Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Maserati ribadisce la strategia del “Made in Italy” completamente elettrico dopo ritardi e divergenze con il governo locale

Maserati ribadisce la strategia del “Made in Italy” completamente elettrico dopo ritardi e divergenze con il governo locale

La casa automobilistica italiana Maserati rafforza le sue radici e fa sapere al mondo che i suoi veicoli sono progettati, sviluppati e prodotti al 100% in Italia. Alcuni veicoli Maserati in cantiere, in particolare quelli 100% elettrici, continuano a incontrare ostacoli nello sviluppo. Nel frattempo, il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, è in guerra con il governo italiano per il sostegno alle vendite di veicoli elettrici.

Maserati attualmente opera come unico marchio di lusso sotto l’egida Stellantis e ha una storia di 109 anni di sviluppo automobilistico in Italia – un paese con la sua giusta quota di nomi familiari nel campo delle auto veloci… e Fiat.

In quanto marchio Stellar interamente controllato, Maserati si unisce ai precedenti piani di elettrificazione “Dare Forward 2030”, che includono tutti i nuovi modelli Maserati che saranno 100% elettrici con la nuova nomenclatura “Folcore”.

Negli ultimi due anni, abbiamo visto Maserati presentare al mondo quattro modelli completamente elettrici: GranTurismo Folkore, Graygale Folkore, GranCabrio Folklore e Quattroporte Folklore. Tuttavia, i primi due modelli di cui sopra erano destinati al lancio nel 2023 e hanno mancato il loro obiettivo. Le consegne della GranTurismo Folgore sono ormai in corso, ma mentre aspettiamo un SUV Grecale completamente elettrico, Maserati ha condiviso la notizia di ulteriori ritardi, questa volta che coinvolgono la Quattroporte.

Con ulteriori modelli elettrici in cantiere, Maserati vuole ribadire il suo impegno nei confronti dei BEV, ma, cosa ancora più importante, la sua società madre vuole continuare a costruirli, anche se il suo CEO litiga con la gente del posto. Governo sugli incentivi fiscali.

Maserati Elettrica
GranTurismo elettrica Folkore / Fonte: Maserati

Maserati promette di essere italiana al 100% partendo dall'elettrico

attraverso comunicato stampa Oggi, Maserati ha confermato che, con la transizione dei propulsori dei suoi veicoli all’elettricità, il suo sviluppo e la sua presenza produttiva in Italia rimangono invariati, con Modena sua sede da oltre 80 anni e “cuore pulsante” delle sue attività. David Grasso, amministratore delegato di Maserati:

Spinti dal nostro cuore modenese, stiamo andando a tutto gas per fare la differenza nell’elettrificazione, due dei nostri modelli iconici sono già disponibili per l’acquisto nelle loro versioni 100% elettriche, con un altro in arrivo quest’anno. Forniremo il più potente ai nostri clienti preferiti Maserati sempre, spingendo i confini del piacere di guida in una nuova era. Con la nostra visione strategica e il nostro piano a lungo termine, vogliamo lasciare un segno nel mondo del lusso con un’eccellenza manifatturiera italiana unica, elevando costantemente standard unici e costruendo il nostro futuro con un modello di business dedicato ai valori.

Mentre l’amministratore delegato di Maserati nutre ancora molto amore per l’Italia, l’amministratore delegato della casa madre Stellantis, Carlos Tavares, è un po’ in lotta con il paese, soprattutto per le deboli concessioni con il suo governo. Oltre a Maserati, Stellandis possiede altri marchi e attività produttive in Italia, tra cui Fiat.

READ  Falk, Blueflood presenta Floating Initiative in Italia - Aggiornamenti

Tavares continua a criticare il governo italiano per aver speso meno soldi rispetto al resto dell’UE per sostenere i veicoli elettrici. Durante una recente visita allo stabilimento di produzione di furgoni di Stellandis nel centro Italia, Tavares ha affermato che l'OEM ha chiesto al governo italiano negli ultimi nove mesi di sostenere le vendite di veicoli elettrici per mantenere le luci accese nello stabilimento Mirafiori di Torino. 500e Costruito da:

L’Italia spende molto meno denaro di qualsiasi altro grande paese europeo per sostenere i veicoli elettrici. Di conseguenza stiamo perdendo prodotti che possiamo produrre in Italia (…) Abbiamo già sprecato nove mesi di produzione e ulteriore produzione a Mirafiori.

Secondo ReutersIl governo italiano sembra aver chiesto il sempre polarizzante CEO di Stellandis e lo farà Presentare una nuova strategia motivazionale Il 1° febbraio si prevede che supererà i 900 milioni di euro.

Nel frattempo, Maserati afferma che il suo team di circa 130 ingegneri e tecnici continuerà il proprio lavoro in Italia per sviluppare propulsori elettrici e “guidare e contribuire al maggiore posizionamento del marchio nel lusso”.

Sembra che Maserati abbia posticipato la Quattroporte di tre anni, fino al 2028, dando invece priorità alle auto completamente elettriche della MC20. Ecco l'attuale pipeline BEV della casa automobilistica:

  • GranTurismo Folgore – Consegna in corso
  • Grecale Folgore – Consegnata nel secondo trimestre del 2024
  • GranCabrio Folgore – lancio previsto nel 2024
  • MC20 Folgore – 2025
  • BEV E-UV più grande – 2027
  • Quattroporte Folkore – 2028 (originariamente 2025)

FTC: Utilizziamo collegamenti di affiliazione automatica che generano entrate. Ulteriore.