Giugno 29, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le forze russe hanno bombardato 40 città nella regione del Donbass, nell’Ucraina orientale

Le forze russe hanno bombardato più di 40 città nella regione del Donbass, nell’Ucraina orientale, secondo l’esercito ucraino.

Lo sviluppo minaccia di chiudere l’ultimo grande corridoio di fuga per i civili intrappolati nel percorso della loro conquista, giunto al suo quarto mese.

Dopo aver fallito nel catturare la capitale ucraina, Kiev, o la sua seconda città, Kharkiv, la Russia sta cercando di prendere il pieno controllo del Donbass, composto da due province orientali rivendicate da Mosca per conto dei separatisti.

La Russia ha inviato migliaia di truppe nella regione, dove hanno attaccato da tre lati nel tentativo di circondare le forze ucraine con sede nella città di Severodonetsk e la sua gemella, Lysichansk.

Un gruppo di donne cammina per strada mentre i soldati ucraini sono di pattuglia.
Le donne locali camminano lungo una strada mentre i soldati ucraini pattugliano un’area a Kurakhov, nella regione di Donetsk.(Reuters: Anna Kudryavtseva)

La loro caduta lascerebbe l’intera provincia di Luhansk sotto il controllo russo, un obiettivo importante nella guerra del Cremlino.

“Gli occupanti hanno bombardato più di 40 città nella regione di Donetsk e Luhansk, distruggendo o danneggiando 47 siti civili, tra cui 38 case e scuole. A seguito di questo bombardamento, cinque civili sono stati uccisi e 12 feriti”, la task force congiunta armata ucraina segnalato. Truppe ha detto su Facebook.

La dichiarazione afferma che 10 attacchi nemici sono stati respinti, quattro carri armati e quattro droni sono stati distrutti e 62 “soldati nemici” sono stati uccisi.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che le forze russe “sono molto più numerose di noi” in alcune aree dell’est.

La Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente i rapporti sul campo di battaglia.

Mentre Mosca cerca di rafforzare la sua presa sui territori che ha conquistato, il presidente Vladimir Putin ha firmato un decreto che semplifica il processo per i residenti delle aree appena conquistate per ottenere la cittadinanza e i passaporti russi.

Il parlamento russo mercoledì ha abolito l’età massima per il servizio contrattuale nell’esercito, sottolineando la necessità di sostituire le truppe perse.

Questa settimana, ha detto, il conflitto potrebbe finire solo con colloqui diretti tra lui e Putin.

La Russia descrive le sue azioni in Ucraina come una “operazione speciale” per disarmare l’Ucraina e proteggerla dai fascisti. L’Ucraina e l’Occidente affermano che le accuse fasciste sono infondate e la guerra è un atto di aggressione ingiustificato.

Fosse comuni

Il governatore della regione di Luhansk Serhiy Gaidai ha affermato che la polizia di Lysichansk sta raccogliendo i corpi dei morti per la sepoltura in fosse comuni.

Ha aggiunto che circa 150 persone sono state sepolte in una fossa comune in una delle regioni di Lysichansk.

Gedayi ha affermato che le famiglie delle persone sepolte in fosse comuni potranno seppellirle di nuovo dopo la guerra e la polizia sta rilasciando documenti che consentono agli ucraini di ottenere certificati di morte per i loro cari.

Un missile ha fatto esplodere un buco in un binario ferroviario e danneggiato gli edifici vicini a Pokrovsk, la città del Donbass controllata dall’Ucraina che è diventata un importante centro di rifornimenti ed evacuazioni.

A Kramatorsk, vicino alla linea del fronte, le strade erano in gran parte deserte, mentre a Sloviansk, a ovest, molti residenti hanno approfittato di quella che l’Ucraina ha descritto come una pausa nell’offensiva russa per andarsene.

“La mia casa è stata bombardata e non ho niente”, ha detto Vera Safronova, seduta in una carrozza del treno tra gli sfollati.

A nord, due persone sono state uccise e sette ferite nei bombardamenti dell’artiglieria russa sulla città di Balaklya nella regione di Kharkiv, ha detto su Facebook un aiutante del suo governatore.

La Russia sta prendendo di mira anche l’Ucraina meridionale, dove i funzionari hanno affermato che l’attentato ha ucciso un civile, danneggiato dozzine di case a Zaporozhye e distrutto un impianto industriale a Kryvyi Rih.

crisi alimentare

Mosca ha imposto un blocco alle navi dell’Ucraina meridionale che normalmente esportavano grano e olio di girasole ucraino attraverso il Mar Nero, facendo aumentare i prezzi a livello globale.

Mercoledì l’Unione africana ha esortato i due paesi a cancellare l’esportazione di grano e fertilizzanti per evitare una carestia diffusa.

La Russia ha accusato le sanzioni occidentali della crisi alimentare.

Mercoledì, ha affermato di essere pronto a fornire un corridoio umanitario per le navi che trasportano cibo per lasciare l’Ucraina, ma in cambio voleva che le sanzioni fossero revocate.

I paesi occidentali hanno imposto severe sanzioni alla Russia.

Gli Stati Uniti hanno spinto la Russia sull’orlo di un default storico del debito mercoledì non estendendo la loro licenza di pagare gli obbligazionisti.

Questa esenzione ha permesso a Mosca di continuare a rimborsare i debiti pubblici finora.

La Commissione europea mercoledì ha proposto di rendere un crimine la violazione delle sanzioni dell’UE contro la Russia.

L’Unione europea sperava anche di concordare sanzioni sul petrolio russo prima del prossimo incontro dei leader dell’UE.

Ma la Russia, almeno per il momento, non è a corto di soldi. I ricavi da petrolio e gas hanno raggiunto i 28 miliardi di dollari nel solo mese di aprile grazie ai prezzi più elevati dell’energia.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce destra e sinistra per cercare, Frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti 6 secondi

Ha detto agli ucraini di aspettarsi settimane difficili mentre la Russia concentrava i suoi sforzi sulla battaglia del Donbass.

Reuters

pubblicato E aggiornato

READ  Una studentessa combattente afghana sogna ancora di volare dopo essere fuggita dal controllo dei talebani