Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Australia è al secondo posto nella classifica delle importazioni di cibo dalla Cina

Il rapporto di domenica sottolinea le preoccupazioni che le esportazioni di carne bovina degli Stati Uniti stiano costantemente superando gli esportatori australiani dal mercato. Dati doganali cinesi, riportati da Audit finanziario australiano Lo scorso mese Indica che il calo delle esportazioni alimentari dell’Australia verso la Cina ha subito un’accelerazione quest’anno, con un aumento delle spedizioni di carne bovina dagli Stati Uniti a luglio e agosto, nonostante le restrizioni sulla carne bovina brasiliana.

Ma mentre le esportazioni agricole australiane in Cina sono state colpite dalle restrizioni politicamente motivate di Pechino su alcuni stabilimenti di carne, l’impennata dei prezzi del minerale di ferro ha aumentato notevolmente il valore totale delle esportazioni australiane in Cina finora nel 2022.

esportazioni totali

Separatamente, i dati doganali cinesi diffusi domenica hanno mostrato che il valore delle esportazioni totali dell’Australia in Cina è aumentato del 43,5% a 140,6 miliardi di dollari USA nei primi 10 mesi del 2021. Il valore delle esportazioni australiane in Cina ha raggiunto i 12,56 miliardi di dollari in ottobre.

Le esportazioni totali della Cina in ottobre sono aumentate del 27,1 percento rispetto a un anno fa, a 300,2 miliardi di dollari, più di quanto si aspettassero gli economisti. La crescita è stata vista come un segno positivo per Il rallentamento dell’economia cinese, colpita da carenze energetiche e interruzioni della catena di approvvigionamento. Anche le importazioni complessive della Cina sono aumentate del 20,6% ad ottobre, superando le aspettative.

Tuttavia, la domanda di minerale di ferro ha continuato a diminuire in ottobre, scendendo del 4,2% in volume nei primi 10 mesi del 2021, a 933,5 milioni di tonnellate. In termini di valore, è balzato del 66,4 percento. L’Australia è il più grande esportatore di minerale di ferro in Cina.

READ  L'uomo rivela com'era dopo essere stato inghiottito da una megattera

L’anno scorso Pechino ha imposto restrizioni su vino australiano, carne bovina, orzo, carbone, frutti di mare e altri prodotti, ma ha continuato ad acquistare grandi quantità di minerale di ferro e gas. Pechino lo scorso anno ha sospeso le importazioni da sette stabilimenti di carne australiani, riducendo drasticamente le esportazioni di carne bovina in Cina da quando hanno raggiunto il picco di 300.000 tonnellate nel 2019.

Sono più di 100 gli espositori australiani al CIIE di Shanghai, in calo rispetto agli anni precedenti.

Sebbene la Cina non abbia imposto nuove restrizioni ai prodotti australiani negli ultimi mesi, non vi sono segni di un disgelo delle tensioni.

Anzi, Il leader cinese Xi Jinping ha parlato venerdì con il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern. Questa settimana, Ardern ospiterà un vertice online dei leader della cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC), tra cui Stati Uniti, Cina e Australia.

Secondo la dichiarazione del governo cinese all’incontro, il presidente cinese ha elogiato la Nuova Zelanda per aver lavorato con Pechino per superare le differenze politiche e culturali.

Ha anche detto che il signor Xi ha aumentato la partecipazione della Nuova Zelanda alla Belt and Road Initiative e ha detto che la signora Ardern ha augurato il bene a Pechino per le Olimpiadi invernali. La lettura dell’incontro da parte del governo neozelandese non ha menzionato questi punti e ha affermato che il primo ministro ha ripetutamente espresso le sue preoccupazioni sugli sviluppi nello Xinjiang e ad Hong Kong.

Al contrario, la Cina ha rifiutato le chiamate dei ministri del governo australiano per più di due anni. Scott Morrison ha detto che era disposto a parlare al telefono con il signor Shea.

READ  Il leader locale avverte che la devastazione dell'Amazzonia potrebbe scatenare "apocalisse"

Il primo ministro dell’Australia occidentale, Mark McGowan, aveva in programma di recarsi in Cina, Corea del Sud e Giappone per ricollegare lo stato con alcuni dei suoi maggiori esportatori, Australia Occidentale Lo ha riferito il giornale nel fine settimana.