Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lunedì inizia il lockdown in Austria, vaccinazione obbligatoria dal 1° febbraio, in mezzo alla quarta ondata in Europa

austriaco Il cancelliere Alexander Schallenberg ha annunciato che il Paese entrerà in un blocco nazionale per contenere la quarta ondata di Corona virus.

Venerdì, il signor Schallenberg ha affermato che il blocco inizierà lunedì e inizialmente durerà per 10 giorni. La maggior parte dei negozi sarà chiusa e gli eventi culturali annullati.

Inizialmente ha detto che tutti gli studenti avrebbero dovuto tornare a studiare a casa.

Pedoni mascherati davanti alla cattedrale di Santo Stefano a Vienna. (Foto AP / Michae (AFP)

Il ministro della Sanità Wolfgang Mikstein in seguito ha affermato che le scuole rimarranno aperte per coloro che hanno bisogno di andare, ma a tutti i genitori è stato chiesto di tenere i figli a casa, se possibile.

Dal 1° febbraio il Paese renderà obbligatorie anche le vaccinazioni, secondo l’emittente pubblica ORF.

“Non vogliamo una quinta ondata”, ha detto Schallenberg, secondo l’ORF.

“E non vogliamo una sesta o una settima ondata”.

L’Austria aveva inizialmente imposto un blocco nazionale solo per i non vaccinati, iniziato lunedì, ma poiché i casi di virus continuano ad aumentare, il governo ha affermato che non ha altra scelta che estenderlo a tutti.

Venerdì il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha annunciato la chiusura. (AP Photo/Lisa Liu (AFP)

“È molto doloroso”, ha detto il signor Schallenberg.

Il blocco nazionale durerà inizialmente 10 giorni prima che vengano valutati gli impatti. Se i casi di virus non sono sufficientemente ridotti, possono essere estesi fino a un massimo di 20 giorni.

I medici di terapia intensiva in Austria hanno accolto con favore la decisione del governo.

“Il numero record di infezioni che abbiamo visto giorno dopo giorno si rifletterà solo nelle unità di terapia intensiva e regolare con un ritardo temporale. È davvero un periodo di inattività completo”, Walter Hassibder, presidente della Society of Anesthesiology, Resuscitation e Medicina Intensiva, ha detto all’agenzia di stampa austriaca APA.

“Dati gli attuali sviluppi dell’infezione, riteniamo che non ci siano alternative alla limitazione dei contatti più di recente, quindi accogliamo con favore qualsiasi misura che aiuti a frenare lo slancio”.

Le persone indossano maschere per proteggersi dal coronavirus mentre visitano un mercatino di Natale a Vienna, in Austria. (Associated Press/Michael Gruber) (AFP)

L’Austria, con una popolazione di 8,9 milioni, ha uno dei tassi di vaccinazione più bassi dell’Europa occidentale.

Negli ultimi sette giorni, il Paese ha segnalato più di 10.000 nuovi casi al giorno. Gli ospedali sono sopraffatti da molti nuovi pazienti COVID-19 e anche i decessi sono di nuovo in aumento. Finora, 11.525 persone sono morte a causa del virus in Austria.

Gli ospedali sono sopraffatti da molti nuovi pazienti COVID-19 e i decessi sono tornati.

Schallenberg ha affermato che, nonostante tutta la persuasione e la campagna, pochissime persone hanno deciso di vaccinarsi, lasciando il paese senza altra scelta che introdurre le vaccinazioni obbligatorie a febbraio.

Il cancelliere ha affermato che i dettagli saranno definiti nelle prossime settimane, ma coloro che hanno continuato a rifiutare le vaccinazioni dovranno aspettarsi una multa.

“Per molto tempo, il consenso in questo paese è stato che non vogliamo la vaccinazione obbligatoria”, ha affermato Schallenberg.

“Per molto tempo, forse per molto tempo.”

READ  Il russo Alexei Navalny deve affrontare il tribunale dopo uno sciopero della fame e la fustigazione del presidente Vladimir Putin