Novembre 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La vittoria razziale di Naomi Osaka, la tuta da calcio femminile americana, i risultati del nuoto australiano

I giocatori della squadra nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti hanno esortato la corte d’appello federale a ripristinare la loro causa sulla parità di retribuzione, affermando che il loro maggior successo rispetto agli uomini americani non è stato preso in considerazione dal giudice del tribunale che ha respinto il loro caso.

I giocatori guidati da Alex Morgan hanno citato in giudizio la NFL nel marzo 2019, sostenendo di non essere stati pagati in modo equo in base al contratto collettivo di lavoro che dura fino a dicembre 2021, rispetto a quanto la squadra maschile riceve in base al contratto scaduto a dicembre 2018. $ 1 milione ($ 90 milioni) di danni ai sensi dell’Equal Pay Act e del titolo VII del Civil Rights Act del 1964.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti R. Gary Klausner a Los Angeles ha respinto la richiesta salariale nel maggio 2020, giudicando le donne rifiutando una struttura pay-to-play simile a quelle dell’accordo maschile e accettando stipendi e benefici di base maggiori rispetto agli uomini, che hanno fallito qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018. Il Nono Circuito della Corte d’Appello degli Stati Uniti ha annullato la sentenza del tribunale e ha rimesso in carreggiata la richiesta di salario.

“Ha stabilito che il compenso di uomini e donne è uguale perché le due squadre hanno ricevuto lo stesso importo in una partita”, hanno detto i giocatori nella memoria d’appello depositata venerdì. “Questo approccio era una misura del salario (partite giocate) ma non l’altra (rendimento). È stato un errore enorme, perché i bonus di prestazione costituiscono la maggior parte degli stipendi dei giocatori e le donne erano le migliori al mondo, mentre gli uomini erano molto meno successo.”

READ  Il presidente Tsai Ing-wen afferma che Taiwan non dovrà soccombere alla Cina

“In effetti, il tribunale ha ritenuto che la retribuzione è uguale se una donna può ottenere lo stesso importo di un uomo attraverso più lavoro e prestazioni migliori”, hanno detto i giocatori.

Il brief dell’USSF è dovuto entro il 23 agosto e il brief di risposta opzionale è dovuto ai giocatori 21 giorni dopo l’USSF. È probabile che il caso venga assegnato a un collegio di tre giudici per la discussione orale.

“Il football americano si impegna a garantire la parità di retribuzione e a garantire che la nostra squadra nazionale femminile rimanga la migliore al mondo”, ha affermato la federazione in una nota. “Nel pronunciarsi a favore del football americano sulle richieste di discriminazione salariale per i giocatori, la Corte Distrettuale ha giustamente notato che la squadra nazionale femminile ha negoziato una struttura retributiva diversa rispetto alla squadra nazionale maschile e ha correttamente ritenuto che la squadra nazionale femminile ha ricevuto più stipendi cumulativamente e su una base media per partita rispetto alla squadra maschile.

Gli Stati Uniti hanno vinto le ultime due edizioni della Coppa del Mondo femminile e si sono presentati al torneo di calcio femminile di questa estate come favoriti, poi hanno perso la partita di apertura 3-0 contro la Svezia mercoledì a Tokyo.

Le due parti hanno raggiunto un accordo il 1° dicembre sulle accuse di condizioni di lavoro che richiedono voli charter, sistemazioni in hotel, selezione della sede e supporto del personale professionale su un piano di parità con la squadra maschile. La NFL dice che paga ugualmente per le partite che controlla, ma non per i tornei organizzati dall’organo di governo mondiale del calcio.

READ  L'astronauta australiano Kim Ellis Hayes si allena con la NASA prima di andare nello spazio

La FIFA ha assegnato 400 milioni di dollari in premi in denaro alle 32 squadre ai Mondiali maschili 2018, di cui 38 milioni per il campionato francese. Ha assegnato $ 30 milioni alle 24 squadre ai Mondiali femminili 2019, di cui $ 4 milioni per gli Stati Uniti dopo che gli americani hanno vinto il loro secondo titolo consecutivo.

La FIFA ha aumentato l’importo totale a $ 440 milioni per la Coppa del mondo maschile del 2022 e il suo presidente, Gianni Infantino, ha proposto di raddoppiare il premio femminile FIFA a $ 60 milioni per la Coppa del mondo femminile del 2023, con la FIFA che ha aumentato il numero di squadre a 32.

I giocatori hanno criticato l’USSF per aver venduto accordi di marketing che coprono sia uomini che donne.

“Il sindacato ha rifiutato (e continua a rifiutare) di consentire alle aziende di stipulare accordi di sponsorizzazione solo con l’USWNT, anche se alcuni sponsor vogliono farlo perché vedono l’USWNT come la squadra più commerciabile”, hanno detto le donne nel memo.