Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Russia rifiuta di escludere un dispiegamento militare in America Latina

“Siamo rimasti fedeli alla nostra premessa di base di reciprocità”, ha detto. “Siamo stati fermi nei nostri principi e chiari su quelle aree in cui possiamo fare progressi e quelle aree che non sono ancora iniziate”.

Sullivan ha osservato che non sono previsti ulteriori colloqui, ma “siamo pronti a continuare la diplomazia per rafforzare la sicurezza e la stabilità nella regione euro-atlantica.

“Siamo ugualmente preparati se la Russia sceglierà una strada diversa”, ha aggiunto. “Continuiamo a coordinarci intensamente con i partner su dure misure economiche in risposta all’ulteriore invasione russa dell’Ucraina”.

Alla domanda sul fatto che Ryabkov mantenga la porta aperta alle truppe e all’equipaggiamento in America Latina, Sullivan ha risposto: “Non risponderò agli sproloqui nei commenti pubblici”.

Ha osservato che la questione non è stata sollevata durante i colloqui di questa settimana, aggiungendo che “se la Russia si muoverà in questa direzione, la affronteremo con decisione”.

Ryabkov il mese scorso ha paragonato le attuali tensioni sull’Ucraina alla crisi missilistica cubana del 1962, quando l’Unione Sovietica dispiegò missili contro Cuba e gli Stati Uniti imposero un blocco navale sull’isola.

Quella crisi si è conclusa dopo che l’allora presidente John F. Kennedy e il leader sovietico Nikita Khrushchev hanno concordato che Mosca avrebbe ritirato i suoi missili in cambio della promessa di Washington di non invadere Cuba e rimuovere i missili americani dalla Turchia.

Il viceministro degli esteri russo Sergei Ryabkov.credito:Reuters

Cercando di frenare l’attività militare occidentale nell’Europa orientale, Putin ha affermato che la NATO potrebbe utilizzare il territorio ucraino per schierare missili in grado di raggiungere Mosca in soli cinque minuti. Ha avvertito che la Russia potrebbe ottenere una capacità simile schierando navi da guerra armate con gli ultimi missili da crociera ipersonici Zircon in acque neutrali.

READ  Ucraina per rinominare o rimuovere segnali stradali e lavori pubblici associati alla Russia

Subito dopo essere stato eletto per la prima volta nel 2000, Putin ha ordinato la chiusura di una struttura di osservazione militare costruita dall’Unione Sovietica a Cuba mentre cercava di migliorare le relazioni con Washington. Mosca ha intensificato i suoi contatti con Cuba negli ultimi anni con l’intensificarsi delle tensioni con gli Stati Uniti e i suoi alleati.

Nel dicembre 2018, la Russia ha inviato brevemente un paio dei suoi bombardieri nucleari Tu-160 in Venezuela nel tentativo di sostenere il presidente venezuelano Nicolas Maduro in mezzo alle pressioni occidentali.

Ryabkov ha affermato che il rifiuto degli Stati Uniti e dei loro alleati di prendere in considerazione la principale richiesta russa di garanzie contro l’espansione della NATO in Ucraina e in altri paesi ex sovietici ha reso difficile discutere le misure di rafforzamento della fiducia che Washington afferma di essere disposta a negoziare.

Caricamento in corso

Ha detto: “Gli Stati Uniti vogliono avere un dialogo su alcuni elementi della situazione della sicurezza … per allentare le tensioni e quindi continuare il processo di sviluppo geopolitico e militare dei nuovi territori e avvicinarsi a Mosca”. “Non abbiamo nessun posto dove tornare indietro”.

Ryabkov ha descritto gli schieramenti e le esercitazioni militari statunitensi e NATO vicino al territorio russo come altamente destabilizzanti. Ha detto che i bombardieri strategici statunitensi con capacità nucleari volavano a soli 15 chilometri dal confine russo.

“Siamo costantemente di fronte a pressioni militari provocatorie volte a mettere alla prova la nostra forza”, ha detto, aggiungendo che si chiedeva come reagirebbero gli americani “se i nostri bombardieri volassero entro 15 chilometri da una base americana nella costa orientale o occidentale”.

READ  House approva il disegno di legge sulle infrastrutture di Joe Biden per la vittoria del presidente degli Stati Uniti

Questa diplomazia ad alto rischio ha avuto luogo quando si stima che 100.000 soldati russi fossero ammassati con carri armati e altre armi pesanti vicino al confine orientale dell’Ucraina. Giovedì, Sullivan ha ribadito la preoccupazione che Mosca possa spianare la strada a un’invasione dell’Ucraina affermando che Kiev si sta preparando ad agire contro la Russia.

Ha detto che gli Stati Uniti annunceranno alcuni dei motivi di questa valutazione nei prossimi giorni.

Giovedì scorso, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha respinto le richieste occidentali di ritirare le truppe dalle aree vicino all’Ucraina.

Ha detto: “È difficile per la NATO dettarci dove dovremmo spostare le nostre forze armate sul suolo russo”.

Peskov ha affermato che i colloqui di questa settimana hanno prodotto “alcuni elementi positivi e sfumature”, ma li ha descritti come generalmente infruttuosi.

“I colloqui hanno iniziato a ricevere risposte specifiche alle principali questioni concrete sollevate e le differenze sono rimaste su quelle questioni chiave, il che è negativo”, ha affermato Peskov.

Ha avvertito di una rottura completa nelle relazioni USA-Russia se le proposte di sanzioni contro Putin e altri alti leader civili e militari fossero state adottate. Le misure, proposte dai Democratici al Senato, prenderebbero di mira anche le principali istituzioni finanziarie russe se Mosca invia truppe in Ucraina.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha denunciato le sanzioni proposte come riflesso dell'”arroganza” statunitense, aggiungendo che Mosca si aspetta una risposta scritta alle sue richieste da parte di Stati Uniti e NATO la prossima settimana per prendere in considerazione ulteriori passi.

Le tensioni che ruotano attorno all’Ucraina e le richieste della Russia per l’Occidente sono tornate sul tavolo della riunione di giovedì a Vienna dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa.

READ  Un cinese vive tre giorni in un garage allagato mentre la East Coast si prepara al tifone N Fa

Nel suo discorso inaugurale, il ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rau, che ha assunto la carica di attuale capo dell’organizzazione, ha osservato che “il rischio di una guerra nella regione dell’OSCE è ora maggiore che mai negli ultimi 30 anni”.

Caricamento in corso

La Russia ha preso il controllo della Crimea dopo aver estromesso il leader ucraino favorevole a Mosca e nel 2014 ha sostenuto un’insurrezione separatista nell’Ucraina orientale. Più di 14.000 persone sono state uccise in quasi otto anni di combattimenti tra ribelli sostenuti dalla Russia e forze ucraine.

Alla domanda se fosse preoccupato per un possibile confronto, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affermato che “è assolutamente necessario che il dialogo in corso trovi un modo che consenta l’attenuazione della tensione… per evitare qualsiasi tipo di confronto, un catastrofe per l’Europa e il mondo”.

Agenzia di stampa