Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nauru, il Paese del Pacifico, rompe i legami con Taiwan e si rivolge alla Cina | Notizia

Nauru, il Paese del Pacifico, rompe i legami con Taiwan e si rivolge alla Cina |  Notizia

Il governo dell'isola afferma che è “nell'interesse” del Paese e del suo popolo riprendere piene relazioni diplomatiche con Pechino.

La nazione di Nauru, nel Pacifico meridionale, ha annunciato che interromperà le relazioni diplomatiche con Taiwan e riconoscerà invece la Cina, secondo un post governativo sui social media.

Il presidente David Ading ha annunciato la decisione lunedì in un discorso nazionale pubblicato su una pagina Facebook ufficiale, spiegando la “decisione del governo di Nauru di riconoscere la Repubblica popolare cinese”.

Il governo di Nauru ha affermato che è “nell’interesse” del Paese e del suo popolo cercare la piena ripresa delle relazioni diplomatiche con la Cina.

Ha aggiunto che “interromperà immediatamente le relazioni diplomatiche” con Taiwan e “non svilupperà alcuna relazione o scambio ufficiale” con esso.

“Questo cambiamento non intende in alcun modo influenzare le nostre attuali relazioni con altri paesi”, afferma la dichiarazione del governo di Nauru.

Ha aggiunto: “Nauru rimane uno stato sovrano e indipendente e vuole mantenere relazioni amichevoli con altri paesi”.

Dopo il cambiamento, Taiwan a sua volta ha dichiarato che avrebbe interrotto le relazioni diplomatiche con Nauru “per proteggere la nostra dignità nazionale”, ha affermato il vice ministro degli Esteri taiwanese Tian Chung-kuang.

La Cina sostiene che Taiwan è un suo territorio e non ha il diritto di stabilire relazioni da stato a stato, una posizione a cui Taiwan si oppone fermamente.

La Cina accoglie favorevolmente la decisione

La mossa della piccola nazione insulare del Pacifico rappresenta il primo alleato diplomatico di Taiwan a rivolgersi a Pechino dopo le elezioni presidenziali di sabato.

William Lai Ching-ti del Partito Democratico Progressista al governo di Taiwan ha vinto le elezioni come previsto e entrerà in carica il 20 maggio.

READ  Bali imporrà una tassa di soggiorno ai visitatori dal 14 febbraio. Ecco cosa devi sapere

Prima delle elezioni, la Cina descriveva Lai come un pericoloso separatista.

Il ministero degli Esteri cinese ha dichiarato lunedì che la Cina apprezza e accoglie con favore la decisione del governo di Nauru di interrompere le relazioni diplomatiche con Taiwan, in seguito all'annuncio di Nauru.

Il ministero ha affermato in una nota che Pechino è pronta ad aprire un nuovo capitolo nelle relazioni bilaterali con Nauru sulla base del principio della Cina unica.

Con la mossa di Nauru, Taiwan ha ora solo 12 alleati diplomatici che riconoscono l'isola come stato sovrano, tra cui Guatemala, Paraguay, Palau, Isole Marshall ed Eswatini, precedentemente noto come Swaziland.

Taiwan e la Cina si sono impegnate in un tiro alla fune diplomatico per corteggiare gli alleati nella regione del Pacifico, offrendo generosi pacchetti di aiuti e assistenza allo sviluppo agricolo ed educativo.

Taiwan ha inoltre interrotto i suoi rapporti diplomatici con Nauru, che duravano 17 anni, nel luglio 2002. Ma i due paesi hanno ricucito i conti nel 2005, quando Nauru è tornata a Taiwan.

Questo piccolo paese, con una popolazione di 12.500 persone, è uno dei paesi più piccoli del mondo e si trova a circa 4.000 chilometri (2.500 miglia) a nord-est della città australiana di Sydney.