Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’attivista democratico di Hong Kong Anthony Wong è stato assolto dall’accusa di corruzione

L’attivista e cantante pro-democrazia di Hong Kong Anthony Wong è stato scagionato da tutte le accuse dopo aver affrontato il tribunale per “condotta corrotta” relativa agli sforzi della campagna a favore della democrazia alla vigilia delle elezioni del 2018.

Un giudice di Hong Kong ha assolto il signor Wong dalle accuse mosse all’inizio di questa settimana dall’agenzia anticorruzione della città.

La Commissione anti-corruzione indipendente ha accusato Wong di fornire “intrattenimento per far votare gli altri” all’attivista democratico O Nok Hen nelle elezioni legislative suppletive del 2018.

Il signor Wong ha eseguito due canzoni e poi ha implorato il pubblico di votare per il signor Au.

Il giudice Peter Low ha ordinato al sig. Wong “di non disturbare la pace, di mostrare buona condotta e di non violare alcuna legge relativa allo svolgimento delle elezioni per un periodo di 18 mesi”.

I pubblici ministeri non hanno continuato a perseguire le accuse, affermando che sarebbe stato sufficiente un ordine vincolante, per impedire il verificarsi di determinati comportamenti in futuro, che non è né una condanna né una punizione.

Un ordine simile è stato dato al signor Au, che ha vinto le elezioni ma è stato poi imprigionato per un incontro non autorizzato.

Centinaia di persone in piedi in una strada di Hong Kong, alzando la mano.
Pechino ha imposto una legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong lo scorso anno dopo le proteste in città.(

Afp: Vincent Yu

)

“La gente di Hong Kong continuerà a cantare. La gente di Hong Kong continuerà a rimanere lì”, ha detto Wong ai giornalisti fuori dal tribunale dopo l’udienza.

Il suo caso è arrivato nel mezzo Ondata di azioni legali contro i critici del governo, e alcuni sotto Legge sulla sicurezza nazionale imposto da Pechino l’anno scorso all’ex colonia britannica.

Successivamente è stata imposta la legge sulla sicurezza nazionale Lungo periodo di disordini a favore della democrazia.

dalla sua uscita, Arrestati importanti democratici, sia ai sensi della nuova normativa sia per altri oneri. Alcuni sono fuggiti all’estero.

Gli editori di libri hanno ammesso l’autocensura, i cinema hanno ritirato un documentario sulle proteste e un’università ha cancellato una mostra di fotogiornalismo. Un museo d’arte contemporanea ha detto che la polizia di sicurezza nazionale potrebbe ispezionare le sue collezioni.

Giornale popolare a favore della democrazia Apple Daily chiuso a giugno Dopo l’arresto di redattori senior per motivi di sicurezza nazionale.

Online questa settimana, Initium Media ha annunciato che si sta trasferendo a Singapore, citando il venir meno della libertà di stampa.

L’emittente pubblica RTHK, che sta subendo importanti revisioni, ha detto martedì che il veterano conduttore Steve Vines era partito per la Gran Bretagna.

“Le istituzioni che garantiscono la libertà dei residenti di Hong Kong vengono smantellate”, ha detto Vines ai suoi ex colleghi in una e-mail.

Reuters

READ  boicottaggio diplomatico statunitense delle Olimpiadi invernali di Pechino; Pistolero ucciso a Assedio di Brisbane; sciopero degli insegnanti e dei lavoratori dei trasporti nel NSW; attacco di squalo