Giugno 12, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’indagine è iniziata dopo 21 morti durante una maratona di sci di fondo in Cina

In Cina è in corso un’indagine dopo che il maltempo ha ucciso 21 corridori, tra cui uno dei migliori maratoneti disabili. Durante una gara in montagna di 100 km nel nord-ovest del paese.

Confermata la sicurezza di altri 151 concorrenti.

Il sindaco della città di Baiyin, Zhang Shuxin, ha detto in una conferenza stampa domenica mattina, ora locale, che la provincia ha istituito una squadra investigativa per indagare sulle cause dell’incidente.

“Come organizzatori della maratona, proviamo un profondo senso di colpa e auto-colpa”, ha detto Zhang.

“Esprimiamo le nostre più sincere condoglianze alle vittime e il nostro profondo cordoglio alle famiglie delle vittime e dei feriti”, ha aggiunto.

“Trarremo lezioni dall’incidente al cuore e faremo del nostro meglio per continuare a cercare, soccorrere e indagare. Organizzeremo esperti medici per curare i feriti e faremo del nostro meglio per affrontare le sue ripercussioni”.

La gara di 100 chilometri è iniziata alle 9 del mattino di sabato da una zona panoramica in un’ansa del fiume Giallo, nota per le sue scogliere e i pilastri rocciosi.

La pista avrebbe dovuto prendere 172 canali sotterranei attraverso canyon e creste su un altopiano arido ad un’altitudine di oltre 1.000 metri.

I corridori indossavano magliette e pantaloncini sotto un cielo nuvoloso, secondo le foto pubblicate sull’account dei social media del distretto della foresta di pietra del fiume giallo a Jingtai, una contea sotto la giurisdizione della città di Baiyin.

La foto aerea mostra la pittoresca foresta del fiume Giallo nella contea di Jingtai nella città di Baiyin, Cina
La pittoresca foresta di pietre del fiume Giallo nella contea di Jingtai è famosa per le sue vedute di pilastri di pietra e oasi.(

Agence France-Presse: Xinhua

)

I funzionari di Bayen hanno dichiarato domenica in una conferenza stampa che una zona montuosa della gara è stata colpita da grandine, pioggia gelata e tempeste che hanno causato l’abbassamento delle temperature intorno a mezzogiorno di sabato.

“La pioggia era più intensa”, ha detto Mao Shoji, che all’epoca era a circa 24 chilometri dalla gara.

Tremava per il freddo, di nuovo davanti alla sezione di altitudine, a causa di precedenti esperienze negative con l’ipotermia.

La corsa è stata interrotta quando mancavano diversi partecipanti.

Sabato, la contea di Jingtai ha registrato un calo di 6 gradi Celsius, fatta eccezione per i venti freddi.

Gli sforzi di ricerca e soccorso sono iniziati, con più di 1.200 soccorritori inviati, con l’aiuto di droni di imaging termico, rilevatori radar e attrezzature di demolizione, secondo i media statali.

Funzionari di Baiyin hanno detto che la frana che ha seguito il maltempo ha anche ostacolato i lavori di soccorso.

Tra i morti c’erano il campione dell’Ultramarathon Liang Jing e Huang Guanjun, che ha vinto la categoria non udenti ai Giochi Paralimpici Nataional 2019 in Cina.

Descritto dai suoi colleghi come un “mito” nella comunità cinese di corsa, Liang è stato trovato morto dopo aver sofferto di insufficienza multiorgano. Aveva una figlia di due anni.

Un amico di Huang ha detto a un media locale cinese che stava lottando finanziariamente ed è entrato nella maratona del Gansu per ottenere il premio in denaro.

Un uomo è in ospedale e riceve cure da un medico.
Alcuni dei 151 corridori sopravvissuti alla gara sono stati ricoverati in ospedale a causa di condizioni tra cui l’ipotermia.(

Reuters

)

“Dove erano i piani di emergenza?”

Baiyin – compreso Jingtai – dovrebbe vedere venti da moderati a forti da venerdì sera a sabato, secondo il China Meteorological Department di Pechino venerdì in tarda serata.

Un rapporto separato sul sito web del servizio meteorologico provinciale giovedì ha previsto un calo “significativo” delle temperature nella maggior parte del Gansu – compreso Baiyin – fino a domenica.

“Faceva molto caldo il giorno prima della gara, e anche se le previsioni del tempo indicano che sabato a Baiyin ci saranno vento e pioggia moderati, tutti pensano che sarà moderato”, ha detto Mao. “Il clima è secco nel nord-ovest della Cina”.

Le morti hanno suscitato indignazione pubblica sui social media cinesi, con la rabbia diretta principalmente contro il governo Baiyin e il malcontento per la mancanza di piani di emergenza.

“Perché il governo non ha letto le previsioni del tempo e valutato i rischi?” Un recensore ha scritto.

“Questo è un disastro completamente causato dall’uomo. Anche se il tempo era imprevisto, dove erano i piani di emergenza?”

Alcuni concorrenti hanno anche messo in dubbio l’efficacia del piano di emergenza.

“Ho chiamato SOS per due ore, ma non si è presentato nessuno”, ha detto il corridore Zhang Xiaotao in un video pubblicato online.

“La sicurezza sarà la mia prima preoccupazione in futuro. La fine della partita non è vincere il campionato, ma tornare a casa”.

Zhang ha detto che un pastore lo ha salvato, sei concorrenti in totale, secondo il China Youth Daily.

ABC / filo

READ  Gli esperti meteorologici dicono che gli uragani porteranno più pioggia verso sud in futuro