Giugno 16, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA indaga su un’eruzione mai vista prima sul Sole

Questa eruzione solare nel 2016 potrebbe essere stata una “pietra di rosetta” per le eruzioni sul nostro sole.

Schermata del video della NASA di Amanda Koser/CNET

C’è una lunatica sfera di calore al centro del nostro sistema solare e gli scienziati vogliono sapere perché a volte erutta. L’oggetto di un nuovo studio è una “drammatica eruzione multistadio”. La NASA lo chiama Solare di Rosetta Stone.

L’eruzione vulcanica è la prima del suo genere ad essere segnalata. I ricercatori classificano le eruzioni del sole come eruzioni coronali collettive, eruzioni o eruzioni vulcaniche parziali. L’esplosione era un pacchetto con le caratteristiche di tutti e tre i tipi.

Di solito i tre tipi di esplosioni sono distinti. Le espulsioni di massa coronale, o CME, agiscono come grandi bolle che spingono nello spazio energia e particelle dal Sole. Gli aeroplani fanno la stessa cosa, ma sono angusti. Le eruzioni parziali sono come sembrano: sembrano scappare, ma collassano di nuovo al sole.

un Video della NASA che spiega l’eruzione Parla di come le eruzioni solari influenzano gli astronauti nello spazio e la tecnologia sulla Terra.

“Questo evento è l’anello mancante, poiché possiamo vedere tutti questi aspetti dei diversi tipi di frangia in un piccolo pacchetto pulito”, La scienziata solare Emily Mason del Goddard Space Flight Center della NASA In una dichiarazione lunedì. “Ci porta al punto in cui queste esplosioni sono causate dallo stesso meccanismo, solo a livelli diversi”.

Mason è l’autore principale di uno studio sull’eruzione vulcanica – avvenuta nel marzo 2016 – accettato per la pubblicazione su Astrophysical Journal Letters. Il Solar Dynamics Observatory della NASA, l’Agenzia spaziale europea e l’Osservatorio solare ed eliosfera della NASA hanno documentato l’evento insolito.

“Comprendere il meccanismo alla base di questi eventi, in particolare le masse di grandi e medie dimensioni, è di fondamentale importanza per prevedere quando una grande eruzione vulcanica potrebbe causare disturbi al suolo”, La NASA ha detto. per esempio: Grande esplosione di brillamenti solari a maggio Metti i terrestri in allerta per l’aurora boreale e potenziali interruzioni tecniche.

secondo Dichiarazione del Consorzio Universitario di Ricerca Spaziale Lunedì, il prossimo passo nell’indagine è creare modelli informatici dell’evento. “Se possiamo essenzialmente estendere ciò che già sappiamo sulle eruzioni a getto, potremmo ottenere importanti informazioni su come erutta anche l’espulsione coronale”, ha detto Mason. Questo può aiutarci a prepararci meglio e reagire all’umore del sole sia nello spazio che qui sulla Terra.

Seguire CNET Calendario spaziale 2021 Per stare al passo con le ultime novità spaziali di quest’anno. Puoi persino aggiungerlo al tuo Google Calendar.

READ  Il rover Curiosity cattura le nuvole luminose sulla superficie di Marte