Dicembre 7, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La vera storia dietro la casa di Gucci

La vera storia dietro la casa di Gucci

Lady Gaga vince un Oscar per il suo ruolo di moglie “vedova nera” nel nuovo film di Ridley Scott Gucci House.

descritto da gioia Magazine come “un racconto di decadenza, tradimento, vendetta e omicidio finale”, il film segue il complotto della vita reale della socialite italiana Patrizia Reggiani per uccidere Maurizio Gucci, l’ex presidente di una famosa azienda di moda.

Il film esce venerdì nelle sale britanniche.

Milan Elizabeth Taylor

La nuova versione dipende da The House of Gucci: un’emozionante storia di omicidio, follia, magia e avidità, un libro della giornalista Sarah Gay Forden pubblicato nel 2001 – sei anni dopo che Reggiani aveva ingaggiato un sicario per uccidere il suo ex marito dopo il divorzio.

Al culmine della loro relazione, la coppia, che aveva due figlie, era “famosa per il suo stile di vita sfarzoso”, Grazia. Reggiani è stato soprannominato “la milanese Elizabeth Taylor”, mentre Gucci, che ha interpretato Adam Driver nel film, è stato “considerato un ragazzo ricco e capace che ha quasi messo a terra l’impero della moda della famiglia”.

La rivista ha aggiunto che Reggiani ha anche speso una quantità impressionante di denaro, con l’orchidea “che si dice abbia reso il ceppo Gucci £ 9.000 al mese”. La coppia ha navigato nei Caraibi su uno yacht di 200 piedi e possiede una serie di proprietà in tutto il mondo, da St. Moritz a New York, dove hanno incontrato i membri della famiglia Kennedy e Trump.

Vedova Nera’

La relazione della coppia amante del lusso iniziò a sgretolarsi dopo la morte del padre di Gucci, Rodolfo, nel 1983, lasciando al figlio il 50% del business della moda. Marito e moglie non erano d’accordo su come gestire l’azienda, e Gucci alla fine lasciò Reggiani e si innamorò dell’interior designer Paola Franchi (interpretata nel film dall’attore francese Camille Cotten).

READ  Blocco reale "nebbia di memoria": esperto OST

Nel marzo 1995, un anno dopo che il suo divorzio era stato finalizzato, Gucci fu “ucciso da uno sconosciuto sicario mentre entrava nell’edificio dove lavorava in Palestro 20 a Milano – a due passi dal quadrilatero della moda della città”, ha detto. Forbes.

La rivista ha aggiunto che inizialmente gli investigatori hanno indagato sulle teorie secondo cui avrebbe potuto essere “coinvolto in transazioni sospette” o che ci fosse stata “una rottura all’interno della famiglia, nota per la sua storia di litigi interni”.

Ma poi un informatore ha affermato di aver sentito un portiere di notte in un hotel a una stella a Milano vantarsi di aver reclutato l’assassino di Gucci. L’accusa “ha condotto le autorità lungo un percorso a zigzag che alla fine ha portato allo sfacelo di un complotto omicida che metteva al centro di tutto – in un complotto troppo volgare anche per la telenovela – l’ex moglie di Gucci”.

Reggiani, soprannominata la “Vedova Nera” dai media italiani durante il suo processo, è stata condannata a 29 anni di carcere nel 1997 dopo essere stata giudicata colpevole di aver pianificato l’omicidio. La sua condanna è stata poi ridotta a 26 anni, di cui ha scontato 18.

Nel 2016, a due anni dalla scarcerazione, Reggiani racconta la sua vita nel carcere di San Vittore a Milano guardiano. “Sono cresciuta così tanto. Mi sono presa cura delle mie piante. Mi sono presa cura di Bambi, il mio furetto domestico”, ha detto.

Concedere un animale domestico era un “privilegio privato negoziato dal suo avvocato”, riportava il giornale, ma “la creatura ha incontrato una fine difficile quando un altro detenuto si è seduto accidentalmente su di essa”.

READ  Eza Gonzalez ottiene una nuova posizione in Bulgari | intrattenimento

Reggiani vive ancora a Milano, dove spesso scatta foto passeggiando per i “quartieri esclusivi” della città con “un pappagallo domestico appollaiato sulla sua spalla”, ha detto. rivista Vogue.

L’ex socialite ha sempre sostenuto la sua innocenza, anche se il giornalista che l’ha rintracciata cinque anni fa sembrava coglierla “di umore spericolato”, come ha detto il Guardian. Quando le è stato chiesto perché non avesse sparato lei stessa a suo marito, Reggiani ha risposto: “La mia vista non è molto buona, non volevo perdermela”.

la famiglia risponde

Parlando del film di Scott, ha detto Reggiani National Associated Press Era “disturbata” perché Gaga l’ha filmata “senza avere la considerazione e la sensibilità per venire a trovarmi”.

“Non è una questione economica”, ha detto Reggiani. “Non otterrò un centesimo dal film. È una questione di buona volontà e rispetto”.

La famiglia Gucci ha detto Agenzia di stampa Erano “veramente delusi” dal film. Patricia Gucci, cugina di secondo grado del capo della moda assassinato, ha affermato che i registi hanno rubato “l’identità di una famiglia per realizzare un profitto”.

Scott ha spazzato via le critiche durante l’intervista di ieri con BBC Radio 4 Oggi un programma. “Non mi piace”, ha detto il pluripremiato regista. “Devi ricordare che un Gucci è stato ucciso e un altro è andato in galera per evasione fiscale, quindi non puoi parlarmi di guadagnare.

“Una volta che lo fai diventi parte del dominio pubblico.”