Febbraio 1, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le luci a LED entrano nella battaglia della resistenza ucraina mentre gli alleati di Kiev promettono aiuti per l’inverno

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che l’umile lampadina a LED a risparmio energetico potrebbe aiutare l’Ucraina a sfuggire ai blackout quest’inverno.

Date per scontate dalla maggior parte dei consumatori nei paesi ricchi, le luci a LED potrebbero rivelarsi un alleato strategico per l’Ucraina mentre Kiev cerca di resistere ai bombardamenti russi sulla sua rete elettrica.

“Forse non sembra molto importante, ma 50 milioni di LED ci permetteranno di risparmiare un gigawatt di energia”, ha detto Zelensky a una conferenza internazionale sugli aiuti a Parigi alla quale hanno partecipato circa 70 paesi e organizzazioni internazionali.

Gran parte dell’Ucraina affronta regolarmente blackout e tagli di carico mentre la rete elettrica del paese crolla sotto i ripetuti attacchi aerei russi.

Zelensky ha affermato che l’attuale carenza di energia nel paese è di circa 2,5 gigawatt al giorno, il che significa che 50 milioni di luci a LED lo ridurrebbero del 40%.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha immediatamente annunciato che l’UE finanzierà l’acquisto di 30 milioni di luci a LED per 30 milioni di euro (46,5 milioni di dollari).

È stato stimato che sia l’88% più efficiente di quelli convenzionali.

“I risparmi sono essenziali per ridurre la pressione che abbiamo ora sulla rete elettrica”, ha affermato von der Leyen.

Ha aggiunto: “In questi tempi di sofferenza e oscurità, è molto importante portare luce in Ucraina”.

Un venditore attende i clienti in un piccolo negozio illuminato da candele.
Infrastrutture civili critiche sono state colpite da attacchi missilistici russi a Odessa, lasciando 1,5 milioni di persone senza elettricità.(Reuters)

L’Europa promette più aiuti

Circa 70 paesi e istituzioni a Parigi hanno promesso poco più di 1 miliardo di euro (1,5 miliardi di dollari) per aiutare a preservare l’acqua, il cibo, l’energia, la salute e i trasporti dell’Ucraina, ha affermato il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna.

Zelensky ha stimato che l’Ucraina avesse bisogno di circa 800 milioni di euro ($ 1,2 miliardi) in aiuti di emergenza in totale per il suo settore energetico di fronte all’offensiva russa.

“È molto, ma il prezzo è inferiore al costo di un’interruzione di corrente”, ha detto Zelensky all’incontro tramite collegamento video.

L’Ucraina ha un disperato bisogno di pezzi di ricambio per riparare le sue linee elettriche, oltre a trasformatori, turbine a gas e generatori per tenere accese le luci.

Macron annuisce sul podio con Zelenskyy sullo schermo del collegamento video sullo sfondo
Ben presto, una conferenza internazionale dei donatori a Parigi ha fatto grandi promesse di sostegno finanziario e in natura all’Ucraina. (AP: Ludovic Marin)

Arrivando all’incontro, il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che c’è un accordo per rimuovere le armi pesanti dalla centrale nucleare ucraina di Zaporizhia e che sono in corso colloqui su come farlo.

Macron, che ha anche sostenuto l’idea dell’illuminazione a LED per l’Ucraina, ha condannato gli attacchi “cinici” e “codardi” della Russia alle infrastrutture civili.

“Questi attacchi … che la Russia ammette apertamente mirano a spezzare la resistenza del popolo ucraino, sono crimini di guerra”, ha detto in un discorso di apertura.

“Stanno senza ombra di dubbio violando i principi fondamentali del diritto umanitario. Questi atti sono intollerabili e non rimarranno impuniti”.

L’Ucraina respinge l’offensiva russa a est

Una persona in piedi tra le macerie.
Sergey, un residente locale, si trova tra le macerie all’interno di un edificio gravemente danneggiato dai recenti bombardamenti a Horlivka nella regione di Donetsk.(Reuters: Aleksandr Ermoshenko )

Martedì Russia e Ucraina si sono bombardate a vicenda in feroci combattimenti nella regione orientale di Donetsk.

Le forze russe stanno lottando per assumere il pieno controllo delle regioni di Donetsk e Luhansk, due delle quattro regioni che il Cremlino sostiene di aver annesso in un voto che la maggior parte dei paesi ha respinto come illegale.

“Stanno bombardando duramente”, ha detto a Reuters Valentina, 70 anni, mentre fuggiva dalla città di Bakhmut controllata dagli ucraini, che Mosca cerca di catturare ma ora è in gran parte in rovina a causa dei bombardamenti incessanti.

Valentina, che ha rifiutato di fornire il suo cognome, ha parlato in un camion che guidava verso la relativa sicurezza di Pokrovsk controllata dagli ucraini.

“La casa tremava e ogni minuto e secondo ti aspettavi che potesse crollare intorno a te e sarebbe bastato. Non riuscivo nemmeno a dormire la scorsa settimana, quindi ho deciso di andarmene”, ha detto.

Il ministro della sanità ucraino ha dichiarato alla BBC World Service che gli ospedali dovrebbero limitare il numero di pazienti che ricevono cure, poiché gli attacchi russi alle infrastrutture energetiche influiscono sulle cure mediche.

Kiev inverno
Una donna passa accanto a “ricci” anticarro nel centro di Kiev, in Ucraina.(AP: Ephraim Lukatsky)

Viktor Lyashko ha affermato che le interruzioni di corrente dovute ai bombardamenti russi significheranno che non ci saranno riscaldamento, approvvigionamento idrico o servizi igienici nelle strutture sanitarie.

Ha detto che Kiev stava chiedendo aiuto in modo che gli ospedali potessero continuare a funzionare in caso di interruzione di corrente.

“Dall’inizio della guerra, abbiamo sofferto per i bombardamenti indiscriminati della Russia sui civili, l’attacco agli ospedali.

“Più di 1.100 strutture sanitarie sono già state danneggiate e 144 sono state completamente distrutte”, ha affermato.

“La posta in gioco è sempre alta: dobbiamo prepararci al peggio, ecco cosa stiamo facendo. Chiedo ai nostri partner internazionali di supportare i nostri ospedali con generatori”.

Continui bombardamenti russi

I pesanti combattimenti nella regione nelle ultime settimane hanno lasciato poco chiaro quali parti di Donetsk siano sotto il controllo russo e ucraino.

Tre civili sono stati uccisi nella regione di Donetsk nelle ultime 24 ore, ha detto il governatore Pavlo Kirilenko sul suo canale Telegram, mentre nella regione meridionale di Kherson, il governatore Yaroslav Yanushevich ha riferito che tre persone sono state uccise e 15 ferite in attacchi di artiglieria russa.

Persone in tenuta mimetica stanno in lontananza, guardando una gru che disintegra un edificio.
Soldati osservano un edificio smantellato a Borodinka, nella regione di Kiev.(AP: Andrew Kravchenko)

Ha detto che le forze russe hanno bombardato 57 volte la parte controllata dagli ucraini della regione di Kherson.

Zelensky ha dichiarato venerdì scorso che i continui bombardamenti russi della linea del fronte a Donetsk hanno distrutto la città di Bakhmut e danneggiato gravemente la città di Avdiivka, che si trova al centro della regione.

Lunedì, lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato che la Russia sta concentrando i suoi sforzi per avanzare e catturare le due città.

Mosca nega di aver deliberatamente attaccato i civili, ma la guerra ha provocato milioni di sfollati e ucciso migliaia di non combattenti.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente gli ultimi resoconti del campo di battaglia.

READ  Tuvalu cerca di preservare il suo stato se è completamente sommerso con l'innalzamento del livello del mare | poliziotto 26