Agosto 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia vieta alle grandi navi da crociera di navigare verso Venezia

ROMA – A dichiarare “monumento nazionale” le vie d’acqua di Venezia è l’Italia Divieto di navi da crociera giganti Dalla navigazione a Lake City, che in pochi giorni rischiava di essere dichiarata Patrimonio dell’Umanità dalle Nazioni Unite.

Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha dichiarato che il divieto è stato adottato con urgenza in una riunione di gabinetto martedì ed entrerà in vigore il 1° agosto. Tale divieto si applica al bacino lacustre vicino a Piazza San Marco e al Canale della Giudecca, importante arteria marittima di Venezia.

Franceschini ha detto che il governo ha deciso di agire rapidamente per “evitare questo”. rischi tangibiliL’agenzia culturale delle Nazioni Unite, l’UNESCO, aggiungerà Venezia alla lista del “Patrimonio dell’umanità in pericolo” dopo l’incontro di questa settimana a Pechino.

L'Italia sta vietando alle navi da crociera giganti di navigare verso Venezia, che ha rischiato di essere dichiarata patrimonio dell'umanità in pericolo dalle Nazioni Unite in pochi giorni.

Il ministro ha aggiunto che la decisione del Consiglio dei Ministri “ha stabilito un principio infrangibile, dichiarando le vie d’acqua urbane del Bacino San Marco, del Canale San Marco e del Canale della Giudecca un punto di riferimento nazionale”.

Prima che la pandemia di coronavirus limitasse gravemente i viaggi internazionali, le navi da crociera che scaricavano migliaia di viaggiatori giornalieri inghiottivano Venezia e il suo delicato ambiente marino. Ambientalisti e sostenitori del patrimonio culturale hanno lottato per decenni con gli interessi commerciali, perché l’industria delle crociere è una delle principali fonti di reddito per la città.