Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo sparatutto di sci alpino-svizzero vince l’oro femminile in Italia

YANGING, Cina, 15 feb. (Reuters) – La svizzera Corinne Sutter ha sconfitto la campionessa italiana in carica Sophia Kokia vincendo la medaglia d’oro nella discesa libera femminile alle Olimpiadi di Pechino martedì in 0,16 secondi.

Il campione del mondo discendente Sutter ha spazzato via una pistola conosciuta come “The Rock” in 1: 31,87 minuti, abbattendo Kokia dalla vetta della classifica e ponendo fine al suo sogno di una rimonta straordinaria.

“E’ il sogno più grande della mia vita, quindi non so cosa dire oggi”, ha detto dopo un ritardo di 30 minuti in gara a causa del forte vento nella parte alta.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“Non so se va bene in area di rifinitura, perché a volte sento il vento soffiare contro di me, e poi con me, di lato. Non è così facile oggi, ma ora. Sono così felice. “

Goggia, 29 anni, tornato in forma dopo aver subito un infortunio ai legamenti del ginocchio in un incidente a Cortina d’Ampezzo il mese scorso, ha dovuto accontentarsi dell’argento con la sua compagna di squadra Nadia Delago per il bronzo.

Kongia, il vincitore di Pyongyang 2018 e la forza dominante nel ridimensionamento femminile, ha fatto un grande salto al traguardo quando è andato in cima alla Deloco, che gli ha dato la possibilità di vincere un numero significativo di medaglie e medaglie di nuovo.

Ma poi il 27enne Sutter, il più vicino sfidante di Kogia nei round di Coppa del Mondo, ha conquistato il primo posto con una corsa superba e ha portato la Svizzera al quarto posto per l’oro ai Giochi di sci alpino.

READ  L'Italia deve giustificare la segregazione obbligatoria, le prove dei passeggeri - EURACTIV.com

“Ho dato tutto quello che potevo. Sono stato molto contento di sciare”, ha detto Kokia.

“Alla fine sono contento della mia decisione, perché non c’è alcuna garanzia che sarò alle Olimpiadi dopo l’incidente di Cardina.

“Più medaglie.

“Ho trovato in me una forza incredibile, ho viaggiato con una specie di luce. Sono contento di aver dato tutto quello che dovevo per essere qui oggi, e sono contento di essere riuscito a vincere un’altra medaglia. Con me, il Bergamo- ha detto lo sciatore nato.

Nella categoria Super-G femminile, Laura Good-Behrami è in testa al medagliere alpino svizzero dopo aver vinto l’oro, mentre Pete Fuse ha vinto la discesa libera maschile e medaglia d’oro nel grande slalom, Marco Odermat. Per saperne di più

Un’altra italiana, Elena Gordoni, è stata la prima a lasciare la capanna di apertura, schierata per il bronzo fino alla magnifica corsa di Sutter, e si è classificata quinta nel tedesco Kraweight.

L’americano Michael Schiffrin, che è arrivato 18° nelle sue gare speciali Slalom e Grand Slalom, non è riuscito a finire e voleva vincere la gara veloce in vista della gara comune di giovedì.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Report di Simon Evans, a cura di Ken Ferris / Peter Rutherford

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.