Luglio 4, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia blocca la nave di salvataggio dei migranti dopo l’ispezione

Le autorità del porto siciliano di Trapani hanno arrestato la nave di salvataggio dei migranti Ocean Viking dopo una perquisizione di 11 ore, ha detto martedì il team operativo della nave.

SOS Mediterraneo, una squadra di ricerca e soccorso, ha criticato la cosiddetta “indagine seria” e ha insistito sul fatto che tutto fosse in ordine.

Tuttavia, la Guardia Costiera italiana ha affermato che lo studio “potrebbe compromettere la sicurezza di vari abusi e equipaggi e persone a bordo della nave” di natura tecnica.

Citando un “sistema difettoso di amministrazione della sicurezza di bordo”, la Guardia Costiera ha segnalato irregolarità elettriche e la presenza di “oggetti in fiamme” nei cantieri navali.

L’autorità ha aggiunto che la nave non sarebbe stata rilasciata fino a quando tali difetti non fossero stati corretti.

La detenzione arriva esattamente un anno dopo il ritorno di Ocean nei mari vichinghi, a seguito di un divieto di cinque mesi in Italia per motivi di sicurezza.

Un’ispezione di routine da parte delle autorità di regolamentazione dello stato portuale di Tropani lunedì ha riscontrato problemi separati con la registrazione delle strutture dei container sul ponte posteriore dell’Ocean Viking, ha affermato il team in una nota.

Le strutture sono state aggiunte due anni e mezzo fa per ospitare rifugi e attrezzature per i sopravvissuti, ha aggiunto il gruppo, sottolineando di essere state “verificate da tutti gli organismi di regolamentazione competenti”.

“Ci rammarichiamo che la nostra nave continui a essere sottoposta a seri controlli”, ha affermato Frederick Benard, direttore esecutivo di SOS Mediterranean.

“Questo studio è il sesto controllo dello stato di approdo intrapreso da Ocean Viking da quando ha iniziato ad operare nel Mediterraneo nell’agosto 2019.

READ  Lunedì sono stati segnalati 32.573 casi di corona virus in Italia, con 119 decessi

“Questo sta portando a nuovi ritardi nella ripresa delle nostre operazioni”.

Decine di migliaia di persone che vogliono raggiungere l’Europa attraversano il Mediterraneo ogni anno, partendo dal Nord Africa su barche per lo più che perdono e congestionate.

Secondo i dati del Ministero dell’Interno italiano, entro il 2021 saranno oltre 67mila i migranti arrivati ​​sulle coste italiane.

In tutto, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati stima che circa 115.000 persone sono arrivate via mare in Italia, Grecia, Spagna, Cipro e Malta lo scorso anno. Più di 1.800 sono morti o dispersi.

Il giornalismo indipendente costa. Support Times of Malta Il prezzo di un caffè.

Supportaci