Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I russi sono divisi sui piani per riavviare un’auto classica dell’era sovietica

La leggendaria auto dell’era sovietica, la Moskowitz, era l’orgoglio di ogni russo che ne possedeva una, grazie ai suoi accattivanti fari, alla griglia anteriore lucida e al design accattivante del volante.

Realizzato non più di due decenni fa, il ritorno a sorpresa di Moskowitz – che si traduce come “moscovita” – è ora sulla carta grazie alla migrazione delle case automobilistiche occidentali dalla Russia.

Quando la casa automobilistica francese Renault ha annunciato la sua partenza, il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin è intervenuto, delineando i piani per nazionalizzare il suo stabilimento di Mosca – un tempo centro di produzione di Moskvich – al fine di rilanciare il moderno marchio di auto d’epoca.

Nonostante la “lunga e gloriosa storia” di Moskovic, ha detto Sobyanin, gli appassionati hanno detto a Reuters di essere divisi sui piani per riavviare un’auto che molti ritenevano fosse un ricordo del passato.

“Ho sentito che Moskvich sta per tornare in vita… e ne sono molto felice”, ha detto Alexander Bondarenko, che indossava una maglietta Moskvich.

“Se offrono una versione modernizzata del 2140, lo comprerò subito.”

APN: auto russe d'epoca 2
Durante gli anni ’90, le auto Moskvich venivano talvolta distribuite alle lotterie per promuovere le nuove società per arricchirsi rapidamente che proliferarono dopo il crollo dell’Unione Sovietica.(Reuters)

Ma alcuni entusiasti di Moskovich sono scettici sui piani, intuendo motivazioni politiche.

“Rianimare Moskowitz è una decisione populista”, ha detto Sergei, un moscovita, che ha rifiutato di rivelare il suo cognome, aggiungendo: “Non è chiaro da cosa ne usciremo”.

In mezzo a un esodo su larga scala di aziende occidentali, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che i russi dovrebbero essere orgogliosi del patrimonio industriale del paese e voler rafforzare la base manifatturiera interna della Russia.

Altri appassionati di auto hanno affermato che la storia dell’amato Moskvich dovrebbe essere tenuta nel passato.

“Moskvich non dovrebbe essere toccato: è morto. È stato ucciso”, ha detto Stanislav Tsypolsky, riferendosi alla dolorosa scomparsa della fabbrica automobilistica di Mosca che produceva le automobili.

Disse che gli operai non venivano pagati da anni e migliaia di persone avevano perso il lavoro.

“La fabbrica è stata demolita, non c’era un museo e ora stiamo progettando di restaurare Moskvich”, dice.

“Mi sembra una bestemmia”.

radici utilitaristiche

Esistono dozzine di modelli Moskvich, che hanno iniziato la produzione nel 1946 e hanno resistito alla caduta dell’Unione Sovietica prima di scomparire nel 2001.

Al culmine del boom automobilistico, le persone aspettavano regolarmente un decennio per ottenere uno dei modelli più popolari, il Moskvich 412, che secondo i fan costava circa 5.000 rubli sovietici nel 1975, quando lo stipendio medio mensile era di 150 rubli.

APN: auto russe d'epoca 3
Moskvich 403 dell’era sovietica, di proprietà del collezionista e blogger Moskvich Stanislav Tsypolsky.(Reuters: Evgenia Novosinina)

Per il nostalgico proprietario della Moskvich Sergei Ushakov, il ritorno alla vita dell’auto è una gradita notizia, ma afferma che l’attenzione del paese dovrebbe, tuttavia, essere concentrata sulla produzione di auto moderne.

“Questa è una cosa rara che tengo in condizioni di lavoro”, dice raggiante mentre presenta un modello 400 Moskvich.

“Ma non c’è bisogno di produrre le stesse auto”.

Reuters

READ  Una nave passeggeri del Bangladesh è affondata dopo essersi scontrata con una nave da carico, uccidendo almeno 22 persone