Settembre 16, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La tua guida in 10 passaggi per avviare una piccola impresa

donna che guarda tablet


Stai pensando di avviare un’attività in proprio? In questo estratto modificato dal suo nuovo libro, Tina Tower condivide una guida in 10 passaggi per dare vita alla tua attività.




Se hai preso la decisione di avviare un’attività e sai cosa vuoi fare, è il momento della parte divertente: far rivivere quel ragazzo d’affari! Rendiamo questa cosa reale e iniziamo a creare la tua nuova attività. Qui tratterò le aree principali che dovrai considerare. Alla fine avrai ciò di cui hai bisogno per stabilire formalmente la tua attività.




1. Scegli il nome della tua attività




Molte persone trovano difficile trovare il nome commerciale più appropriato, ma la parte più difficile è trovarne uno disponibile. Nell’era dei domini, le persone registrano i nomi di dominio in previsione di future necessità o per rivenderli in seguito. Per alcuni sono diventati un investimento importante, ma ciò ha reso sempre più difficile assicurarsi un nome commerciale adeguato.




Prima di stabilire il nome della tua attività, verifica la sua disponibilità per:




  • Indirizzo del sito web (URL)
  • Maniglie dei social media
  • Marchi.




Un buon strumento da utilizzare per questo è namecheckr.com.




2. Pensa se vuoi un nome commerciale o uno personale




Alcune persone costruiscono la loro attività sul retro del nome dell’azienda, altre sul proprio nome. Ogni opzione presenta vantaggi e la tua decisione qui dipenderà dal tuo obiettivo a lungo termine. Se hai intenzione di assumere un team numeroso e hai altri membri del team che gestiscono le sessioni e svolgono un ruolo nella fornitura dei tuoi prodotti e servizi, ha senso utilizzare il nome dell’azienda. Tuttavia, se rappresenti la tua attività e le persone stanno acquistando l’accesso alla tua esperienza, scegli il tuo nome personale.




3. Registra il nome della tua attività




Questi sono i passaggi per registrare il nome della tua azienda:




  1. Raccogli tutte le tue idee. Il cervello li elimina tutti su carta o su una lavagna gigante. Annota tutto ciò che ti viene in mente. Usa il dizionario dei sinonimi per avere più ispirazione.
  2. Verifica la disponibilità dei contatti. Assicurati di controllare a livello locale e all’estero, soprattutto se gestisci un’attività online. Una volta che sei online, è un business globale e l’ultima cosa che vuoi è scoprire di aver usato inavvertitamente nomi già registrati in un altro paese. Controlla il tuo dominio e i record dei social media, cerca un marchio e poi fai una semplice ricerca su Google per essere sicuro.
  3. Registra i nomi secondo le leggi del tuo paese e/o stato.




4. Definisci la tua struttura aziendale




È semplice: vai dal tuo commercialista! Nella fase di costituzione, non lesinare sulla creazione della struttura aziendale giusta per te e la tua situazione specifica. Ci sono molte potenziali varianti, quindi spendere qualche centinaio di dollari per una consulenza professionale è un ottimo investimento. Può farti risparmiare molto di più in tasse e costi di ristrutturazione.

READ  Nuovo campione di League of Legends rianimato con "molte iterazioni" incluso il rimborso parziale del timer di morte




Il tuo commercialista ti aiuterà anche a navigare nei processi di dichiarazione dei redditi in modo da poter iniziare a raccogliere denaro dai clienti il ​​prima possibile.








Fonte immagine: Monkey Business Images / Shutterstock.com




5. Configura il tuo software bancario e contabile




Ricordo ancora il giorno in cui ho ricevuto la mia prima carta di credito. Questo riconoscimento ufficiale è stato molto emozionante! Una volta ordinato il nome dell’entità, vai avanti e apri quell’account. Se desideri avere tutti i tuoi conti in un’unica finestra di banking online, puoi scegliere di rimanere con la banca che già utilizzi o potresti preferire iniziare da zero.




Quando ho iniziato a lavorare non mi dispiaceva andare con banche diverse. Di solito scelgo la banca che offre l’offerta migliore in quel momento, sapendo che tutte queste spese si sommano. Ora sono felice di pagare la commissione di $ 10 per tenerlo insieme, fornendo un portale e un’app di servizi bancari online più convenienti.




Sono un grande fan di fare ciò in cui sei bravo e di esternalizzare il resto, quindi consiglierei di usare un contabile per assicurarmi che tutto sia sincronizzato e regolato correttamente. Il contabile ti aiuterà anche a configurare il tuo software di contabilità.




Tieni sempre separate le tue spese aziendali e personali. È una buona idea da un punto di vista fiscale, nonché da un punto di vista delle prestazioni, iniziare perché intendi continuare. Potresti aver deciso di non preoccuparti di impostare tutto correttamente all’inizio, pensando che inizierai lentamente. Ragazzo! Inizia con la giusta configurazione per spingerti verso i tuoi obiettivi il più rapidamente possibile.




Una buona contabilità ti consente di vedere a colpo d’occhio come sta andando il lavoro, cosa funziona e cosa no, in modo da poter apportare modifiche rapide e raggiungere il successo più facilmente.








6. Registra il tuo nome di dominio




GoDaddy è il mio provider di dominio preferito perché è facile da usare, conosciuto e affidabile. Acquista prima il tuo dominio principale. Il dominio principale è l’URL che intendi utilizzare come sito Web principale. Puoi impostare qualsiasi altro dominio acquistato per reindirizzare a quel dominio principale principale.




Quando acquisti un dominio, ti consiglio di investire nella protezione della privacy, che nasconderà i tuoi dettagli di contatto dalle ricerche online. Costa circa $ 10 a $ 20 all’anno. Ciò significa che non sarai nel registro Whois.com, il che ti farà risparmiare un sacco di spam.




Quando vai in un database pubblico, riceverai molte email da persone di tutto il mondo che forniscono i propri servizi web, servizi SEO e simili. Personalmente, odio le email eccessive, quindi vale la pena pagare quella piccola quota annuale per proteggere la privacy del dominio in modo da non doversi preoccupare di ricevere spam. Se lo spam non ti dà fastidio, forse risparmia $ 20 lì.




Proteggi il tuo dominio immobiliare! Ogni paese ha la propria estensione di definizione. Ad esempio, negli Stati Uniti .com, in Australia .com.au e . co.uk nel Regno Unito. Poiché gli Stati Uniti sono il leader mondiale nel software online, dovresti sempre registrare un .com indipendentemente da dove ti trovi. Mi piace avere quante più estensioni di dominio possibili. Per essere in grado di proteggere il tuo nome di dominio in diversi paesi del mondo per alcuni anni, circa $ 20 è un investimento utile.

READ  La suite di giochi include Seagate FireCuda 2021 530 PCIe Gen 4 SSD




7. Configura Google Workspace per le tue email




Ora che hai il nome della tua attività e il nome del dominio, impostiamo il tuo indirizzo email.




Sono un grande fan di Google Workspace per la posta elettronica perché apre le porte a tanti altri strumenti. Puoi accedere al tuo Google Calendar e Gmail, così puoi accedere alle tue email abbastanza facilmente. Google Documenti ti consente di collaborare con altri su documenti di testo. Puoi archiviare cose su Google Drive e mantenere una directory dei tuoi sistemi di lavoro sui siti di Google. Quindi per $ 5 al mese per indirizzo email, Google Workspace ne vale la pena e sicuramente la strada da percorrere.




Vai su workspace.google.com, premi “Inizia” e sarai informato sull’intero processo. Quando inserisci il tuo indirizzo email principale del candidato, potresti voler utilizzare un indirizzo email pubblico del servizio clienti. Ad esempio, il mio indirizzo email principale è hello@tinatower.com. È l’indirizzo con cui ho iniziato in modo da poter inserire quell’indirizzo in tutti i nostri abbonamenti e utilizzarlo per l’e-mail del servizio clienti, perché sapevo che non appena mi fossi potuto permettere un assistente, avrebbero monitorato quell’indirizzo. Quindi ho impostato il mio indirizzo email personale come alias. Puoi creare tutti gli alias che desideri. Puoi usare ciao @, tuonome @, podcast @ o marketing @. Tutti questi derivati ​​ti faranno sentire come se avessi molti dipendenti ma provengono tutti da un unico indirizzo email. Man mano che la tua azienda cresce, puoi dividerla nei propri account di posta elettronica. L’impostazione degli alias ora ti farà risparmiare denaro su account aggiuntivi in ​​un secondo momento.




Ancora una volta, questo è qualcosa che puoi fare in modo più economico senza avere un indirizzo email associato al tuo nome di dominio, ma siamo molto professionali e configuriamolo fin dall’inizio.




8. Configura Dropbox




Puoi condividere documenti utilizzando Google Documenti tramite Workspace, ma vorrei anche impostare una cartella Dropbox. Fornisce un modo semplice per condividere, archiviare e caricare i tuoi file e una certa quantità di dati è gratuita. Conservo copie sia in Google Drive che in Dropbox come backup nell’improbabile (ma probabile) caso in cui un sistema software si guasta.




9. Proteggi il tuo IP




Hai già fatto grandi passi per proteggere il tuo indirizzo IP attraverso la registrazione, ma voglio fare un ulteriore passo avanti. Entra su Google e trova le normative pertinenti.




Potresti considerare di parlare con un avvocato specializzato in marchi. Una chiacchierata iniziale con un avvocato specializzato in marchi ti aiuterà a decidere se questo è un passo che vuoi fare. La registrazione di un marchio è un processo lungo e costoso, quindi dovrai essere assolutamente sicuro del nome della tua attività e della direzione futura.

READ  Ghost Of Tsushima PS5 ha l'opzione di trasferimento di salvataggio di PS4




10. Lavora sul tuo budget




La gente mi dice che i fogli di calcolo li spaventano. Impara ad amarli! Ho fatto matematica di base al liceo e non ho fatto molto bene. Sapevo che per avere successo negli affari dovevo imparare a conoscere i miei numeri e lavorare con loro, quindi mi sono allenato e fatto pratica. Ora, sono un ninja con Google Sheet e amo il mio bel budget.








Ecco alcune spese tipiche che potresti incontrare. Tieni presente che questi numeri sono recenti al momento della scrittura e sono solo stime.




Spese di costituzione:




  • Registrazione aziendale $ 500
  • Registrazione del dominio $ 125
  • Consultazione di un avvocato specializzato in marchi $ 250
  • Design del logo da 500 dollari
  • Lancio di marketing da $ 1000




Abbonamenti mensili in corso:




  • ragioniere 200 dollari
  • Google Workspace $ 10
  • Software di contabilità Xero $ 25
  • Numero di telefono dell’ufficio virtuale $ 20
  • Ingrandisci $ 25
  • Dropbox $ 20




Per il successo aziendale, una buona regola è spendere solo ciò che è necessario guadagnando il più possibile. Come con la gestione del tempo, elimina le cose importanti e dimentica il resto. Se aumenta il tuo marchio e/o le tue vendite, è un investimento utile. In caso contrario, chiediti sempre se è vitale o solo qualcosa che desideri.




Ricorda, le entrate sono per vanità e il profitto è per la ragione. Non importa quante entrate ottieni se le spendi tutte per le spese. Concentrati sulla creazione e sull’espansione di questo divario in modo da poter coltivare ricchezza da investire in linea con i tuoi valori e obiettivi futuri.








Copertura per piccole imprese da un milione di dollari








Questo è un estratto modificato da Affari da un milione di dollari (Wiley Publishing RRP $ 29,95), esclusivo di Canstar e ripubblicato con il permesso.












Fonte immagine di copertina: Daisy Daisy / Shutterstock.com








Torre Tina Informazioni su Torre Tina




Torre Tina Imprenditore pluripremiato, ha fondato, cresciuto e venduto numerose aziende e franchising. Tina è una giovane donna d’affari dell’anno di Telstra National, Australian Business Champion ed è apparsa su The Today Show, Financial Review, Sky Business e come donna d’affari da tenere d’occhio per l’Huffington Post.
















Grazie per aver visitato Canstar, il più grande sito di confronto finanziario in Australia*