Unito abbia sostenuto i conservatori nel 2019 (68%), molto pochi probabilmente saranno convinti a tornare nel Partito conservatore questa volta. . Ci sono candidati riformisti in quasi tutte le circoscrizioni elettorali, e i dati mostrano che anche se si dimettessero, solo il 36% dei loro elettori afferma che passerebbero ai conservatori.

READ  La giunta guineana mantiene gli impegni commerciali, promette un governo "sindacale"

scaricamento

Adam McDonnell, direttore della ricerca politica e sociale di YouGov, ha detto che il 6% voterebbe per i laburisti, la stessa percentuale andrebbe ai liberaldemocratici, il 4% passerebbe ai verdi e il 12% passerebbe a un altro partito.

Più di un quarto (26%) semplicemente non voterà.

Anche il Reform Party del Regno Unito difficilmente riuscirà a conquistare più di una manciata di seggi in un sistema elettorale maggioritario che punisce i piccoli partiti.

Pauline McGinty, proprietaria del ristorante Jolly Roger a Clacton Pier, afferma che la decisione di Farage di contestare il suo collegio elettorale locale significa che voterà.

“Avrò sempre votato Tory, ma quest’anno probabilmente non voterò affatto. Mi è sempre piaciuto Boris Johnson, ma da quando lo hanno licenziato hanno perso la testa”.

Dice che Farage è “benvoluto” in città e “parla schietto”.

Nigel Farage gioca in una sala giochi mentre esce con i fan a Clacton-on-Sea.

Nigel Farage gioca in una sala giochi mentre esce con i fan a Clacton-on-Sea.credito: AP

“Gli piace una pinta di birra e un sigaro. Qui vincerà sicuramente. Non è arrogante come altri che hanno molti soldi. L’ho già detto ma non sanno nemmeno quanto costa una pagnotta È.”

Toby James, professore di politica e politiche pubbliche all’Università dell’East Anglia, afferma che le “narrazioni semplici” di Farage stanno guadagnando slancio, poiché il contesto economico spinge gli elettori verso le riforme.

Il Regno Unito ha attraversato una crisi del costo della vita. Per molte persone i salari reali sono diminuiti sulla scia dei livelli record di inflazione, ma i prezzi non sono diminuiti. I soldi in tasca non sono più quelli di una volta e questo incide sulla vita quotidiana.

Dice che Farage ha presentato una narrazione semplice secondo cui l’immigrazione è il nocciolo del problema, mentre sia i laburisti che i conservatori sottolineano anche che lavoreranno anche per ridurla.

“Quindi non c’è una forte contro-narrativa nella campagna elettorale sui vantaggi economici dell’immigrazione, dell’adesione all’UE e dei fattori più complessi che modellano le fortune economiche del Regno Unito”, afferma.

“È sorprendente che il contesto internazionale più ampio in cui si trova il Regno Unito non sia parte della discussione. Ciò non può che rafforzare la storia delle riforme.

Farage dice a chiunque ascolti a Clacton che “sta accadendo un grande cambiamento”.

La maggior parte di loro l’hanno già sentito. Lo compreranno questa volta?

Ricevi una nota diretta dai nostri corrispondenti esteri su ciò che fa notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.