Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia teme l’ondata estiva di Covid-19 con l’aumento dei casi

RomaIl ministero della Salute ha dichiarato mercoledì che i casi di Govt-19 sono di nuovo in aumento in Italia, sollevando timori per una nuova ondata di epidemie durante la stagione turistica estiva.

Quasi 54.000 nuove infezioni sono state segnalate mercoledì nelle 24 ore precedenti. Il giorno prima ci sono stati 62.704 nuovi contagi. Di conseguenza, Xinhua ha affermato di aver creato il numero più alto nel paese dalla fine di aprile negli ultimi due giorni.

La prova di sette giorni dell’Italia è destinata ad aumentare per la terza settimana consecutiva dopo un crollo di otto settimane. I dati sulle infezioni giornaliere sono molto al di sotto del picco di oltre 200.000 casi registrati a gennaio.

Il governo-50 ha registrato 50 nuovi decessi mercoledì, rispetto ai 62 di martedì.

Nonostante il recente aumento delle infezioni, i funzionari sanitari hanno affermato di non aspettarsi che il bilancio delle vittime o il tasso di pazienti in terapia intensiva fossero elevati poiché la campagna di vaccinazione italiana ha avuto un ampio successo.

A partire da mercoledì, il 90,1 per cento della popolazione italiana di età superiore ai 12 anni ha completato il ciclo di vaccinazione.

Ma i funzionari sanitari e i media sono preoccupati che l’ultimo aumento possa far parte di una tendenza che colpirà l’Italia mentre il settore turistico in difficoltà del paese inizia a riprendersi.

La scorsa settimana, il ministero della Salute ha emesso un avviso sull'”ondata estiva” del Govt-19. Il ministero ha detto che il ministro della Salute Roberto Speranza è risultato positivo al Covit-19 e lo ha isolato.

Silvio Brucefero, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, sabato ha avvertito che l’Italia “non si può difendere” (it).

READ  Enel ha stretto una partnership con Intesa Sanpaolo per la società italiana di pagamenti Mooney

Ha detto che mentre il paese ha un vantaggio contro l’epidemia a causa dell’alto tasso di vaccinazione, non si può escludere un capovolgimento della fortuna.

Prima dell’epidemia, l’Italia era una delle prime cinque destinazioni turistiche al mondo, attirando circa 64,5 milioni di visitatori nel 2019, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite.

Quest’anno il settore ha mostrato segnali di ripresa, che ora rappresentano un segnale positivo tanto necessario per l’economia in recessione a causa degli effetti dell’inflazione e della crisi ucraina. – Bernamà